Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica. Un anno d ...Continua
Ha scritto il 18/01/18
L'amicizia tra un ragazzo ebreo e un tedesco di nobile famiglia alla soglia dell'avvento del nazismo con un finale che stupisce. Una perla che in meno di 100 pagine e dal punto di vista di due adolescenti, riassume perfettamente un capitolo di stori ...Continua
Ha scritto il 11/12/17
Una storia semplice, breve ma che arriva dritto al punto. Finale emozionante.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 30/11/17
So di andare controcorrente, ma a me questo libro non è piaciuto per niente.
Mi ha dato l'idea che l'autore non sapesse cosa scrivere o peggio ancora mi ha ricordato quelle persone che quando parlano saltano da un argomento all'altro senza finir
...Continua
Ha scritto il 20/11/17
Qualità e non quantità
Un piccolo libro può essere un grande libro. Era uno dei pochi che sarebbero entrati nella mia borsa grande ma troppo piena. L'ho preso per farmi compagnia nelle pause dal lavoro, in una giornata in cui non mi era possibile portarmi dietro il compute ...Continua
Ha scritto il 15/10/17
Più che un libro una novella che si legge tutta di un fiato, scritta in modo semplice, lineare ma molto appagante.
Un centinaio di pagine sintetizzano l’essenza dall’amicizia, l’essere così uniti e così distanti, sentirsi parte di una religione e
...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jan 26, 2017, 20:17
i giovani tra i sedici e i diciotto anni uniscono in sè un' innocenza soffusa di ingenuità, una radiosa purezza di corpo e di spirito e il bisogno appassionato di una devozione totale e disinteressata.

non è facile essere all' altezza del tu
...Continua
Ha scritto il Jan 09, 2017, 23:01
Sub specie aeternitatis tutti noi, senza eccezione, siamo dei falliti.
Pag. 87
Ha scritto il Jan 09, 2017, 22:59
Non è facile essere all'altezza del tuo concetto di amicizia! Ti aspetti troppo dai comuni mortali, mio caro Hans.
Pag. 73
  • 1 mi piace
Ha scritto il Oct 26, 2015, 06:56
E poi preferisco la solitudine alle umiliazioni. Valgo quanto tutti gli Hohenfels del mondo. Nessuno ha il diritto di umiliarmi, te l'assicuro, re , principe o conte che sia.
Pag. 71
Ha scritto il Sep 16, 2015, 14:01
Ho esitato un po' prima di scrivere che "avrei dato volentieri la vita per un amico", ma anche ora, a trent'anni di distanza, sono convinto che non si trattasse di un'esagerazione e che non solo sarei stato pronto a morire per un amico, ma l'avrei fa ...Continua
Pag. 22

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Feb 28, 2017, 11:56
lettura nelle classi 4/5 e 2B secondaria1°grado per dibattito che si terrà con la DS nella settimana 18-25 aprile 2017
Ha scritto il Nov 29, 2016, 11:03
2 copie del libro sono state donate alla Scuola Secondaria di Primo Grado dai genitori in occasione della settimana del libro.
Ha scritto il Apr 29, 2016, 09:22
833.9 UHL 4632 Letteratura Tedesca
Ha scritto il Dec 02, 2015, 10:43
Collocazione: NR 139 - NR 463 (2 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi