Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La volpe

Di

Editore: TEN (Centopaginemillelire 230)

3.7
(118)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 89 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8879839969 | Isbn-13: 9788879839969 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Flaviana Sortino

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , Philosophy

Ti piace La volpe?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    L’odore della volpe

    Pur nella sua brevità il racconto è complesso e denso. Trasmette inquietudine, sospetto, tensione.


    Assistere e partecipare ad una battuta di caccia è qualcosa di primitivo. Il latrato assetato dei cani dev’essere terrificante, la fuga, l’inseguimento, la ricerca del nascondiglio una delira ...continua

    Pur nella sua brevità il racconto è complesso e denso. Trasmette inquietudine, sospetto, tensione.

    Assistere e partecipare ad una battuta di caccia è qualcosa di primitivo. Il latrato assetato dei cani dev’essere terrificante, la fuga, l’inseguimento, la ricerca del nascondiglio una delirante corsa per la vita. La difesa di se stessi e dei propri spazi.
    Nel racconto c’è la volpe e c’è l’uomo-volpe. Si rimane spiazzati quando si capisce che l’uomo-volpe non è la preda ma il predatore (o cacciatore), e la preda è la donna – le donne che abitano la casa, in un binomio continuamente ribaltato.
    Le dinamiche del corteggiamento, l’approccio, lo sfiancante assedio – e i mezzi - che l’uomo adotta per raggiungere il suo obiettivo, ci riconducono alla primordiale animalità (sete di dominio), che sta alla base di qualunque rapporto umano, specialmente quando sentimenti e sessualità sono coinvolti.
    Ho trovato interessante la definizione dei caratteri femminili - maschili, la capacità di Lawrence di mettere in luce, in tinte giustamente sature e fortemente contrapposte, le diversità dei bisogni e dei desideri; le differenze nelle capacità relazionali e nella profondità emotiva tra i due sessi.

    Istintivo e remoto. Finalmente sono riuscita a terminare qualcosa di D. H. L.

    ha scritto il 

  • 5

    L'ombra dell'uomo

    "Volpe in casa grande fortuna o grande disgrazia" dice un proverbio inglese. e l'uomo che appare nella fattoria gestita da due giovani donne nel Berkshire, annunciato dall'ombra della volpe non porta fortuna. Tema più volte rappresentato in letteratura e in teatro(La casa di Bernarda Alba, Un tra ...continua

    "Volpe in casa grande fortuna o grande disgrazia" dice un proverbio inglese. e l'uomo che appare nella fattoria gestita da due giovani donne nel Berkshire, annunciato dall'ombra della volpe non porta fortuna. Tema più volte rappresentato in letteratura e in teatro(La casa di Bernarda Alba, Un tram che si chiama desiderio) come al cinema (La notte brava del soldato Jonathan) quello del maschio che irrompe da predatore nella vita di una comunità di sole donne portando disastro e morte. Lawrence è magistrale nel mettere in scena una vicenda inquietante e carica di sensualità.

    ha scritto il 

  • 5

    Il ruolo della volpe ve lo scoprite voi

    Due donne che decidono di andare a vivere insieme in campagna.
    L'arrivo di un uomo che turba l'armonia di questa coppia.
    L'allontanamento dell'uomo e suo ritorno.
    Un albero che cade...sull'uomo o sulla donna?

    ha scritto il 

  • 4

    Una volta era un racconto scandaloso, visto il tema omosessuale. Oggi conserva la finezza di Lawrence come narratore di eroine passionali e indipendenti, qui, a differenza di Connie Chatterley, anche tragiche.

    ha scritto il 

  • 3

    "Quanto più tentate di raggiungere il fiore fatale della felicità, ondeggiante, azzurro ed amabile sopra un crepaccio appena fuori della portata della vostra mano , e più paurosamente vi rendete conto della terribile profondità del precipizio che è sotto di voi e nel quale cadrete inevitabilm ...continua

    "Quanto più tentate di raggiungere il fiore fatale della felicità, ondeggiante, azzurro ed amabile sopra un crepaccio appena fuori della portata della vostra mano , e più paurosamente vi rendete conto della terribile profondità del precipizio che è sotto di voi e nel quale cadrete inevitabilmente come in un pozzo senza fondo, se vi sporgete un poco di più. Cogliete un fiore dopo l'altro, ma non è mai quel fiore. Quel fiore, il suo calice è la voragine tremenda, il pozzo senza fondo."

    ha scritto il 

  • 5

    splendida la storia di queste due donne sole che vivono ai margini della grande guerra nella campagna inglese. Forte, simbolico e parecchio commovente (almeno io l'ho trovato tale)

    ha scritto il