Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ladro di stile

Le diverse vite di Jean Genet

Di

Editore: Net

4.0
(23)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8851523401 | Isbn-13: 9788851523404 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Biography , Fiction & Literature

Ti piace Ladro di stile?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Jean Genet fu abbandonato dalla madre a sette mesi e allevato da una famiglia contadina di provincia, I compagni di scuola lo ricordano come un ragazzo timido che passava le giornate a divorare romanzi d'avventura e farsi coccolare dalle donne di casa. Dopo la morte della madre adottiva, finisce nella colonia penale di Mettray dove ha inizio il suo apprendistato poetico e malavitoso. Tornato dal servizio militare in Siria e in Marocco, si dà a vagabondaggi omosessuali, piccoli furti e avventure picaresche. Ma è in carcere che scrive le pagine che Io consacreranno alla fama conquistando Cocteau, Sartre e altri intellettuali francesi, e che faranno di un delinquente autodidatta dall'immenso talento uno dei più noti e stimati scrittori del dopoguerra. Gli ultimi anni li dedicò con grande generosità alla causa dei palestinesi e delle Pantere nere. Edmund White riscrive la vita di un uomo per il quale l'omosessualità era destino e poesia, e che creò la propria leggenda confondendo deliberatamente vita e romanzo nella propria opera.
Ordina per
  • 5

    Magistrale. Una cavalcata durata quasi sei mesi nel mio caso, ma ne valeva sicuramente la pena. White riesce a essere appassionato e distaccato allo stesso tempo, narrativo e descrittivo. Alle vicende di una vita a dir poco sui generis accompagna analisi testuale, psicologica (ma non troppo) e an ...continua

    Magistrale. Una cavalcata durata quasi sei mesi nel mio caso, ma ne valeva sicuramente la pena. White riesce a essere appassionato e distaccato allo stesso tempo, narrativo e descrittivo. Alle vicende di una vita a dir poco sui generis accompagna analisi testuale, psicologica (ma non troppo) e anche storica. Un lavoro di una vita. Per chi già ama Genet e per chi anche solamente ne è incuriosito. Un capolavoro.

    ha scritto il 

  • 4

    Da un esilio all'altro

    Questa non è una semplice biografia, bensì una corsa quasi morbosa dietro la vita di Jean Genet.
    L’indagine parte dall’origine del cognome di Jean, penetra nella sua vita privata, dai suoi amori, alle sue amicizie, dai suoi innumerevoli viaggi e spostamenti, ai suoi soggiorni nei carceri e negli ...continua

    Questa non è una semplice biografia, bensì una corsa quasi morbosa dietro la vita di Jean Genet. L’indagine parte dall’origine del cognome di Jean, penetra nella sua vita privata, dai suoi amori, alle sue amicizie, dai suoi innumerevoli viaggi e spostamenti, ai suoi soggiorni nei carceri e negli asili psichiatrici. Edmumd White non trascura nessun dettaglio della vita movimentato dell’autore francese, ogni infimo evento, incidente o fatto trovano una loro collocazione nel libro. Una biografia brillantemente scritta che indaga l’autore e la persona di Jean Genet. Un lavoro enorme che per gli appassionati dell’autore di “ 4 ore a Sabra e Shatilla” diventa imprescindibile per la comprensione dell’opera e della vita dell’autore morto e sepolto a Larashe in Marocco, esiliato nella vita e esiliato da morto, ma in entrambi i casi per sua scelta.

    ha scritto il 

  • 5

    Il genio è disperazione superata a forza di rigore

    #


    Non serve conoscere Genet per apprezzare questo libro: anzi, proprio questo libro può diventare il punto di ingresso per entrare nel folle, doloroso mondo di uno scrittore che diceva che "il genio è disperazione superata a forza di rigore".


    Edmumd White non ha nascosto, nel suo ul ...continua

    #

    Non serve conoscere Genet per apprezzare questo libro: anzi, proprio questo libro può diventare il punto di ingresso per entrare nel folle, doloroso mondo di uno scrittore che diceva che "il genio è disperazione superata a forza di rigore".

    Edmumd White non ha nascosto, nel suo ultimo libro "My lives", che per lui la scoperta di Genet - uomo e autore - ha rappresentato il raggiungimento di una consapevolezza di sè stesso - come uomo e autore - che prima non aveva.

    Il libro è ricchissimo di informazioni, di riferimenti di riflessioni sulla letteratura, sulla struttura di un'opera come un romanzo, sui legami e le fratture che uniscono e dividono gli scrittori.

    Appassionato, appassionante: libro consigliato.

    ha scritto il