La valle del caos

Voto medio di 127
| 20 contributi totali di cui 18 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In un isolato villaggio di montagna, un centro terapeutico costruito verso la metà dell'Ottocento è il teatro in cui Dürrenmatt fa muovere i personaggi della sua "commedia". Durante l'estate il centro "Casa della Povertà" è usato come luogo di riposo ...Continua
Luciano
Ha scritto il 03/01/17
Un romanzo irriverente, sarcastico e paradossale. Un susseguirsi di personaggi assolutamente anacronistici e contradditori. Alcuni di loro veramente memorabili come Adolf Fronten, il maestro del villaggio che si considera grande scrittore, riducendos...Continua
Gianluca Attoli
Ha scritto il 06/08/16
Mi gioco il jolly qualunquista, se devo essere sincero questo libro mi ricorda l'episodio di "Dove vai in vacanza?" ambientato alla Biennale di Venezia, con la moglie di Sordi che si siede per riposare le gambe e i turisti connoisseur la scambiano pe...Continua
Lux Lisbon in London
Ha scritto il 21/09/13
Immenso, immondo
Discontinuo per qualità di scrittura ma incredibilmente coeso per ideazione e creazione di universi e personaggi. Certo il lettore deve (per fortuna!) faticare non poco per seguire le storture nella Valle del Caos. Genialità tonante che incute timore...Continua
  • 5 mi piace
Bludaniela
Ha scritto il 01/12/12
Folle e geniale, confuso e delirante questo ultimo lavoro di Dürrenmatt impegna il lettore in simbolismi, parallelismi, continui avvicendamenti, tra l'ispirato e il criminale, tra il bene e il male; ma è, a mio parere, più difficile, assurdo e meno...Continua
  • 5 mi piace
  • 1 commento
mortimer
Ha scritto il 16/08/12

la speranza presuppone l'inferno e ne è la causa. Cit. p. 55

  • 1 mi piace

blimunda
Ha scritto il Jun 09, 2010, 14:23
Scendi, un Dio che si lascia crocifiggere fa la commedia, (...).
Pag. 114
Nikos
Ha scritto il May 04, 2009, 12:49
A Lustenwyler era venuta fame. Prese una salciccia da una tasca laterale e cominciò a mangiare. Il cane dimenò la coda. Lustenwyler si frugò di nuovo in tasca e gettò una salciccia al cane, era giusto, dato che poi doveva sparargli. Anche il sindaco...Continua
Pag. 62
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi