Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La vedova scalza

By Salvatore Niffoi

(172)

| Paperback

Like La vedova scalza ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

184 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Avvertenza: serve almeno un'infarinatura di sardo

    .. o comunque di qualche dialetto meridionale (scusate la generalizzazione); avere letto Camilleri è già di grande aiuto, altrimenti si rischia di fraintendere passaggi interi.
    Detto questo, il libro è poetico e tragico alla Garcia Marquez. La stori ...(continue)

    .. o comunque di qualche dialetto meridionale (scusate la generalizzazione); avere letto Camilleri è già di grande aiuto, altrimenti si rischia di fraintendere passaggi interi.
    Detto questo, il libro è poetico e tragico alla Garcia Marquez. La storia ogni tanto si avvolge su se stessa e un po' si perde, ma resta davvero un bel libro!!

    Is this helpful?

    Caterina G said on May 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Romanzo crudo

    Un romanzo crudo, potente, senza filtri. Niffoi trionfa al Premio Campiello con quest'opera di valore assoluto. Attraverso la storia d'amore tra Mintonia e Micheddu, Niffoi racconta di una Sardegna quasi dimenticata: quella fatta di faide e banditism ...(continue)

    Un romanzo crudo, potente, senza filtri. Niffoi trionfa al Premio Campiello con quest'opera di valore assoluto. Attraverso la storia d'amore tra Mintonia e Micheddu, Niffoi racconta di una Sardegna quasi dimenticata: quella fatta di faide e banditismo alla macchia. Tuttavia, in coda, si percepisce un senso d'ingiustizia propinato da una legge iniqua che talvota abbatte la sua scure senza cognizione di causa. Senza ombra di dubbio il romanzo più riuscito di Niffoi.

    Is this helpful?

    Re Leone said on May 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Io ridevo di gioia ogni volta che riuscivo a scrivere e pronunciare bene una parola in italiano, disubbidendo alla norma familiare e paesana che voleva si parlasse il dialetto."S'italianu es pro sos riccos, a sarciare e truvare crapas bastata su sar ...(continue)

    "Io ridevo di gioia ogni volta che riuscivo a scrivere e pronunciare bene una parola in italiano, disubbidendo alla norma familiare e paesana che voleva si parlasse il dialetto."S'italianu es pro sos riccos, a sarciare e truvare crapas bastata su sardu!". Pur nella mia ingenuità trovavo il discorso ridicolo e truffaldino, come quando i genitori ti chiedono se vuoi più bene a mama o a babbu sapendo che sono indispensabili entrambi. Mi convinsi che i ricchi erano due volte più fortunati di noi, primo perché stavano bene e secondo perché avevano la fortuna di poter leggere tanti libri. Io, grazie a mastru Ramiro e tziu Imbece, sono diventata ricca almeno a metà, perché ho scoperto i libri. A sei anni non ero stupida come pensavano genitori e paesani. Sapevo che le cicogne mangiano serpenti e non portano bambini. Volevo bene a tutti e, per capire come girano le rotelle del mondo, ero pronta a imparare anche la lingua delle formiche, perché tanto il sardo ce l'avevo già nel sangue."

    Is this helpful?

    Lisa said on Feb 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Nudo e crudo

    LA VEDOVA SCALZA-Salvatore Niffoi-Adelphi Edizioni
    Mi sono avvicinato a questo splendido libro con molta diffidenza perchè pensavo che il dialetto così ostico di cui è intriso mi avrebbe creato non poche difficoltà e avrebbe pregiudicato la bellezza ...(continue)

    LA VEDOVA SCALZA-Salvatore Niffoi-Adelphi Edizioni
    Mi sono avvicinato a questo splendido libro con molta diffidenza perchè pensavo che il dialetto così ostico di cui è intriso mi avrebbe creato non poche difficoltà e avrebbe pregiudicato la bellezza o meno del libro.Niente di tutto ciò. E' vero il dialetto della Barbagia (Sardegna) è molto difficile, del tutto incomprensibile anche per coloro che sono della stessa Sardegna, non della Barbagia. Questo però non preclude la poesia pura che trasuda questo enorme romanzo, romanzo in cui la parola principe è la vendetta.
    In questo romanzo, ambientato a cavallo tra le due grandi guerre, c'è tutta la sardegna arcaica, matriarcale, rozza, cruda,selvatica, intrisa di credenze popolari e consuetudini.
    Che personaggio splendido è quello di Mintonia, donna forte, verace che decide di farsi vendetta per la barbara morte del marito Micheddu.
    E' da un bel po' che non leggevo un romanzo straordinario da cinque stelle cum lode.

    "...ricordati che il pane regalato non ha sapore e il sentimento senza dolore è sciapo come il fango dopo la pioggia".

    "...l'abitudine di viaggiare tra le pagine dei libri, di conoscere sulla carta altri luoghi e altra gente, di prendere in prestito le vite altrui, non l'ho mai persa, mai! Oggi quelle vite prese in prestito dai libri stanno forse salvando la mia".

    "...allora, Mintoniè, di questi libri fanne uso buono, trattali come creature! Più libri si leggono e meno male gira la ruota del mondo. Sai chi sono i genitori di tutti i nostri mali? Babbu egoismu e mama istupididade!"

    Voto 5/5

    Is this helpful?

    Miccoli Riccardo said on Jan 7, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Il mio parere su questo romanzo, lungi dall'essere equanime, mi salta addosso prima ancora che io possa formulare un pensiero per iscritto. Mi ricordo di questa storia come se non l'avessi mai letta, come se il suo autore fosse venuta a raccontarmela ...(continue)

    Il mio parere su questo romanzo, lungi dall'essere equanime, mi salta addosso prima ancora che io possa formulare un pensiero per iscritto. Mi ricordo di questa storia come se non l'avessi mai letta, come se il suo autore fosse venuta a raccontarmela, ogni sera un poco, per una settimana o poco più. È tutto quello che io chiedo alla letteratura. Abitare la vita di un lettore disattento e poco comprensivo, come uno specchio nel quale andare a rivedere i limiti di se stessi.

    Is this helpful?

    Alessio Arena said on Oct 22, 2013 | 1 feedback

  • 5 people find this helpful

    Lettura tosta, sia nei contenuti che nella forma.
    Il codice della vendetta barbaricina assurge a romanzo, ed è un racconto intenso che tiene incollati alle pagine. Serve un po’ di pratica dei luoghi e della lingua.
    Comunque, e lo dico con tutto l’a ...(continue)

    Lettura tosta, sia nei contenuti che nella forma.
    Il codice della vendetta barbaricina assurge a romanzo, ed è un racconto intenso che tiene incollati alle pagine. Serve un po’ di pratica dei luoghi e della lingua.
    Comunque, e lo dico con tutto l’amore e la simpatia, questi erano veramente dei pazzi.

    Is this helpful?

    Momi said on Sep 7, 2013 | 5 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (172)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 182 Pages
  • ISBN-10: A000023913
  • Publisher: Mondolibri
  • Publish date: 2006-10-01
  • Also available as: Hardcover
  • In other languages: other languages Libros en Español
Improve_data of this book

Collection with this book

Margin notes of this book