L'anno della lepre

Voto medio di 2648
| 388 contributi totali di cui 374 recensioni , 11 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Giornalista quarantenne a Helsinki, Vatanen ha raggiunto quel momento dell'esistenza in cui di colpo ci si chiede quel "ma perché" che si è cercato sempre di reprimere, nascondendo a se stesso e agli altri che quel grigiore a cui si è arrivati a furi ...Continua
Clarita
Ha scritto il 28/10/18

Lettura facile, ma forse non così profonda e che forse passa leggera nella memoria.
Fantasioso ma non strampalato, pineto di natura e libertà.

Tfrab
Ha scritto il 28/10/18
Mostly harmless

Scorre abbastanza bene: l'ho letto in una mattinata senza fatica, diverte e descrive un po' il Nord. Senza però raggiungere chissà quali vette letterarie. Mostly harmless

Chiara
Ha scritto il 17/10/18
Un moderno Candide, un Gulliver finnico che ad un tratto della propria vita decide di rivoluzionare il corso della sua esistenza folgorato sulla sua personale via di Damasco da una lepre galeotta. Seguire le rocambolesche avventure di questo giornali...Continua
FuSer
Ha scritto il 11/09/18
E' con questo libro che ho scelto di esordire nella letteratura nordica. Il fascino dei paesi scandinavi (in questo caso della Finlandia) è innegabile e l'aver scoperto che una casa editrice, Iperborea, vi ha dedicato la sua attività mi ha rallegrato...Continua
paolo frighetto
Ha scritto il 02/09/18

prestò attenzione ai suoi fianchi, ancheggiavano come la nave dei sogni ( p.168 )


Isabella Senza
Ha scritto il Jul 05, 2018, 07:14
"La vita non è davvero facile per chi ama gli animali"
Pag. 80
Itaka
Ha scritto il Jul 08, 2016, 06:16
"Ah! Sei tu! gridò la donna inviperita. "Da quale bettola mi telefoni adesso? Torna subito a casa." "Veramente pensavo di non tornare mai più."
Pag. 24
Giulia Covino
Ha scritto il Mar 14, 2016, 09:45
Una vita così la potrebbe condurre chiunque, a condizione di saper prima rinunciare alla vita precedente.
Pag. 94
Giulia Covino
Ha scritto il Mar 14, 2016, 09:39
Un uomo ridotto allo stremo delle forzew ispira un certo timore, ma anche fiducia: al nord quest'uomoha dei diritti che un istinto pieno di tatto gli riconosce.
Pag. 187
Giulia Covino
Ha scritto il Mar 14, 2016, 09:38
Ma com'era possibile che esistesse gente di quella risma? Che gusto ci si prova ad essere così feroci, perchè l'uomo si degrada in modo così crudele?
Pag. 175


Anna S.
Ha scritto il Jul 26, 2018, 21:02
Segnalibro: biglietto d'ingresso Palazzo Reale Genova
Biblioteca...
Ha scritto il Mar 22, 2016, 11:02
Collocazione: NR 891

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi