Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La vita è sogno

Di

Editore: Einaudi

4.1
(1135)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 82 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese , Francese , Tedesco

Isbn-10: 8806498258 | Isbn-13: 9788806498252 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Gasparetti

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback , Copertina morbida e spillati , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Foreign Language Study , Philosophy

Ti piace La vita è sogno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    La historia de un rey de Polonia y su hijo Segismundo. Muy buena obra donde los sueños reales pueden cambiar las perpectivas de los protagonistas. La vida es un sueño es una gran obra que me gustaría verla en un teatro.

    ha scritto il 

  • 5

    Segismundo,principe de Polonia condenado a prision por una profecia ,sufre en su ignorancia su destino.Basilio,el rey le hace una prueba para comprobar esa profecia y efectivamente el principe se vuelve despota y homicida por lo cual vuelve a la carcel creyendo que la libertad ha sido soñada.Los ...continua

    Segismundo,principe de Polonia condenado a prision por una profecia ,sufre en su ignorancia su destino.Basilio,el rey le hace una prueba para comprobar esa profecia y efectivamente el principe se vuelve despota y homicida por lo cual vuelve a la carcel creyendo que la libertad ha sido soñada.Los sueños pueden ser tan reales que cambian la mentalidad de quien lo vive y volverse noble y magnanimo el protagonista.Y toda la vida es ....sueño.

    ha scritto il 

  • 4

    La vita è sogno - Pedro Caldéron de la Barca

    Una visione della vita molto interessante che l’autore è riuscito a trasmettere molto bene con questa commedia particolare e significativa. L’unica cosa che mi ha un po’ disturbata, è il modo brusco in cui Sigismondo cambia alla fine…è un po’ irrealista, ma forse sono stata io a non essere riusci ...continua

    Una visione della vita molto interessante che l’autore è riuscito a trasmettere molto bene con questa commedia particolare e significativa. L’unica cosa che mi ha un po’ disturbata, è il modo brusco in cui Sigismondo cambia alla fine…è un po’ irrealista, ma forse sono stata io a non essere riuscita a coglierne il senso.
    Giudizio: 4 stelle e 1/4.

    ha scritto il 

  • 4

    Un'opera teatrale davvero piacevole, in alcuni temi simile a "La tempesta" di Shakespeare. Ad un re viene predetto che suo figlio diventerà un tiranno, per questo lo rinchiude dalla nascita nascondendogli la sua nobile origine. Preso poi dal rimorso, decide di cedergli per un giorno il posto che ...continua

    Un'opera teatrale davvero piacevole, in alcuni temi simile a "La tempesta" di Shakespeare. Ad un re viene predetto che suo figlio diventerà un tiranno, per questo lo rinchiude dalla nascita nascondendogli la sua nobile origine. Preso poi dal rimorso, decide di cedergli per un giorno il posto che gli spetta per verificare i pronostici, ma ve lo fa condurre addormentato in modo da poter cancellare tutto, nel caso in cui si riveli effettivamente un tiranno, facendogli credere che il suo diventare principe non sia stato altro che un sogno. L'autore si serve di questo stratagemma per parlare dell'evanescenza e vanità di tutto ciò che è comunemente ritenuto importante nella vita, in particolare onori e ricchezze. Belle anche le vicende dei personaggi di contorno, in particolare la figura molto moderna di Rosaura.

    ha scritto il 

  • 4

    "Qué es la vida? Un frenesí. / Qué es la vida? Una ilusión, / una sombra, una ficción, / y el mayor bien es pequeño, / que toda la vida es sueño, / y los sueños sueños son".
    Stupendo! In questa prospettiva, stranamente, anche l'Erlebnis, l'esperienza vissuta, acquista un senso più intenso ...continua

    "Qué es la vida? Un frenesí. / Qué es la vida? Una ilusión, / una sombra, una ficción, / y el mayor bien es pequeño, / que toda la vida es sueño, / y los sueños sueños son".
    Stupendo! In questa prospettiva, stranamente, anche l'Erlebnis, l'esperienza vissuta, acquista un senso più intenso e profondo perché essa stessa evanescente!

    ha scritto il 

  • 0

    Vetta del teatro Barocco, quest'opera magistrale è capace di portare in scena quelli che sono drammi esistenzili attualissimi acnora oggi.
    Proprio in questo stà la grandezza del libro, che presente tematiche assolutamente attuali alle quali Calderòn da si una risposta in senso religioso e m ...continua

    Vetta del teatro Barocco, quest'opera magistrale è capace di portare in scena quelli che sono drammi esistenzili attualissimi acnora oggi.
    Proprio in questo stà la grandezza del libro, che presente tematiche assolutamente attuali alle quali Calderòn da si una risposta in senso religioso e moralistico (come era titpico per i precetti secenteschi) ma sembra comunue lasciare tutto in sospeso, in una incertezza cosmica che regna sovrana, e che ben si accosta alla tematica del sogno (che qui assume proprio la forma di incertezza di vita).

    ha scritto il 

  • 5

    Difficile fare una recensione su questo libro.
    Lo stile di scrittura è il teatro in versi. Brevi monologhi in rima intervallati da scambi di battute anch'esse in rima. Inoltre i versi sono magistralmente incastrati per permettere una facile comprensione degli eventi oltre al piacere estetic ...continua

    Difficile fare una recensione su questo libro.
    Lo stile di scrittura è il teatro in versi. Brevi monologhi in rima intervallati da scambi di battute anch'esse in rima. Inoltre i versi sono magistralmente incastrati per permettere una facile comprensione degli eventi oltre al piacere estetico che essi trasmettono.
    Ma la parte più interessante di tutto il libro è l'originalissima trama e le molteplici interpretazioni a cui lascia spazio. La vita è sogno? E' essa un sogno dal quale ci possiamo svegliare da un momento all'altro? Una volta che il personaggio principale, tramite un vario susseguirsi di eventi, arriverà a questa conclusione si trasformerà da spietato tiranno a uomo in grado di perdonare anche chi lo imprigionò. Vorrà dire che la vita siccome è precaria come un sogno dal quale ci si può svegliare da un momento all'altro, non deve lasciar spazio a sentimenti quali odio, vendetta ed onore? Oppure che l'uomo, messo di fronte alla palese prova che da un momento all'altro tutto gli può essere tolto se non si comporta in maniera retta (tolto da chi? da DIo?) allora esso si comporterà, anche solo per interesse personale, in maniera retta?
    Risultato, un libro bellissimo ed originale che sicuramente rimarrà nei pensieri del lettore a lungo.

    ha scritto il 

Ordina per