Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La visita della vecchia signora

Di

Editore: Feltrinelli - UE 280

4.1
(327)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Catalano , Spagnolo

Isbn-10: A000007929 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Humor

Ti piace La visita della vecchia signora?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Breve opera teatrale consigliatami da un vicino.
    L'opera si apre con un'aria di speranza, di attesa nei confronti di una donna che torna al paese natio dopo essersi arricchita.
    L'arrivo della donna ra ...continua

    Breve opera teatrale consigliatami da un vicino.
    L'opera si apre con un'aria di speranza, di attesa nei confronti di una donna che torna al paese natio dopo essersi arricchita.
    L'arrivo della donna rappresenta un avvenimento importante, che dovrebbe far ripartire la macchina economica del luogo.
    Claire Zachanassian appare dall'animo sterile, il denaro ottenuto grazie ai vantaggiosi matrimoni le ha permesso di mettere in atto la sua vendetta proprio a Gullen. Il male stagnante che vive in lei si diffonde tra gli abitanti della città ed in tal modo viene rivelata la totale assenza di moralità dell'uomo avido e corrotto.

    ha scritto il 

  • 4

    La conferma

    Se ancora ce ne fosse bisogno Durrenmatt si conferma un grandissimo...ovvero di come l'uomo è disposto a tutto,ma proprio a tutto per il denaro..Eccezionale e surreale il corteo della vecchia signora. ...continua

    Se ancora ce ne fosse bisogno Durrenmatt si conferma un grandissimo...ovvero di come l'uomo è disposto a tutto,ma proprio a tutto per il denaro..Eccezionale e surreale il corteo della vecchia signora.Da leggere!

    ha scritto il 

  • 4

    "Commedia dell'inautentico, questa pièce indaga, con straniante gusto per il paradosso e la provocazione, sulla corruttibilità dell'uomo, la manipolazione del consenso e il rapporto fra morale e viole ...continua

    "Commedia dell'inautentico, questa pièce indaga, con straniante gusto per il paradosso e la provocazione, sulla corruttibilità dell'uomo, la manipolazione del consenso e il rapporto fra morale e violenza"

    Più che una commedia, un dramma: asciutto, terribile, crudele, assurdo.

    ha scritto il 

  • 5

    “L'umanità è fatta per le borse dei milionari, con il mio potere finanziario ci si può permettere un ordinamento del mondo, e siccome il mondo ha fatto di me una puttana ora io ne faccio un casino.”
    F ...continua

    “L'umanità è fatta per le borse dei milionari, con il mio potere finanziario ci si può permettere un ordinamento del mondo, e siccome il mondo ha fatto di me una puttana ora io ne faccio un casino.”
    Folgorante questa pièce teatrale dello svizzero, ottanta paginette caustiche, ciniche, ironiche, tragiche, è incredibile come riesca a condensare tante e tali ipocrisie della società capitalistica moderna e della grettezza umana.
    Superlativo Bignami dello spirito occidentale!

    ha scritto il 

  • 4

    lady vendetta!

    non trattate male le donne, non mettetele incinta, non cacciatele dalla città, perché è possibile che tornino, molto ricche e molto incazzate e vogliano proprio la vostra pelle: le donne NON amano com ...continua

    non trattate male le donne, non mettetele incinta, non cacciatele dalla città, perché è possibile che tornino, molto ricche e molto incazzate e vogliano proprio la vostra pelle: le donne NON amano come gli uomini...
    la cittadina è sgaruppata, la gente cinciskia around, finché non arriva l'ex donnina nefanda, ormai miliardaria, in cerca di vendetta... i cittadini, al solito, calano le braghe compatti...
    mr D. è davvero un maestro del grottesco e della concisione e finora tutto quello che ho letto merita almeno una rilettura, anche per il solo piacere della sua letteratura

    ha scritto il 

  • 5

    - È sempre la stessa mano bianca e fredda. - Errore. Un'altra protesi. Avorio.

    Mamma che libro. E io che di ‪Dürrenmatt‬ mi ero sempre fermato alla sola narrativa (splendida eh). Questa pièce è devastante. C'è il solito ‪Dürrenmatt‬, quello ferocissimo nel descrivere l'ingiusta ...continua

    Mamma che libro. E io che di ‪Dürrenmatt‬ mi ero sempre fermato alla sola narrativa (splendida eh). Questa pièce è devastante. C'è il solito ‪Dürrenmatt‬, quello ferocissimo nel descrivere l'ingiusta giustizia dell'era democratica, e soprattutto a riflettere sul fatto che una giustizia vera, probabilmente, è impossibile su questa nostra terra.
    Ma c'è anche un ‪Dürrenmatt‬ che si fa beffe del capitalismo, già selvaggio, troppo selvaggio, negli anni '50. C'è una cosa che solo i ricchi possono fare, e non è solamente il comprarsi la giustizia: è il comprarsi l'anima della gente. Letteralmente.

    "L'umanità, signori miei, è fatta per le borse dei milionari; con il mio potere finanziario ci si può permettere un ordinamento del mondo. E siccome il mondo ha fatto di me una puttana, adesso io ne faccio un casino."

    Mamma che libro.

    ha scritto il 

  • 5

    Claire Zachanassian torna alla sua città natale dopo essersi arricchita grazie a matrimoni fortunati. La cittadina che ritrova, Güllen, è povera e scalcagnata. Necessita di un aiuto economico di una b ...continua

    Claire Zachanassian torna alla sua città natale dopo essersi arricchita grazie a matrimoni fortunati. La cittadina che ritrova, Güllen, è povera e scalcagnata. Necessita di un aiuto economico di una benefattrice come la vecchia signora Claire, la quale però elargisce solo a condizioni ben precise: in cambio della Giustizia.
    Un torto subito in gioventù, un amore che ha reso marcia la vita della donna e che si ritorce sui destini di un intero paesino. I cittadini si faranno corrompere, compieranno un delitto comune per una prosperità individuale?
    Come anche in altre opere, Dürrenmatt ci fa riflettere su quelli che sono i temi cardine della sua opera: la giustizia, la colpa individuale e collettiva, la corruttibilità dell'uomo e il potere oscuro che il denaro ha nella nostra società capitalista.

    ha scritto il 

Ordina per