L'altro capo del filo

Voto medio di 1046
| 141 contributi totali di cui 135 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
A Vigàta si susseguono gli arrivi di migranti e tutto il paese è coinvolto nel dare aiuto; in primo luogo la capitaneria e la polizia, ma anche tanti volontari. In questo frangente Livia strappa a Salvo una doppia promessa; di partecipare alla festa ...Continua
Chiarastella Musco
Ha scritto il 14/08/18
" 'Nzemmula a quei morti, stava naufraganno macari il meglio dell'omo"

Decisamente ormai sono troppo vecchia per leggere Camilleri...

steam engenius
Ha scritto il 19/06/18
SPOILER ALERT
www.scaffalivirtuali.altervista.org
É un libro divisibile logicamente in due parti: la prima, lunga un terzo del libro, parla dei turni massacranti a cui il personale del commissariato di Vigàta è sottoposto per far fronte all'emergenza rappresentata dai continui sbarchi notturni di im...Continua
Legge..ro
Ha scritto il 13/06/18

La solita grande ambientazione (personaggi e luoghi) dei romanzi di Camilleri. Condito anche da qualche spassosa trovata. La fine mi sembra un poco troppo veloce e tronca...

Francesco Platini
Ha scritto il 20/05/18
Mentri che ascutava s’arricordò che ‘na vota tutti i pisatori del Mediterraneo parlavano ’na lingua comuni, il «sabir». Va a sapiri com’era nasciuta e va a sapiri come aviva fatto a moriri, ora che sarebbe stata accussì utili per tutti. *** Quanto al...Continua
Claudio75 solo...
Ha scritto il 14/05/18
Un filo a doppio senso...
Parliamo di filo del telefono, in un racconto ed in un'epoca in cui le comunicazioni viaggiano oramai quasi esclusivamente via etere, ma anche di filo in quanto parte del tessuto; il Maestro Camilleri gioca su questo duplice significato che racchiude...Continua

Lucy ebbasta
Ha scritto il Mar 01, 2017, 00:07
«Chi nni pensi tu dell’Europa?» spiò al grancio che dallo scoglio allato lo stava a taliare. Il grancio non gli arrispunnì.
Pag. 50
Principesca 65
Ha scritto il Aug 24, 2016, 00:04
"E subito lo pigliò un pinsero: quante, tra 'sti poveri miserabili, erano persone capaci di arricchiri il munno con la loro arti? quanti tra i tanti cataferi che oramà erano nell'invisibili cimitero marino sarebbiro stati capaci di scriviri 'na poesi...Continua
Mucri
Ha scritto il Jul 25, 2016, 12:38
Probabilmente era una facciata. Questa sua apparente socievolezza era un modo di proteggere la sua vera natura, solitaria e schiva
Mara
Ha scritto il Jul 09, 2016, 11:24
Il commissario accapì che era stata nuttata persa e figlia fìmmina
Pag. 146
Serena
Ha scritto il Jun 26, 2016, 11:52
"E subito lo pigliò un pensiero: quante, tra 'sti poviri miserabili, erano pirsone capaci di arricchiri il munnu con la loro arti? Quanti tra i cataferi che ormà erano nell'invisibili cimitero marino sarebbiro stati capaci di scriviri 'na poesia le c...Continua
Pag. 54

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Elfo
Ha scritto il Jul 17, 2016, 12:47
Era da tempo che non leggevo un "Montalbano", e l'ho trovato un po' più dialettale, un po' più concentrato su pranzi, cene, cibo e pietanze, un po' meno concentrato su trama e personaggi, che spesso compaiano quasi come per diritto contrattuale. Inso...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi