Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La voce del violino

Di

Editore: Sellerio

4.0
(3579)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 222 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Spagnolo , Sloveno

Isbn-10: 8838914052 | Isbn-13: 9788838914058 | Data di pubblicazione:  | Edizione 13

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La voce del violino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Il commissario invece era di Catania, di nome faceva Salvo Montalbano, equando voleva capire una cosa, la capiva. " Quarta inchiesta per SalvoMontalbano, 'il Maigret siciliano' di stanza a Vigàta, "il centro piùinventato della Sicilia più tipica". Questa volta Montalbano deve trovare ilcolpevole dell'omicidio di una bella signora vigatese, assassinata nella suavilla. Ma i problemi di vita privata non sono meno spinosi per il commissario:c'è la questione del figlio adottivo e quella dell'eterna fidanzata Livia, chepunta decisa al matrimonio...
Ordina per
  • 3

    "Stanotte ci ho pinsato sopra e ho pigliato una decisione. Mi riprendo l'indagine"
    92MINUTIDAPPLAUSI

    Ho iniziato a leggere seriamente Montalbano da un mesetto, partendo dal primo libro di questa lunga saga; arrivata al quarto, per ora mi ritengo soddisfatta, comincio a conoscere semp ...continua

    "Stanotte ci ho pinsato sopra e ho pigliato una decisione. Mi riprendo l'indagine"
    92MINUTIDAPPLAUSI

    Ho iniziato a leggere seriamente Montalbano da un mesetto, partendo dal primo libro di questa lunga saga; arrivata al quarto, per ora mi ritengo soddisfatta, comincio a conoscere sempre di più i personaggi di questo fantastico mondo che è la fantasia di Camilleri, ma penso che una pausa sia necessaria ogni tanto per evitare un'indigestione!

    ha scritto il 

  • 3

    Un violino leggermente stonato

    Premesso che i libri del primo Montalbano sono tutti belli, va detto che questo è uno dei meno riusciti.
    L'idea di fondo è, al solito, ottima, ma lo sviluppo e i personaggi lasciano in più punti a desiderare.

    ha scritto il 

  • 3

    Gradevole

    Quarta avventura di Montalbano. Avevo letto molto tempo fa i primi tre ed e' stato piacevole riscoprire i personaggi familiari (colleghi e non) che circondano il commissario. Trama gradevole senza grandi scossoni e colpi di scena

    ha scritto il 

  • 4

    Un bel "Montalbano" questo, come al solito, forse di più.. non ne leggevo da tempo. E solita musica, bella musica, la lingua di Camilleri.
    "Non l'avevano mai sentito parlare così, lo talìavano ammammaloccuti, trattenendo il respiro."

    ha scritto il 

  • 5

    Un tuffo nel passato in una delle prime inchieste di Montalbano che mi ero persa.
    Inizi e non puoi, non riesci a smettere; non c’è una sola pagina né una sola parola inutile o dispersiva. Il racconto non si interrompe mai e non è tanto l’originalità della trama che colpisce in Camilleri, ma ...continua

    Un tuffo nel passato in una delle prime inchieste di Montalbano che mi ero persa.
    Inizi e non puoi, non riesci a smettere; non c’è una sola pagina né una sola parola inutile o dispersiva. Il racconto non si interrompe mai e non è tanto l’originalità della trama che colpisce in Camilleri, ma il fatto che, malgrado i continui spostamenti di situazioni e luoghi, il susseguirsi di personaggi tutti diversi e tutti con nomi e soprannomi strani, l’utilizzo del dialetto, favoloso, musicale, intuitivo, ma pur sempre un dialetto, ecco, malgrado tutto ciò, non perdi mai il filo del racconto, tutt’altro, ne vieni irretito e affascinato.
    Il libro ti rimane incollato alle mani e arrivi all’ultima pagina tutto d’un fiato.
    In certi passaggi ho riso veramente di gusto perché Montalbano è unico, è speciale, te ne innamori anche se, a dirla tutta, forse leggere oggi di Montalbano vuol dire avere davanti agli occhi l’impareggiabile Zingaretti.
    Infine aggiungo che la Nota iniziale di Andrea Vitali è il degno preludio al libro che stai per leggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Montalbano si imbatte nell'ennesimo cadavere e con costanza e tenacia risolve il mistero, incentrato su di una donna un po' troppo licenziosa e la passione per la musica ed i soldi di chi ne la vuole conquistare

    ha scritto il 

Ordina per