La vita in generale

Di

Editore: Feltrinelli

3.3
(109)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8807031442 | Isbn-13: 9788807031441 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace La vita in generale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il Generale, Mario Castelli, è stato alla guida di un'azienda, ha conosciuto l'amore, ha avuto molto dalla vita. Ora non ha più niente. La sua è stata una discesa veloce, inarrestabile, innescata da un imprevedibile tradimento. Dopo la galera, scivolare in basso è stato più facile di quanto potesse immaginare. Ora vive insieme ad altre creature notturne negli anfratti dei senzatetto, dei disperati, dei barboni. Eppure, anche lì, gli uomini e le donne con cui divide la nuova condizione di dropout gli riconoscono la naturale autorevolezza di chi sa come ci si muove nel mondo. Questo continua a essere il suo "teatro" finché la giovane Rita si mette sulle sue tracce: vorrebbe che l'azienda paterna non fosse assorbita da una combinata franco-cinese e sa che il Generale ha le competenze per aiutarla. Bella e lungimirante, Rita conquista la sua fiducia. L'avventura di Mario Castelli torna a muoversi dentro la scena di pescecani, manager assatanati, gelidi manipolatori che lui ben conosce. Sono personaggi vecchi e nuovi, facce diventate maschere e maschere che nascondono altre maschere. è l'occasione per scatenare la buona guerra del riscatto, il miracolo della giustizia.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Detto che secondo me è ben scritto, è una piccola parabola del nostro tempo, dove però, credo, prevale un'idea dell'attuale capitalismo che non corrisponde a quanto vedo io. Da una parte gli squali ( ...continua

    Detto che secondo me è ben scritto, è una piccola parabola del nostro tempo, dove però, credo, prevale un'idea dell'attuale capitalismo che non corrisponde a quanto vedo io. Da una parte gli squali (che però in natura mangiano solo quando hanno fame, a differenza dei capitalsti che sono insaziabili), gli imbroglioni, dall'altra gli imprenditori seri, in un contesto che premia i più virtuosi, purchè sufficientemente furbi. Insomma, una lettura piacevole ma che lascia un senso di incompiutezza.

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo breve, scritto veramente bene. La storia non è molto corposa data la lunghezza del libro ma i personaggi sono veramente ottimi. Consigliato a chi vuole un paio d'ore di relax.

    ha scritto il 

  • 4

    Caratteri forse un po' definiti con l'accetta, ma una piacevole favola moderna, ben scritta e ricca di immagini suggestive, frutto dell'esperenza nel mondo dei fumetti dell'autore. Molto piacevole. ...continua

    Caratteri forse un po' definiti con l'accetta, ma una piacevole favola moderna, ben scritta e ricca di immagini suggestive, frutto dell'esperenza nel mondo dei fumetti dell'autore. Molto piacevole.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Il bene e il male

    Leggero, veloce e piacevole... ma rafforza in me una sensazione di "generale" provincialismo della letteratura italiana contemporanea. I personaggi sono tagliati col coltello, i buoni da una parte e i ...continua

    Leggero, veloce e piacevole... ma rafforza in me una sensazione di "generale" provincialismo della letteratura italiana contemporanea. I personaggi sono tagliati col coltello, i buoni da una parte e i cattivi dall'altra, i poveracci che trovano un riscatto contro un mondo dominato dall'economia entrandoci dentro?! o_O
    Mannò!
    I buoni sentimenti vincono? aimè mi sembra un po' troppo facile.

    ha scritto il 

  • 3

    Un bel libro, in generale

    Assolutamente magnetico. La trama non è particolarmente intricata, scorre come se niente fosse ma appare senza dubbio come il risultato di qualcosa di completamente voluto e studiato.
    Alcune cose avre ...continua

    Assolutamente magnetico. La trama non è particolarmente intricata, scorre come se niente fosse ma appare senza dubbio come il risultato di qualcosa di completamente voluto e studiato.
    Alcune cose avrei voluto fossero approfondite (che altra vita c'è dietro le storie dei barboni, compagni del Generale?) e altre un po' meno. Nel complesso, un ottimo lavoro che vedrei bene anche come trasposizione cinematografica.

    ha scritto il 

  • 2

    Sarà che l'autore tra le altre cose è anche sceneggiatore di Topolino, ma pur con alcune immersioni credibili nel mondo dei clochard e delle loro schizofreniche e tragiche oscillazioni tra il mondo di ...continua

    Sarà che l'autore tra le altre cose è anche sceneggiatore di Topolino, ma pur con alcune immersioni credibili nel mondo dei clochard e delle loro schizofreniche e tragiche oscillazioni tra il mondo di prima e quello del "dopo", la sensazione che resta è che questo sia un libro per ragazzi, di quelli che sottendono lezioni di vita e intenti educativi, pedagogici insomma, con tutto il rispetto per il filone.

    Sensazione aumentata anche dall'happy ending, dal colpo di scena finale un po' telefonato e risolto in maniera parecchio sbrigativa e forse gratuita, con una soluzione finale moraleggiante e buonista.

    Inoltre la struttura narrativa si muove su stridenti commistioni tra il mondo tridimensionale dei personaggi "normali", e quello bidimensionale dei clochard, caricaturale e stereotipato, che si muove come se avesse sulla testa la nuvoletta con scritto "Sbam", "Bang", "Auch", intento fumettistico che poteva pure avere un senso, uno sviluppo, però andava valorizzato di più e non incanalato in dinamiche semplici e soprattutto già viste.

    P.S.: autori, per favore non innamoratevi degli aggettivi o delle parole in genere.
    Leggere a pag. 76 "Rita è sempre cosciente della propria *ineluttabile* bellezza", è un piccolo dolore. Quando mai a qualcuno direste nella vita "Sei di una bellezza *ineluttabile*"?

    ha scritto il 

Ordina per