La zia Julia e lo scribacchino

Voto medio di 1773
| 271 contributi totali di cui 259 recensioni , 9 citazioni , 3 immagini , 0 note , 0 video
Vi si narra la vicenda o meglio la carriera, di Pedro Camacho, fecondissimoproduttore boliviano d'intrecci (lo chiamano anche Balzac creolo) che, chiusoin una mefitica stanzetta, sforna trame melodrammatiche e truculente per unprogramma di feuilleton ...Continua
Lilli
Ha scritto il 17/08/18
Ambientato negli anni '50 in Perù, nella capitale Lima, una doppia narrazione in cui si incrociano la storia molto autobiografica di un giovanissimo giornalista di una radio, innamorato dell'idea di essere uno scrittore bohemien e coinvolto in una st...Continua
paolo
Ha scritto il 14/06/18
Considero questo autore un Re Mida della letteratura, qualunque cosa crei è un capolavoro o giù di lì, ma forse perchè abituato troppo bene, stavolta sono rimasto un po' deluso. Intendiamoci, siamo sempre a livelli che il 90% degli scrittori si sogna...Continua
...
Ha scritto il 10/05/18
OLTRE AI PUNTI ESCLAMATIVI E INTERROGATIVI I PUNTINI DI SOSPENSIONE ORA MI HA PRESO ANCHE LA FISSA DELLE PARENTESI????????? EBBENE SI!!!!!!!!!!
Dopo aver letto "Il narratore ambulante" avevo qualche remora a leggere altro di Vargas Liosa anche se premio Nobel, ma è "Cosa buona e giusta" dare seconde possibilià!! La zia Julia e lo scribacchino racconta due storie parallele; quella di Mario...Continua
Igor Campoli
Ha scritto il 15/03/18
novelas...un tanto al chilo
Un esercizio di stile forse, ma che stile! Vargas Llosa, raccontando una vicenda piuttosto banale: le peripezie "manzoniane” di una coppia piuttosto sconveniente e perciò osteggiata dalla famiglia, nella Lima degli anni ’50; ci introduce nel variopin...Continua
Gi.
Ha scritto il 15/06/17
Vargas Llosa è lo scrittore che tutti noi vorremmo essere. Un linguaggio impeccabile, dialoghi incalzanti, stratagemmi letterari, minuziose descrizioni, cavalcate di emozioni e mirabolanti contenuti. La storia è apparentemente semplice ma il suo svil...Continua

Katia Buccella
Ha scritto il Nov 27, 2012, 16:50
la sua sensibilità non sapeva come, dove, di cosa alimentarsi.
Pag. 281
Katia Buccella
Ha scritto il Nov 27, 2012, 16:48
e sul suo viso si disegnava un'espressione... di rassegnata malinconia, di quieta tristezza?
Pag. 280
Katia Buccella
Ha scritto il Nov 25, 2012, 11:49
Il dolore educa
Pag. 210
LaMelaMarcia
Ha scritto il May 13, 2011, 13:19
La donna e l'arte si escludono a vicenda, caro amico. In ogni vagina è sepolto un artista.
Pag. 139
LaMelaMarcia
Ha scritto il May 13, 2011, 12:50
Non odiava le donne; semplicemente, non essendo un erotomane né un ingordo, a cosa potevano servirgli persone le cui migliori attitudini erano la fornicazione e la cucina?
Pag. 126

...
Ha scritto il May 10, 2018, 22:44
...
Ha scritto il May 10, 2018, 22:44
...
Ha scritto il May 10, 2018, 22:43

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi