Lamento di Portnoy

Voto medio di 3620
| 615 contributi totali di cui 567 recensioni , 46 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
Lamento di Portnoy, l'opera più famosa e più fortunata di Philip Roth, suscitòclamore e scandalo quando fu pubblicata nel 1967. Il romanzo vive ancora ogginei tratti indimenticabili del suo protagonista eponimo, Alexander Portnoy,maratoneta del ... Continua
Ha scritto il 01/08/17
Consigliatissimo
Come un Woody Allen d'antan, ma scritto meglio. Consigliatissimo.
  • Rispondi
Ha scritto il 30/06/17
Portnoy-oy-oy-oy-oy!
Dalle pagine di questo libro emerge assoluta sincerità e una sensazione palpabile di vita interiore tormentosamente vissuta, mentre sul lettino di un analista l'io narrante, Alexander Portnoy, srotola un monologo di pensieri, ricordi e impressioni ..." Continua...
  • 15 mi piace
  • 8 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 22/06/17
Inizio a capire il perché del Nobel a Dylan. Non è il primo di Roth che leggo, pur sapendo che non è assolutamente tra i miei autori preferiti. Eppure non ero preparata alla pesantezza del Lamento. Sarà che non sono più gli anni '60, sarà che ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 27/05/17
disgustosamente divertente e volgare ritratto umano. Un Roth davvero irresistibile
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 27/05/17
Peccato
Una bella partenza, intelligente, ironica, cinica ... ho creduto di aver trovato il libro dell'anno .... ma poi tutto è diventato noioso. Peccato
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Sep 09, 2016, 11:29
Mi creda, non sto tentando di scrollarmi il fango di dosso - sto tentando di tuffarmici dentro!
Pag. 108
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 01, 2015, 15:44
La signora Nimkin piangendo nella nostra cucina: «Perché? Perché? Perché ci ha fatto questo?» Sentito? Non cosa, eventualmente noi abbiamo fatto a lui, mai più: perché ha fatto questo a noi? A noi! Noi che avremmo dato la vita per renderlo ... Continua...
Pag. 79
  • Rispondi
Ha scritto il May 18, 2012, 12:36
Se non fosse stato per l'improvviso tuonare di una scorreggia o il russare sporadico che mi esplode attorno a mò di mitragliatrice, mi sembrerebbe di stare in obitorio, nudo per qualche strana ragione davanti alla morte: non guardo i corpi: ... Continua...
Pag. 40
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 30, 2012, 20:14
LASCIATE LIBERO IL MIO PIPINO! Ecco qui, eccoLe lo slogan di Portnoy. Questa è la storia della mia vita, completamente riassunta in cinque eroiche parolacce sporche. Una grottesca parodia! La mia politica discesa per intero nel mio putz! ARTISTI ... Continua...
Pag. 280
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 30, 2012, 20:07
[...] Sally disse: "Alex... lo farò.""Farai che cosa?" Ma ormai era sparita, giù sotto le coperte, non si vedeva più. Mi stava baciando! Ossia a dire che se lo mise in bocca e ve lo tenne il tempo che ci si mette a contare fino a sessanta, tenne ... Continua...
Pag. 267
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 17, 2016, 12:04
Cover
Cover
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 02, 2017, 10:54
Il potere di saper usare le parole! Ecco cos'è Philip Roth
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi