La ventenne Anastasia, orfana di entrambi i genitori, torna nella Dublino della sua infanzia. La aspetta la nonna, consacrata all'ossessiva memoria del passato, chiusa in un dolore freddo, ancora incapace di perdonare Anastasia che aveva scelto, alla ...Continua
Roberto
Ha scritto il 12/03/18
Tra donne sole
Certi autori hanno la capacità di incantare raccontando. Maeve Brennan è una di questi. Come un ritrattista che con pochi tratti di matita riesce a cogliere l'espressione di un volto, così la Brennan ci introduce nella breve storia della giovane Anas...Continua
...
Ha scritto il 01/03/18
E' UNA SETTIMANA CHE CI PENSO SU', FORSE ANCHE DIECI GIORNI****
Ho impiegato meno tempo a partorire(cesareo) che a commentare questo libro,cosa devo dire??? Cominciamo dalla copertina bellisssimo intenso il volto di Maeve suggerisce alla mente la madonna del Pollaiolo. ..."L'atmosfera attraente dell'inizio, cade...Continua
Princessbelle
Ha scritto il 15/03/17
Ho avuto modo di apprezzare lo stile e l'eleganza della Brennan nel suo Il principio dell'amore e mi sono approcciata a La visitatrice con grandi aspettative. Purtroppo sono rimaste deluse. L'ho trovato fiacco e inconcludente, per quanto ben scritto....Continua
Ornella Mancin
Ha scritto il 12/03/17
Sono veramente felice di aver conosciuto questa autrice . I suoi racconti come ha scritto Paula Fox sono irresistibili. "La visitatrice" è la sua opera più lunga, pubblicata postuma.Le sue descrizioni sia dei luoghi che dei personaggi sono intense, p...Continua
Ccriss
Ha scritto il 18/11/16

Proprio bello. Anche splendidamente tradotto.


Pitichi...
Ha scritto il Aug 06, 2013, 09:23
Ora sono un orrore, ma dicono che in Paradiso avremo tutti trentatré anni, qualunque età abbiamo raggiunto qui, sulla Terra. Tu ci credi?
Pag. 72
Pitichi...
Ha scritto il Aug 06, 2013, 09:22
Siamo tutti così, tutti uguali, eppure non la smettiamo di ripercorrere la storia delle nostre miserevoli vite, guardandoci negli occhi e parlando con la massima serietà.
Pag. 68
Pitichi...
Ha scritto il Aug 05, 2013, 12:44
Il postale correva verso Dublino, i passeggeri oscillavano e dondolavano al ritmo irregolare e tenevano gli occhi fissi davanti a sé, come se il più piccolo movimento potesse far perdere loro la pazienza. I bagagli erano stati precipitosamente ammucc...Continua
Pag. 17
Camilla
Ha scritto il Jan 26, 2013, 17:29
E io potrei credere che sto partendo, pensò, invece sto tornando.
Pag. 18
míol mór:...
Ha scritto il May 08, 2011, 09:45
Trascorreva tutti i pomeriggi in Grafton Street. Era circondata da una folla rumorosa e concitata, la folla natalizia, disattenta, concentrata su liste e programmi, mentre lei, che non aveva nulla di urgente da fare, riusciva a rifettere e a prestare...Continua
Pag. 43

...
Ha scritto il Mar 01, 2018, 18:23

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi