Sullo sfondo di una Haifa scossa dalla guerra del 1973, si dipana lo scenariode L'amante, il più sinceramente israeliano dei romanzi di Yehoshua. L'autore si affida alle voci dei suoi personaggi, ai loro sogni, ai ricordi, ai desideri, alle ... Continua
Ha scritto il 28/05/17
Non so perché, io ho un debole per i luoghi disfunzionali. I recenti viaggi in Israele hanno scacciato dal mio cuore il ricordo e il rimpianto per la Berlino divisa dal muro. E per questo mi è nata una cospicua curiosità anche per la letteratura ...Continua
  • 5 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 16/05/17
Questo popolo è la trappola di se stesso.
Storia a più voci, introspettiva e ben orchestrata, che fotografa mirabilmente la dimensione umana dello Stato d'Israele negli anni Settanta, durante e dopo uno dei tanti conflitti arabo-israeliani. I riferimenti alla situazione politica sono ...Continua
  • 10 mi piace
  • 6 commenti
Ha scritto il 05/05/17
solitudini a più voci
Un romanzo a più voci che ho assaporato lentamente e che, in alcuni momenti, mi ha letteralmente catturato.E’ un alternarsi di monologhi ricchi di silenzi e di solitudini, di ricordi, paure,rimorsi, desideri e sogni. Adam, ricco proprietario ...Continua
  • 13 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 29/03/17
SPOILER ALERT
Scrivo una recensione dopo alcuni giorni, il tempo necessario per apprezzare il libro, che si legge velocemente. Il vero protagonista è Adam, (involontario a volte) deus ex machina: annoiato e disinnamorato della moglie, le cerca un amante, ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 20/12/16
Se l avessi letto appena uscito negli anni 70 ....L'avrei trovato ottimo o anche di più........Adesso leggerlo quando i miei anni sono 70........Lo trovo bello ma i personaggi soprattutto gli adulti ....Li trovo strani
  • 2 mi piace

Ha scritto il Aug 30, 2016, 08:43
questo popolo è la trappola di sè stesso
Ha scritto il Feb 23, 2016, 09:21
È un libro lento ma con una struttura avvincente : la stessa situazione viene raccontata da i vari personaggi come un diario
Ha scritto il Nov 28, 2015, 08:44
Non so perché, ma per lei è importante non spendere tanto, ha un sacro rispetto per il denaro, un bisogno ridicolo per risparmiare. E' quasi tirchia, soprattutto per quel che riguarda se stessa.
Ha scritto il Nov 28, 2015, 08:43
"Io non capisco," le ho detto, "perché dici che quelli là, cioè quei tipi della Seconda Ondata, avevano ragione a pensare che quella era l'unica soluzione possibile. Dopo tante sofferenze, come si può dire oggi che allora non c'era altra ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il Nov 28, 2015, 08:38
Le cose vanno male. Non parlo neanche dei prezzi, al diavolo il denaro: invece della carne mangeremo melanzane. Ma i giornali - non c'è più gusto a leggere i giornali. Tanti guai e nessuna speranza. Ci sono in giro troppi mascalzoni, si fanno ...Continua
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Aug 23, 2016, 13:46
892.436 YEH 11012 Donazione Asturaro
Ha scritto il Apr 23, 2015, 15:48
salve, siccome credo di aver prestato questa edizione del libro senza ritorno (infatti non lo trovo più!!!), qualcuno (a cui il libro non è piaciuto ovviamente) sarebbe interessato ad "abbandonarlo" dalle mie parti!? :D anche con scambio o ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi