La vegetariana

Voto medio di 566
| 137 contributi totali di cui 131 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«Ho fatto un sogno» dice Yeong-hye, e da quel sogno di sangue e di boschi scuri nasce il suo rifiuto radicale di mangiare, cucinare e servire carne, che la famiglia accoglie dapprima con costernazione e poi con fastidio e rabbia crescenti. È il ... Continua
Ha scritto il 08/10/17
Un grido silenzioso
Una lenta discesa nell'abisso, circondata dalla frenetica banalità del quotidiano - la storia di un grido silenzioso di ribellione alle convenzioni sociali e familiari, che dà il via ad una dissoluzione non più solo individuale, ma neppure ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/10/17
A mio avviso la prima parte è di qualità superiore alle altre due (quasi potrebbe stare a sé); lodevole comunque il tenersi in equilibrio dell'A. tra scelte, eccessi, sensi di colpa e disadattamento dei vari personaggi e perfino delle varie ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 05/10/17
Un libro che spazia dalla cultura orientale alla follia complessa della protagonista, anoressica e schizofrenica, circondata da personaggi crudeli e superficiali. Un libro pervaso dalla sofferenza fisica prima e mentale poi, che trascina il lettore ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 03/10/17
"Ho fatto un sogno"
Romanzo sottile, in senso proprio e figurato, dal tono talvolta fin troppo blando ma dal contenuto eccezionalmente ricco. Le risonanze di questa metafora dei mali della contemporaneità si prestano ad una lettura sofferta, partecipe della rovina che ...Continua
Ha scritto il 23/09/17
Un libro sulla follia, perfettamente delineata, a tratti inquietante, con tinte horror per la precisione con cui sono dipinte certe immagini. E' un viaggio nella mente contorta e malata, che degenera e infetta ogni cosa, ma è anche un quadro di una ...Continua

Ha scritto il Dec 06, 2016, 14:25
Il dolore era come un buco che la inghiottiva, una fonte di paura intensa eppure, al tempo stesso, una strana, silenziosa pace. Il tempo scorre.
Ha scritto il Dec 06, 2016, 14:24
"Se solo i nostri occhi non fossero visibili agli altri [...] Se solo si potessero nascondere i propri occhi al mondo."
Ha scritto il Nov 22, 2016, 17:12
"Non era più in grado di far fronte a tutto ciò che sua sorella le ricordava. Non aveva saputo perdonarle di essersi involata da sola al di là di un confine che lei non era mai riuscita a varcare, non aveva saputo perdonare quella meravigliosa ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il Oct 27, 2016, 22:11
Quale terrore? Quale rabbia, quale tormento, quale inferno?
Pag. 176
Ha scritto il Oct 27, 2016, 22:08
Gli unici momenti in cui il dolore cessa - semplicemente, come per miracolo - sono quelli che seguono uno scoppio di risa.
Pag. 163
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi