La voce invisibile del vento

Di

Editore: Garzanti (Narratori moderni)

3.0
(821)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 361 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8811684013 | Isbn-13: 9788811684015 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Enrica Budetta

Disponibile anche come: eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace La voce invisibile del vento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Spagna, località di Las Marinas. La luce si è ritirata verso qualche luogo nel cielo. Il buio della notte avvolge le viuzze del paese e il mare è nero come la pece. Julia ha perso la strada di casa: è circondata dal silenzio e sente solo la voce del vento, che soffia dal mare, e profuma di sale e di fiori. Non ricorda cosa sia successo: era uscita, per prendere del latte per suo figlio, ma sulla strada del ritorno all’improvviso si è ritrovata in macchina senza soldi, documenti e cellulare. In poche ore quella che doveva essere una vacanza da sogno si è trasformata in un incubo… Una storia di colpa e di memoria individuale.

Ordina per
  • 4

    bellissimo!

    Mi spiace leggere molti pareri negativi! apa me è piaciuto! certo non hai livelli del primo romanzo della sanchez "il profumo delle foglie di limone" , ma anche questo romanzo mi ha appasionato molto! ...continua

    Mi spiace leggere molti pareri negativi! apa me è piaciuto! certo non hai livelli del primo romanzo della sanchez "il profumo delle foglie di limone" , ma anche questo romanzo mi ha appasionato molto! continuerò a leggere quest'autrice! bravissima secondo me!

    ha scritto il 

  • 2

    Il passo invisibile della noia

    Promo del libro: "Se Zafon ha dato al vento un’ombra, Clara Sanchez gli ha dato una voce" (ma invisibile, aggiungo io). In realtà "La voce invisibile del vento" è il titolo dell'edizione italiana (il ...continua

    Promo del libro: "Se Zafon ha dato al vento un’ombra, Clara Sanchez gli ha dato una voce" (ma invisibile, aggiungo io). In realtà "La voce invisibile del vento" è il titolo dell'edizione italiana (il titolo originale è Presentimientos) quindi non è colpa dell'autrice se qualcuno ha scelto un'espressione che suona poetica ma anche un po’insulsa. Per il resto però...

    La storia è intrigante, tanto che se ne traessero un film sarei tentata di andarlo a vedere: una giovane donna in un’affollata località di mare esce di casa e si perde, letteralmente, iniziando quindi un disperato e apparentemente inconcludente vagabondaggio per ritrovare la sua famiglia. Il come e perché le succeda una cosa tanto assurda, così come il resto della sua storia, lo apprenderemo man mano nel corso della narrazione, scoprendo vari aspetti non sempre positivi della sua vita.

    Nonostante queste premesse per me interessanti, il libro è risultato noiosissimo, soprattutto per la sua ripetitività e lunghezza. Inoltre la protagonista ha secondo me una personalità piuttosto scialba, priva di attrattive che portino a simpatizzare o identificarsi con lei e con la sua ricerca. Ho letto qualche tempo fa un altro libro della Sanchez (Le cose che sai di me) e anche lì c’era una protagonista “normale”, ma il tutto risultava molto più accattivante.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho preso questo libro in biblioteca nonostante non avessi amato "Il profumo delle foglie di limone" e sinceramente non l'ho trovato così tremendo come leggo in molti commenti, credo sia interessante l ...continua

    Ho preso questo libro in biblioteca nonostante non avessi amato "Il profumo delle foglie di limone" e sinceramente non l'ho trovato così tremendo come leggo in molti commenti, credo sia interessante l'idea su cui è stato sviluppato il racconto, partecipare al vivere/sognare di Julia. Ci sono alcuni parti lente e forse una cinquantina di pagine di troppo, comprese quelle per Abel, ma nel complesso è un libro scorrevole, 3 stelline

    ha scritto il 

  • 1

    trovo assurda e surreale tutta la narrazione sin dall'inizio. l'arrivo nel luogo di vacanza, l'aver dimenticato il latte del bambino di sei mesi, la ricerca della farmacia, la perdita di orientamento. ...continua

    trovo assurda e surreale tutta la narrazione sin dall'inizio. l'arrivo nel luogo di vacanza, l'aver dimenticato il latte del bambino di sei mesi, la ricerca della farmacia, la perdita di orientamento... senza tralasciare il fatto che le stesse sensazioni della protagonista le ha il marito: come se fossero due lati della stessa persona. nessuna caratterizzazione dei personaggi, solo due parole banali per descriverli diversi nei fatti, quando nei pensieri sono la medesima cosa. noioso e folle, chiuso dopo 50 pagine.

    ha scritto il 

  • 1

    Noia mortale

    Ho fatto una fatica terribile a finirlo. Questo libro è di una noia mortale, già non mi era piaciuto "il profumo delle foglie di limone", ma ho voluto dare un' altra possibilità alla Sanchez... Mai pi ...continua

    Ho fatto una fatica terribile a finirlo. Questo libro è di una noia mortale, già non mi era piaciuto "il profumo delle foglie di limone", ma ho voluto dare un' altra possibilità alla Sanchez... Mai più.

    ha scritto il 

  • 1

    Mai più!!!

    Mai più un libro della Sanchez! Leggi "Il profumo delle foglie di limone" e credi di aver trovato una nuova scrittrice che crescerà ancora regalandoti altre storie ancora più belle. Ed invece scopri c ...continua

    Mai più un libro della Sanchez! Leggi "Il profumo delle foglie di limone" e credi di aver trovato una nuova scrittrice che crescerà ancora regalandoti altre storie ancora più belle. Ed invece scopri che è una discesa libera.
    Dopo aver letto gli altri due "Entra nella mia vita" e "Le cose che sai di me", senza troppo entusiasmo, ma neppure senza troppi rimpianti, speri che il quarto sia quello buono...E invece mi sono sbagliata di grosso: una noia mortale già dopo le prime pagine quando si capisce la reale situazione dei fatti. E così il resto del libro scorre lento, terribilmente lento, con un susseguirsi di fatti, eventi e situazioni banali che non danno mai alla storia il senso di uno sviluppo plausibile. Non l'ho finito, e un po' mi spiace perchè nn amo abbandonare i libri; sono curiosa di vedere come possa aver concluso quella sbrodolata di circostanze, ma nn so se ce la faccio riprenderlo.
    La stellina è meritata solo per l'idea di partenza molto originale.

    ha scritto il 

  • 2

    Che fatica

    Nonostante il ritmo di lettura sia piuttosto lento non posso non riconoscere la prospettiva interessante posta dall'autrice. Ammetto di aver fatto fatica a leggerlo ma sono comunque arrivata alla fine ...continua

    Nonostante il ritmo di lettura sia piuttosto lento non posso non riconoscere la prospettiva interessante posta dall'autrice. Ammetto di aver fatto fatica a leggerlo ma sono comunque arrivata alla fine.

    ha scritto il 

  • 2

    2 stelline e mezzo

    Avevo letto opinioni molto contrastanti su questo libro, molte erano le recensioni negative ma ho voluto provare lo stesso a leggerlo perché la trama mi incuriosiva. Non mi sento di bocciarlo totalmen ...continua

    Avevo letto opinioni molto contrastanti su questo libro, molte erano le recensioni negative ma ho voluto provare lo stesso a leggerlo perché la trama mi incuriosiva. Non mi sento di bocciarlo totalmente però non posso nemmeno dire che sia stata una lettura appassionante, peccato perché l'idea di base era molto interessante ma l'ho trovata poi sviluppata in modo davvero poco avvincente. L'ho letto senza grandi emozioni e senza riuscire ad affezionarmi ai personaggi. Andavo avanti nella lettura volendo arrivare alla fine per capire come si poteva concludere la vicenda ma non sono quasi mai stata con il fiato sospeso e rare volte mi sono sentita dispiaciuta per la situazione che stavano affrontando i protagonisti.
    Mi ha lasciato un pò l'amaro in bocca, non mi sono piaciuti alcuni atteggiamenti dei protagonisti, insomma una lettura poco accattivante. La cosa positiva è che la scrittura è scorrevole e la lettura non risulta pesante, ma a livello di contenuti non mi ha pienamente soddisfatta.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per