Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La via della gloria

By Robert A. Heinlein

(138)

| Paperback

Like La via della gloria ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"La via della gloria del protagonista, eroe suo malgrado, si rivela sin dall'inizio cosparsa di pericoli e di ingannevoli vittorie, in bilico tra grottesco e surreale, e pur con una punta di autoironia, in una pungente satira di un certo modo di vive Continue

"La via della gloria del protagonista, eroe suo malgrado, si rivela sin dall'inizio cosparsa di pericoli e di ingannevoli vittorie, in bilico tra grottesco e surreale, e pur con una punta di autoironia, in una pungente satira di un certo modo di vivere americano..."

12 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Datato

    Oggi siamo molto piú esigenti in tema di fantasy, senza contare che l'ideologia superomista di Heinlein si sente e infastidisce. Unici tratti positivi una certa ironia e l'abituale scorrevolezza.

    Is this helpful?

    mafalda0250 said on Sep 18, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Unica incursione di Heinlein nella fantasy (però parzialmente mascherata da fantascienza). La storia in sé è un classico viaggio nei pericoli di un regno fatato: ma ci pensa l'inconfondibile stile di Heinlein a renderlo interessante e godibile anche ...(continue)

    Unica incursione di Heinlein nella fantasy (però parzialmente mascherata da fantascienza). La storia in sé è un classico viaggio nei pericoli di un regno fatato: ma ci pensa l'inconfondibile stile di Heinlein a renderlo interessante e godibile anche per chi non ama la fantasy.

    Perlomeno nelle prime 260 pagine. Le ultime 100 potevano essere drasticamente accorciate: forse R.A.H. si era stufato di sentirsi dire che i suoi romanzi terminavano troppo bruscamente, e qui ha fatto l'esatto opposto, trascinandosi fin troppo.

    Is this helpful?

    Nicatel said on Mar 28, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bellissimo, mi è piaciuto davvero tanto!
    Spassoso, irriverente, incalzante, fresco, una sardonica analisi della società del '65, paradossalmente attualissima (quando ha parlato della non-guerra di Corea mi sono venute in mente le non-guerre preventi ...(continue)

    Bellissimo, mi è piaciuto davvero tanto!
    Spassoso, irriverente, incalzante, fresco, una sardonica analisi della società del '65, paradossalmente attualissima (quando ha parlato della non-guerra di Corea mi sono venute in mente le non-guerre preventive e le truppe di pace, per non parlare poi di tutte le astruse involute procedure burocratiche e delle tasse…).
    E, infine, una meravigliosa riflessione: perché ci ostiniamo a seguire i dettami della cosiddetta società "in", che ci impone ritmi che non ci sono congeniali, ci costringe a vedere gente che non è veramente nostra amica, a fare cose e andare in posti che non ci piacciono, non ci interessano e non ci divertono?
    A parte quello che siamo obbligati a fare, ovvero lavorare a meno che non possiamo campare di rendita, perché non seguiamo i nostri gusti personali, laddove non limitino l'altrui libertà?

    Is this helpful?

    Federica Ramponi said on Jul 1, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Soprattutto fantasy

    Se facciamo una percentuale voto / libri letti dell'autore, sicuramente Heinlein sta ai primi posti. Se poi consideriamo che il genere fantasy non mi piace e che se dovessi prendere un libro credendolo di fantascienza, per poi accorgermi di un'ambien ...(continue)

    Se facciamo una percentuale voto / libri letti dell'autore, sicuramente Heinlein sta ai primi posti. Se poi consideriamo che il genere fantasy non mi piace e che se dovessi prendere un libro credendolo di fantascienza, per poi accorgermi di un'ambientazione da "Shannara", dopo poche pagine lo lancerei con volenza contro il muro...
    Invece Heinlein è riuscito addirittura a colpirmi con questo genere. Il suo modo di scrivere è sublimemente ironico, colloquiale al massimo, ed anche quando si perde in descrizioni superflue, attira in ogni caso la tua attenzione.
    La storia è meno forte rispetto al solito, ma l'"Eroe" si segue bene nella sua stra avventura, imposta dal destino o dalla sorte.

    Is this helpful?

    Old_Glory said on Jan 30, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi piacque tanto all'epoca... ma quello che ti piace a diciannove anni non sempre ti piace a quaranta... ora non lo rileggerei piu'

    Is this helpful?

    Spike said on Jan 7, 2010 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book