La tomba di Alessandro

L'enigma

Di

Editore: A. Mondadori (Omnibus)

3.4
(556)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 190 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Greco

Isbn-10: 8804593490 | Isbn-13: 9788804593492 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri , Paperback

Genere: Arte, Architettura & Fotografia , Storia , Non-narrativa

Ti piace La tomba di Alessandro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La storia della tomba di Alessandro è la storia di un'avventura. Con l'affermarsi del cristianesimo, infatti, il sepolcro di Alessandro, eretto nella città che portava il suo nome e oggetto di venerazione per sette secoli, in pochi anni cadde nell'oblio e se ne perse ogni traccia. Tuttavia su Alessandria continuò ad aleggiare il fantasma del suo fondatore, che riprese vigore a partire dalla campagna napoleonica in Egitto: archeologi, avventurieri e tante persone comuni hanno cercato, invano, di ritrovare il corpo del più grande condottiero di tutti i tempi. Valerio Massimo Manfredi ci conduce in questo viaggio nel cuore dell'enigma unendo l'esperienza e la competenza dell'archeologo alla narrazione coinvolgente e appassionata del grande romanziere, mostrandoci luoghi e reperti dell'antichità per ricostruire su di essi un mondo brulicante di vita, di sterminata ambizione e grandi sogni.
Ordina per
  • 5

    La storia della tomba di Alessandro è la storia di un’avventura.

    Districare le infinite leggende dai fatti, interpretare le fonti storiche, lacunose e contraddittorie, addentrarsi nel mito equivale a muoversi verso una meta enigmatica e sfuggente come i miraggi del ...continua

    Districare le infinite leggende dai fatti, interpretare le fonti storiche, lacunose e contraddittorie, addentrarsi nel mito equivale a muoversi verso una meta enigmatica e sfuggente come i miraggi del deserto.
    Con l’affermarsi del cristianesimo, infatti, il sepolcro di Alessandro, eretto nella città che portava il suo nome e oggetto di venerazione e visite continue per sette lunghi secoli, in pochi anni cadde nell’oblio. Forse per cause naturali o eventi bellici, forse per una sorta di damnatio memoriae, forse per tutte queste ragioni insieme, di esso si perse ogni traccia. Tuttavia su Alessandria continuò ad aleggiare il fantasma del suo fondatore, che riprese vigore a partire dalla campagna napoleonica in Egitto, da quando cioè molti archeologi e una serie di avventurieri e cacciatori di tesori, ma anche tante persone comuni, si sono cimentati nell’impresa di ritrovare il corpo del più grande condottiero di tutti i tempi. Inseguendo un mito e un’illusione sorti con la morte stessa dell’eroe invincibile, del giovane dal carisma ineguagliabile, incarnazione dello splendore e della ferocia e delle diverse contraddizioni del genere umano. L’illusione che, qualora arrivassimo un giorno e per assurdo a toccarlo, potremmo, chissà, finalmente capire.
    Valerio Massimo Manfredi, che del profilo e delle gesta di Alessandro il Grande ha saputo incidere un’immagine vivida e folgorante nella sua trilogia Aléxandros, ci conduce in questo viaggio nel cuore dell’enigma unendo l’esperienza e la competenza dell’archeologo alla narrazione coinvolgente e appassionata del grande romanziere, mostrandoci luoghi e reperti dell’antichità per ricostruire su di essi un mondo brulicante di vita, di sterminata ambizione e grandi sogni.

    ha scritto il 

  • 3

    Non esattamente un romanzo, ma un'indagine sulla storia della sepoltura di Alessandro Magno, è comunque un libro gradevole, seppur non emozionante. E' bello entrare nel lavoro di Manfredi e degli arch ...continua

    Non esattamente un romanzo, ma un'indagine sulla storia della sepoltura di Alessandro Magno, è comunque un libro gradevole, seppur non emozionante. E' bello entrare nel lavoro di Manfredi e degli archeologi in generale, poiché consente di capire le logiche ed il modus operandi di questo settore. Semplice, anche se a volte si ferma su concetti diversi dal tema (d'altronde, cosa c'è da scrivere sulla tomba di Alessandro Magno per un pubblico commerciale e che non ha le basi per uno studio troppo approfondito, che penso sarebbe pure noioso), è un libro che come pochi accultura su eventi poco conosciuti.

    ha scritto il 

  • 4

    Alessandro III di Macedonia, il re dei re!

