La vita, l'universo e tutto quanto

Voto medio di 3742
| 294 contributi totali di cui 251 recensioni , 43 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Gli abitanti meccanici del pianeta Krikkit sono stufi di guardare il cielo stellato sopra le loro teste, con tutto quell'inutile, monotono scintillio. Così decidono, semplicemente, di distruggerlo, facendo scomparire l'intero universo. Solo cinque ... Continua
Ha scritto il 19/10/17
Non mi ha affascinato come i primi due libri. Sempre ironico, sempre divertente, ma i primi tre quarti del libro si perdono in descrizioni e situazioni che non hanno acceso il mio interesse. Un po' troppo dispersive. Nell'ultimo quarto, tutti i ...Continua
Ha scritto il 22/03/17
Mi aspettavo qualcosa di più..forse il genere non mi appassionaquanto all'inizio...
Ha scritto il 22/02/17
Life, the Universe and Everything (1982)
Più farraginoso dei due capitoli precedenti, mi ha interessata e divertita di meno
Ha scritto il 30/11/16
Già nel secondo romanzo la carica umoristica e le vicende surreali del primo avevano iniziato un po’ a stancarmi. Sarà che non sono abituato a questo genere di letture, ma questa continua ricerca dell’assurdo è un po’ troppo per il mio ...Continua
Ha scritto il 22/11/16
Terza parte della saga "Guida Galattica per Autostoppisti" dove si continua a ridere e a seguire i nostri protagonisti in nuovi mondi.

Ha scritto il Oct 31, 2013, 13:13
In ogni alba c'è un momento in cui la luce appare come sospesa, un momento magico, irripetibile, durante il quale tutto il Creato resta con il fiato sospeso.
Ha scritto il Apr 22, 2013, 10:57
È sbagliato pensare di risolvere grossi problemi con il solo ausilio delle patate fritte.
Pag. 174
Ha scritto il Mar 18, 2013, 21:46
- Gli abitanti di Krikkit - disse Sua Suprema Eccellenza Magistratica, il giusdicente Pag, presidente DIS (Dotto, Imparziale e Serenissimo) del collegio dei giudici al processo per i crimini di guerra di Krikkit - sono bravissimi ragazzi che per ...Continua
Pag. 107
Ha scritto il Mar 18, 2013, 21:38
Ford Prefect e Arthur Dent decisero di distendersi un po' e di prendersi una piccola vacanza mentale. - Perché non impazziamo? - disse Ford.
Pag. 102
Ha scritto il Mar 18, 2013, 10:44
Vedi - disse Ford - il fatto è che non ha senso diventare matti per cercare di impedire a noi stessi di diventare matti. Tanto vale cedere alla follia e serbare la sanità mentale per i momenti migliori.
Pag. 16

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi