L'acustica perfetta

Voto medio di 1132
| 218 contributi totali di cui 191 recensioni , 27 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Arno e Sara si incontrano da ragazzini e istintivamente si amano. Un pomeriggio d'estate lei lo lascia, dicendogli che "le piacciono gli amori infelici". Si ritrovano molti anni dopo, decidono di sposarsi: sono allegri, innamorati, sembrano felici. ...Continua
Ha scritto il 07/07/17
Trascinati dal corso della vita
Non è che mi sia piaciuto tantissimo, però devo riconoscere il merito di far riflettere su come a volte, concentrati su noi stessi, non conosciamo e non ci interessiamo delle persone che ci circondano, addirittura di quelle che diciamo di amare. ...Continua
Ha scritto il 09/05/17
Boh!!!
Io questo libro non l'ho capito e non ho capito dove la Bignardi voleva arrivare. Peccato, perché mi era piaciuto tanto "Non vi lascerò soli" , ma sembra essere scritto da un'altra persona.Forse ha voluto troppo analizzare la coppia e i problemi ...Continua
  • 1 commento
Ha scritto il 22/03/17
non la solita trama con il solito finale...
ho aspettato dieci giorni prima di scrivere questa recensione perchè sedimentassero le sensazioni che mi ha suscitato.è il primo libro della Bignardi che leggo e avevo letto recensioni per lo più decisamente negative, invece mi è piaciuto ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 16/01/17
È un libro che riflette l'amarezza di molte relazioni. l'incomprensione e l'incompatibilità tra uomo e donna. molto amaro. ma bello
Ha scritto il 14/12/16
Prima di iniziare il romanzo, l'avevo sentito descrivere come un romanzo di formazione. Ma leggendolo continuavo a chiedermi il perché.Poi si svela, e svela e insegna a comprendere i silenzi delle donne e la necessità di rispettarli.Rimane ...Continua

Ha scritto il Jul 14, 2016, 09:43
Cerca il " passo giusto " in tutto. Ogni cosa ha il suo ritmo, bisogna vivere in sintonia con l'universo.
Ha scritto il Jul 14, 2016, 09:38
Chi è felice ha ragione dice Guelfo citando Tolstoj
Ha scritto il Jul 14, 2016, 09:36
I miei genitori si sono sempre impegnati per essere felici. Nel loro modo balordo, mi hanno insegnato che questo è cio' che conta: star bene,volersi bene, far quello che si vuole. Che il resto viene dopo.
Ha scritto il Aug 29, 2015, 21:42
Ho sentito il dolore, sì, e l'ho messo in quello che amo. Ti lascio andare, adesso.
Pag. 200
Ha scritto il Aug 29, 2015, 21:42
Pensavo che esistessero solo le cose giuste e quelle sbagliate, invece c'è dell'altro. Il dolore è insensato. Come l'amore.
Pag. 153

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi