Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La vendetta del diavolo

Di

Editore: Sperling & Kupfer (Pandora)

3.9
(274)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 384 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi semplificata , Polacco , Tedesco , Ceco , Portoghese

Isbn-10: 8820051478 | Isbn-13: 9788820051471 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Andrea Carlo Cappi

Disponibile anche come: eBook

Genere: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La vendetta del diavolo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dopo una notte di alcol ed eccessi, Ignatius Perrish si risveglia con un mal di testa infernale e... un paio di corna sulla fronte. Un'allucinazione, o forse no. Dopo la morte della sua fidanzata - violentata e assassinata in circostanze mai chiarite - Ig vive in un solitario purgatorio personale: pur essendo innocente, agli occhi della gente è lui l'unico vero colpevole. Tutti, ormai, sembrano averlo abbandonato. Tutti tranne uno: il suo demone interiore. Posseduto da un nuovo potere e con nuove, spaventose sembianze, per Ig è finalmente arrivato il momento della vendetta. Che si rivelerà la più atroce mai concepita.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Si e no

    Libro da "si e no".
    "SI" perchè l'idea è molto carina ed anche sviluppata bene a livello di trama. Il cattivo è un personaggio favoloso. Le prime 50 pagine sono veramente belle e l'idea del potere del ...continua

    Libro da "si e no".
    "SI" perchè l'idea è molto carina ed anche sviluppata bene a livello di trama. Il cattivo è un personaggio favoloso. Le prime 50 pagine sono veramente belle e l'idea del potere delle corna del protagonista è angosciante al punto giusto.
    "NO" perchè Joe Hill è veramente troppo prolisso in certe parti, talmente prolisso da perdere di incisività e arrivare ad annoiare. Il protagonista è un personaggio narrativamente "bruttino", sciapo e senza tanto mordente. Merrin poteva essere un bel personaggio, pieno di contraddizioni come sono le persone reali...purtroppo questa possibilità è stata rovinata da (inizio SPOILER) la cavolata finale del tumore messo lì per giustificare il suo comportamenti nei confronti del fidanzato...che banalità!!!! (fine SPOILER). Il finale, sebbene risolutivo, è finito un pò troppo a "tarallucci e vino" per i miei gusti...avrei preferito qualcosa di più graffiante e cinico, qualcosa di più vicino allo spirito iniziale del libro.

    ha scritto il 

  • 2

    Me ha parecido horrible. No creo que esté mal escrito, sino que se me revolvía el estómago cada 2x3, además de que la trama no es muy allá, tanto los personajes como sus historias se me hicieron muy d ...continua

    Me ha parecido horrible. No creo que esté mal escrito, sino que se me revolvía el estómago cada 2x3, además de que la trama no es muy allá, tanto los personajes como sus historias se me hicieron muy desagradables.

    ha scritto il 

  • 4

    Se Dio premia i buoni e il Diavolo punisce i peccatori, stanno dalla stessa parte, giusto?

    Il figlio di Stephen King ha preso tanto dal papà.

    Un omicidio avvenuto un anno prima, per tutti c’è un unico colpevole che però colpevole non è.
    Si alternano odio, amore, desiderio di vendetta.
    Numer ...continua

    Il figlio di Stephen King ha preso tanto dal papà.

    Un omicidio avvenuto un anno prima, per tutti c’è un unico colpevole che però colpevole non è.
    Si alternano odio, amore, desiderio di vendetta.
    Numerosi gli spunti di riflessione sul bene e il male, Dio e il diavolo, che si scambiano continuamente di ruolo.
    Scorrevole e godibile la narrazione
    E bravo il principino :-)

    ha scritto il 

  • 2

    Per me è no

    Questo libro poteva dare tanto e probabilmente a molti lo ha dato o lo darà. A me, purtroppo, non è piaciuto. L'ho trovato troppo prolisso nei flashback e noioso nel suo complesso. La storia delle cor ...continua

    Questo libro poteva dare tanto e probabilmente a molti lo ha dato o lo darà. A me, purtroppo, non è piaciuto. L'ho trovato troppo prolisso nei flashback e noioso nel suo complesso. La storia delle corna mi aveva attirata ma da subito il libro non mi ha attirata. Probabilmente non è il mio genere...
    Una nota positiva: Joe Hill, come il padre, scrive davvero bene. Per me è stato piacevolissimo da leggere per il modo di scrivere, meno per i contenuti

    ha scritto il 

  • 2

    Devo ancora imparare a mettere da parte un libro quando mi accorgo che non è il momento adatto per leggerlo. Ostinarsi a finirlo come ho fatto con questo significa sprecare un'occasione. Magari in un ...continua

    Devo ancora imparare a mettere da parte un libro quando mi accorgo che non è il momento adatto per leggerlo. Ostinarsi a finirlo come ho fatto con questo significa sprecare un'occasione. Magari in un altro momento l'avrei apprezzato molto di più. Invece mi ha annoiato a morte.

    ha scritto il 

  • 2

    Non è proprio il caso di dire "il re è morto! Viva il re"in ogni caso è il primo libro che leggo di quest'autore, magari gli altri sono meglio; ho cercato di non paragonarlo a suo padre, ma non ho avu ...continua

    Non è proprio il caso di dire "il re è morto! Viva il re"in ogni caso è il primo libro che leggo di quest'autore, magari gli altri sono meglio; ho cercato di non paragonarlo a suo padre, ma non ho avuto bisogno di sforzarmi troppo. L'unica cosa che gli riconosco è un'attenta e approfondita descrizione dei personaggi.

    ha scritto il 

  • 3

    L'idea era interessante ma lo sviluppo mi ha un po' delusa anche se scritto abbastanza bene. Il protagonista era fin troppo buono, cercava sempre di fare la cosa giusta anche quando avrebbe avuto tutt ...continua

    L'idea era interessante ma lo sviluppo mi ha un po' delusa anche se scritto abbastanza bene. Il protagonista era fin troppo buono, cercava sempre di fare la cosa giusta anche quando avrebbe avuto tutto il diritto di far del male vero. Al posto suo avrei fatto molti più danni e mi sarei presa un bel po' di rivincite.

    ha scritto il 

  • 4

    Es un libro que parte de una idea muy original e innovadora. Sin embargo, a mi juicio, la manera de desarrollar la historia no ha sido del todo buena. Pienso que se le podría haber sacada más jugo, si ...continua

    Es un libro que parte de una idea muy original e innovadora. Sin embargo, a mi juicio, la manera de desarrollar la historia no ha sido del todo buena. Pienso que se le podría haber sacada más jugo, sin tener que repetir varias veces la misma escena.

    La forma de narrar es excelente, ya que el autor sabe muy bien combinar escenas de tensión, con otras más relajadas o incluso sarcásticas. Sin embargo en algunos momentos, las historias secundarias se alargan demasiado y hace que pierdas el interés.

    Aunque lo vuelves a recuperar rápidamente en cuanto regresa la historia principal.

    Me gustó mucho más que El traje del muerto, y la recomiendo a todo el mundo que quiera pasar un buen rato.

    ha scritto il 

Ordina per