Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La valse lente des tortues

By Katherine Pancol

(108)

| Paperback | 9782253129400

Like La valse lente des tortues ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

132 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Tra una favola e un thriller, le pagine scorrono veloci.

    Is this helpful?

    Eli said on Jul 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Come nel primo libro si viene coinvolti dai tanti eventi e dalle storie dei personaggi: alcune vicende sono assurde e poco reali ma anche per questo il libro è divertente ed ironico. Consigliato

    Is this helpful?

    Fiores said on May 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    SE NON FOSSE PER ...

    ... le scivolate esoteriche sarebbe un romanzo perfetto ...

    Così diventa un perfetto "mesclun" .. ma molto gradevole comunque

    Is this helpful?

    Minestrone said on Feb 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tienes más actividad que el primero de la trilogía, pero algunas de las tramas resultan previsibles desde el principio. En algún momento, ofrece soluciones poco elaboradas, que no encajan demasiado. Otras veces se deja llevar. Demasiada espiritualida ...(continue)

    Tienes más actividad que el primero de la trilogía, pero algunas de las tramas resultan previsibles desde el principio. En algún momento, ofrece soluciones poco elaboradas, que no encajan demasiado. Otras veces se deja llevar. Demasiada espiritualidad para mi gusto. A pesar de todo entretenido. Una lectura cómoda.

    Is this helpful?

    Pepoteguason said on Dec 15, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Utopia portami via

    Ho già detto in qualche recensione che ho problemi di occhiali femministi.
    Capitemi, ci ho messo tanto a prendere coscienza, mi sono fatta usare e gettare come uno straccio da un sacco di inutili, e ogni volta avevo l’autostima distrutta, mi facevo ...(continue)

    Ho già detto in qualche recensione che ho problemi di occhiali femministi.
    Capitemi, ci ho messo tanto a prendere coscienza, mi sono fatta usare e gettare come uno straccio da un sacco di inutili, e ogni volta avevo l’autostima distrutta, mi facevo quelle amabili domande tipo “Ma perché tutte a meeeee, sono sbagliata, non mi merito di essere felice..” blablabla. Poi un giorno, senza che ci fossero preavvisi, mi sveglio e penso: basta, io non starò più male. Così, semplicemente. Allora ho iniziato a guardare tutti i meccanismi con cui noi donne sappiamo così bene impastoiarci, tutte quelle trappoline sparse qua e là che minano la nostra sicurezza; ho letto tanto, pensato altrettanto. Non è facile comunque vivere senza cadere negli stereotipi, anche una volta che si è posto fine al circolo vizioso degli uomini maltrattanti; però questo cambio di rotta nella mia vita è una delle cose di cui vado più fiera (dopo la gran rinuncia alle sigarette, ahimè).

    E tutto questo sproloquio per dire che: io sto libro l’ho letto d’un fiato, è sicuramente meglio del primo, è scorrevole, avvincente, perfetto per l’evasione. Però santo cielo, ma perché ci sono protagoniste così … clichè??? Ok che la Josephine rappresenta il riscatto dell’imbranata (che poi, riscatto… si fa seghe mentali che in una quasi 50enne definirei patologiche), però non si può giungere a tali livelli di stucchevolezza. L’amore-passione, l’amore-struggente è il suo unico pensiero: dopo aver passato un intero libro ad affannarsi per i soldi, qui la nostra riesce a dire: pfff, mi importa assai di essere seduta sul deposito dello zio Paperone! Darei qualsiasi cosa per un po’ di llllove! Ma va bene, per carità, nessuno dice che stare da sole (ma anche soli) sia una passeggiata, però un po’ più di autostima e compiacimento per le mete raggiunte ci stava!
    Iris poi, raggiunge l’apoteosi della stupidità in questo libro: ma come, uno ti prende e ti chiude a chiave in casa, ti ordina di pulire non leggere non pensare non respirare e tu sei felice???? E la Shirley alla fine del libro che dice: ebbè sì, anche a me è successo, è una situazione veramente intrigante… Oh, ma ragassi!!! Ma così veramente sembra che noi donne siamo rimaste delle cavernicole, che bramano solo una clava in testa!

    Io voglio una protagonista di chick-lit col cervello, voglio una donna senza la gonna, voglio un amore Steve e Miranda, ecco! E' chiedere troppo? ;)

    Is this helpful?

    Elanor said on Nov 13, 2013 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Non sono riuscita ad andare oltre le prime 30 pagine...Già avevo fatto uno sforzo enorme per finire "gli occhi gialli dei coccodrilli", che però mi era piaciuto...questo è troppo anche per me!

    Is this helpful?

    Elena D. [eBook e Cartacei] said on Oct 17, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book