La versione di Vasco

Amorale, anarchico, autentico. Il nuovo libro di Vasco Rossi

Di

Editore: Chiarelettere

3.5
(181)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 208 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8861902588 | Isbn-13: 9788861902589 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Biografia , Musica , Filosofia

Ti piace La versione di Vasco?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
“Vivere significa poter scegliere. Chi non sceglie si sottopone alle scelte degli altri.”S. Kierkegaard

“Ognuno ricorda le cose alla sua maniera, ognuno un po’ sela racconta. Le biografie sono tutte false. Io sono stato franco.Con questo libro di dichiarazioni forse si capirà di più la miaversione. La versione di Vasco.”V.R.

“Tutto sommato sono ladimostrazione vivente che si puòvivere anche senza fare troppicompromessi... con se stessi...”

Ordina per
  • 4

    Non smetterei mai di ascoltare il Vasco-pensiero, sotto qualunque forma: musicale, intervista, libro. Mentre lo leggevo pensavo che si sarebbe senz’altro meritato tre stelle e lo avrei conservato per ...continua

    Non smetterei mai di ascoltare il Vasco-pensiero, sotto qualunque forma: musicale, intervista, libro. Mentre lo leggevo pensavo che si sarebbe senz’altro meritato tre stelle e lo avrei conservato per rileggerlo. E non ho potuto fare a meno di riascoltare certi suoi brani citati nel testo, perdendomi fra le note. Poi, quando l’ho chiuso, tre stelle mi sembravano poche. Se ne merita almeno una in più. Non so davvero cosa ci sia, in lui, che me lo fa amare tanto. Forse perché mio padre è originario di quella zona e ci ho trascorso tante estati da bambina. Conosco la gente di montagna che descrive, i miei nonni vivevano a un passo da lì. Forse in comune abbiamo il forte senso di libertà. Credo che non ci possa essere giustizia, senza la libertà di vivere scegliendo di essere – o di non essere – ciò che si vuole. Non voglio contestare la definizione preferita di se stesso che gli ha dato un amico ormai scomparso, ovvero che lui sia un “incantatore di serpenti”. Però, per me, certo non è un poeta (parola che gli fa un po’ paura). Forse perché il suo linguaggio è così semplice. Forse perché è diretto e non ha mai fatto tanti giri di parole. Per me nessuno può imitare Vasco, ed è un vero peccato, perché avrebbe tanto da dire al resto del mondo, un po’ come Zucchero. Ma Vasco non lo puoi imitare, perché non è un personaggio. Vasco è Vasco e basta. È uno di noi. Ecco, forse lo definirei di più come un poeta dell’anima. Lui si “apre”, tu la condividi, e il gioco è fatto.

    ha scritto il 

  • 4

    Quotes:

    -"La bellezza è un talento, è innata, non è né una tua colpa né un tuo merito. C'è. Ed è un bene per l'umanità. Vedere una persona bella è come sentire una bella canzone, ti cambia l'umore del ...continua

    Quotes:

    -"La bellezza è un talento, è innata, non è né una tua colpa né un tuo merito. C'è. Ed è un bene per l'umanità. Vedere una persona bella è come sentire una bella canzone, ti cambia l'umore della giornata."

    -"Bisogna imparare a stare soli, solo così si può imparare a stare con gli altri, altrimenti ci stai perché hai bisogno. Bisogna fare a scuola un'ora di insegnamento alla solitudine, imparare a bastarsi."

    -"Ricordatevi che la libertà ha un costo, deve essere difesa giorno dopo giorno. Non è una cosa acquisita per sempre. Settant'anni fa molta gente in questo paese è morta per la libertà."

    -"Se ho bisogno te lo chiedo, ma non venirmi ad aiutare o a dire come secondo te io dovrei vivere. Aiutare a ogni costo uno che non te lo chiede è una forma di violenza. In realtà lo stai facendo per te stesso più che per l'altro. La vita è un'esperienza troppo personale per non lasciare che ognuno se la viva come meglio crede. Andrebbe rispettata anche la scelta di chi non la vuole vivere."

    -"Pensavo ci volesse un cervello superiore, invece basta il mio che non c'è un granché."

    ha scritto il 

  • 5

    "Me ne fotto da sempre di tutto e di tutti...
    soprattutto quando scrivo canzoni.
    Il mio principio
    è stato e sarà sempre
    .
    Altrimenti senza rancore,
    ognuno per la sua strada.
    Non faccio, non ho mai
    fat ...continua

    "Me ne fotto da sempre di tutto e di tutti...
    soprattutto quando scrivo canzoni.
    Il mio principio
    è stato e sarà sempre
    .
    Altrimenti senza rancore,
    ognuno per la sua strada.
    Non faccio, non ho mai
    fatto e non farò mai
    compromessi su questo!"

