Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La tragedia di Sacco e Vanzetti

By Francis Russell

(100)

| Others | 9788804546443

Like La tragedia di Sacco e Vanzetti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Alla fine di agosto del 1927 due italiani, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti,morirono sulla sedia elettrica in una prigione del Massachussetts. Era ildrammatico epilogo di un processo durato sette anni che sconvolse e mobilitòl'opinione pubbl Continue

Alla fine di agosto del 1927 due italiani, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti,morirono sulla sedia elettrica in una prigione del Massachussetts. Era ildrammatico epilogo di un processo durato sette anni che sconvolse e mobilitòl'opinione pubblica internazionale. Condannati a morte nel 1920 per l'omicidiodi due uomini nel corso di una rapina in un calzaturificio, Sacco e Vanzettifurono condannati in base a prove indiziarie, fondamentalmente perché eranoattivisti anarchici e stranieri. Francis Russell, storico e giornalistascomparso nel 1989, ha ricostruito quel caso divenuto sinonimo di assassiniolegalizzato e pregiudizio.

4 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful


    ma tu e io, dice, scusa la caco
    fonia, tu e io esattamente

    [e ci ha messo una piccola pausa]
    io allora ho detto:

    nella pubblicità della mini il verbo
    essere, la terza persona, ha l'

    accento acuto. ed è sbagliato.
    è sbagliato, ha ripet ...(continue)


    ma tu e io, dice, scusa la caco
    fonia, tu e io esattamente

    [e ci ha messo una piccola pausa]
    io allora ho detto:

    nella pubblicità della mini il verbo
    essere, la terza persona, ha l'

    accento acuto. ed è sbagliato.
    è sbagliato, ha ripetuto lei, bene

    e io: l'accento acuto è un errore
    grave.

    qui lei ha detto: speriamo che non
    sbaglino l'accento sulla tua lapide

    speriamo, ho detto io sai quante madonne
    che tirerei

    lo sappiamo, ha detto

    Is this helpful?

    [radek] said on Oct 24, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Inizierei dicendo che il libro è splendido. Oltre a essere una chiara ricostruzione storica della vicenda giudiziaria forse più controversa e criticata del secolo scorso, questo libro è anche un simbolo di libertà e un incoraggiamento alla lotta per ...(continue)

    Inizierei dicendo che il libro è splendido. Oltre a essere una chiara ricostruzione storica della vicenda giudiziaria forse più controversa e criticata del secolo scorso, questo libro è anche un simbolo di libertà e un incoraggiamento alla lotta per i propri ideali!
    La vita di Sacco e Vanzetti andrebbe studiata a scuola prorio per capire come la conoscenza e la cultura riescono a liberare l'uomo dalle catene, simboliche dello sfruttamento e reali del carcere e della condanna a morte.

    Is this helpful?

    piccolochef said on Sep 21, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' un bel saggio. Scritto con misura e chiarezza.
    Vengono esaurientemente ricostruite le circostanze e le vicende processuali che condussero, il 23 agosto 1927, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti alla sedia elettrica nello stato del Massachusetts. C ...(continue)

    E' un bel saggio. Scritto con misura e chiarezza.
    Vengono esaurientemente ricostruite le circostanze e le vicende processuali che condussero, il 23 agosto 1927, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti alla sedia elettrica nello stato del Massachusetts. Come spesso è capitato, anche nella storia recente, gli USA diventarono il palcoscenico di una tragedia, così come la Francia lo fu per l'affaire Dreyfus e l'Atene del IV secolo a.C. per Socrate.
    E' doveroso avvertire che oggi il punto non è più la colpevolezza di Nick e Bart rispetto al duplice omicidio che si consumò, il 15 aprile 1920, nel corso della rapina di South Braintree. Alcuni, infatti, ritengono che almeno Nicola Sacco c'entrasse qualcosa o qualcosa sapesse anche senza aver direttamente partecipato al colpo.
    Ciò che invece sconcerta sono i pregiudizi che inquinarono la valutazione delle prove e la serenità delle decisioni assunte dagli organi giusdicenti e proprio in una democrazia - quella statunitense - ammirata come modello insuperabile persino dal vecchio Occidente.
    Non è un legal thriller alla John Grisham! Qui non c'é lieto fine: non c'é un processo che si conclude con l'inattesa vittoria della verità e della giustizia! L'esecuzione dei due anarchici italiani è un inquietante simbolo dei mostri che possono, quando meno ce l'aspettiamo, impadronirsi della nostra civiltà.
    Belle le parole che Vanzetti pronunciò prima di essere giustiziato: "Sarei morto sconosciuto, senza una pietra che segnasse la mia tomba, un fallimento. Ma ora non siamo dei falliti. Questa è la nostra carriera e il nostro trionfo. Mai, vivendo l'intera esistenza, avremmo potuto sperare di fare così tanto per la tolleranza, la giustizia, la mutua comprensione fra gli uomini, come adesso facciamo per un caso del destino"

    Is this helpful?

    Antonio6060 said on Mar 24, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non l'ho letto tutto, non sto mica scrivendo una tesi di laurea su Sacco e Vanzetti (libro dettagliatissimissimo) ;) Ma ho letto gran parte, spiluccando in giro il resto.

    Is this helpful?

    kaliya said on Sep 15, 2008 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (100)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 512 Pages
  • ISBN-10: 8804546441
  • ISBN-13: 9788804546443
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 2005-01-01
Improve_data of this book