    Adoro e venero Alessandro Magno. Tutto ciò che lo riguarda per me è intrigante e degno di essere letto. Questa ricostruzione storica di Manfredi sull'ipotetica causa della sua morte e sulla successiva ...continua

    Adoro e venero Alessandro Magno. Tutto ciò che lo riguarda per me è intrigante e degno di essere letto. Questa ricostruzione storica di Manfredi sull'ipotetica causa della sua morte e sulla successiva sepoltura, è ricca di particolari e minuziosa nel raccontare. L'autore sembra convinto da un'ipotesi, su dove si trovi il corpo di Alessandro. Io sono più romantica e spero che sia vero che sia stato sepolto accanto al padre, nella sua patria così che abbia potuto rivedere le meraviglie di una terra che amava con tutto il cuore.

    ha scritto il 

  • 2

    11-2014

    Saggio di Manfredi sulle ricerche relative all'ubicazione della tomba di Alessandro Magno, un enigma che va avanti da due millenni. Nonostante sia un patito di Manfredi (13 libri suoi già letti) e anc ...continua

    Saggio di Manfredi sulle ricerche relative all'ubicazione della tomba di Alessandro Magno, un enigma che va avanti da due millenni. Nonostante sia un patito di Manfredi (13 libri suoi già letti) e ancora più di Alessandro Magno, ho trovato il testo abbastanza noioso, un pò saccente, sostanzialmente inutile. Meglio i suoi romanzi.

    ha scritto il 

  • 3

    dopo un bel pò di deludenti letture, dopo cui m'ero fra l'altro ripromesso di non leggere più niente di suo, mi capita fra le mani questo volume, che non è un romanzo ma un saggile (mio neologismo che ...continua

    dopo un bel pò di deludenti letture, dopo cui m'ero fra l'altro ripromesso di non leggere più niente di suo, mi capita fra le mani questo volume, che non è un romanzo ma un saggile (mio neologismo che sta per saggio agile) su uno dei più grandi misteri che l'archeologica ancora non ha risolto.

    Ovvero, dove diamine sta la tomba di uno dei più grandi uomini che hanno calpestato questa terra?

    Sembra infatti incredibile, ma ad oggi non sappiamo dove sia sepolto Alessandro Magno. Non abbiamo certezze assolute nemmeno sulla città in cui venne portato, sebbene si tenda a credere che la tomba venne costruita a Alessandria d'Egitto, poiché la maggior parte delle fonti lì la pone e lì videro la mummia e la struttura alcuni grandi personaggi dell'antichità, primi fra tutti Cesare e Augusto. O, almeno, così le fonti raccontano...

    VMM, che è un archeologo e un accademico di spessore, racconta dunque a che punto stiano le indagini, quali siano le congetture più sensate a partire dalle poche fonti antiche che parlano della sepoltura. Fonti che, come detto, sono o imprecise o infondate o di seconda mano e risulta assai difficile districarvisi.

    Ogni tanto l'autore tende a ripetersi, ma va comunque bene così: perché il libro è scorrevole, interessante, ben documentato.

    Rimane la domanda di dove sia la tomba, quello che in antico venne chiamato Soma (letteralmente, il corpo). A sottolineare come quello lì custodita non fosse un cadavere, una mummia qualunque: ma LA mummia, IL corpo.

    Un simbolo, di tutto l'Occidente e oltre. Per questo è tanto importante capire, e sapere...

    ha scritto il 

  • 4

    Ho rimandato la lettura di questo libro perchè sapevo che era un saggio e temevo fosse noioso..invece devo dire che anche nel saggio Manfredi si dimostra il mio scrittore preferito,riesce ad appassion ...continua

    Ho rimandato la lettura di questo libro perchè sapevo che era un saggio e temevo fosse noioso..invece devo dire che anche nel saggio Manfredi si dimostra il mio scrittore preferito,riesce ad appassionare anche narrando gli studi e le ricerche,nonchè gli aneddoti e le curiosità,sulla ricerca della tomba di Alessandro magno. Lo consiglio a chi ama la storia.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per