    [2011]

    ha scritto il 

  • 2

    Meglio un po' alla volta...

    Lunga raccolta di cose scritte da Vasco in periodi diversi e messe in ordine in modo da costruire qualcosa di più o meno coerente.
    Si va da osservazioni di una banalità sconcertante a altre un po' più ...continua

    Lunga raccolta di cose scritte da Vasco in periodi diversi e messe in ordine in modo da costruire qualcosa di più o meno coerente.
    Si va da osservazioni di una banalità sconcertante a altre un po' più complesse e sensate, e si intuisce leggendo le date che il pensiero del Blasco, nel tempo, si è evoluto dallo slogan alla riflessione compiuta. In questo senso, meglio decisamente l'ultimo Vasco che il primo.
    Però...
    Senza mettere in discussione le idee, il progetto è raffazzonato e faticoso da leggere, quasi opprimente. Meglio leggere le singole cose, una volta ogni tanto. Tutto insieme è troppo.

    ha scritto il 

  • 4

    Composto da brevi riflessioni sulla vita, gli affetti, il lavoro che la famosa rockstar ha rilasciato negli anni della sue carriera, probabilmente, in interviste.
    Quella che dà la chiave di lettura è: ...continua

    Composto da brevi riflessioni sulla vita, gli affetti, il lavoro che la famosa rockstar ha rilasciato negli anni della sue carriera, probabilmente, in interviste.
    Quella che dà la chiave di lettura è:
    Sono un'espressione, non una guida. Tutto qua. Quelli che si riconoscono nelle mie canzoni sono già così, non lo diventano.
    Ed è proprio questa l'onestà intellettuale dell'autore che si racconta, che consiste nella capacità di riconoscere la propria fragilità e contraddizioni, perché si fa voler bene da stadi pieni fino a scoppiare, a prescindere dal riconoscersi nelle sue canzoni. Chapeau!

    Letto a ridosso del concerto del 22 Giugno 2013 a Bologna.
    Non so se rientro nella categoria di quelli che sono già come lui, ma dei testi delle sue canzoni mi piace la profondità detta con le parole di un bambino. Questo lo fa grande. Eh!

    ha scritto il 

  • 3

    La sua visione, su tante cose. Droga e drogati, donne, musica, lettura, le sue canzoni.
    La famiglia. Scritti di poche righe, raccolti soprattutto negli ultimi anni.
    Sembra di sentirlo dal vivo, mentre ...continua

    La sua visione, su tante cose. Droga e drogati, donne, musica, lettura, le sue canzoni.
    La famiglia. Scritti di poche righe, raccolti soprattutto negli ultimi anni.
    Sembra di sentirlo dal vivo, mentre parla, nella interviste o dal palco.
    Cose ovvie, meno ovvie. Qualcosa per capire di più le sue canzoni.
    Cose qualunque, da un uomo qualunque, che però sa dire la sua in modo dolce, arrabbiato,
    e anche, spesso, in modo simpatico. Forse per questo che tanti si identificano in ciò che dice.

    tuttavia, senza la sua musica e le sue canzoni il libro non varrebbe nulla.

    ha scritto il 

  • 4

    Perchè tutto è un equilibrio sopra la follia....

    Una biografia sopra le righe, così come lui.
    Fatta di citazioni dello stesso Vasco raccolte nel tempo su argomenti diversi.
    Alcune frasi davvero intense e forti, che fanno riflettere.
    Perchè se c'è an ...continua

    Una biografia sopra le righe, così come lui.
    Fatta di citazioni dello stesso Vasco raccolte nel tempo su argomenti diversi.
    Alcune frasi davvero intense e forti, che fanno riflettere.
    Perchè se c'è ancora qualcuno che lo considera uno stupido, leggendo questo libro si ricrederà...
    In fin dei conti è 30 anni che è sulla cresta dell'onda... dimostrandoci di saperci fare... sia musicalmente, sia nella creazione del suo personaggio.
    E in questo libro lo dimostra, raccontando anche aneddoti simpatici e di cui difficilmente si parlerebbe in una lunga e noiosa biografia.

    ha scritto il 

Ordina per