Ha scritto il 02/01/14
Descrive e narra; narra e descrive: ma la storia dell'antipaticissimo protagonista prosegue senza mai giungere non dico ad un colpo di scena, ma neppure ad una qualsivoglia evoluzione. Dettagliato ma piatto.
Ha scritto il 02/07/12
Si lascia leggere. E' quieto, scorrevole, senza colpi di scena nè contrasti nè grandi storie. Ma mi è piaciuto leggerlo, mi è piaciuto posare la lente sui protagonisti ed osservarli muoversi, crescere, vivere, senza gloria né storia, senza ..." Continua...
Ha scritto il 22/02/12
Non ha lasciato traccia, nella mia memoria.
La critica lo stroncò; lo dice anche l'autore. Leggendolo, anche se in parte, si possono riconoscerne le ragioni.
Ha scritto il 08/07/11
Che tristezza e che noia!
Pietro Bongini conduce, nella solita Volterra degli anni '30, la vita consueta di un uomo del suo tempo e della sua classe, la piccola nobiltà di provincia. Non si capisce bene a che cosa sia "antagonista" visto che non fa che confermare i piu' ..." Continua...
Ha scritto il 03/03/11
E'un libro bellissimo, e purtroppo poco conosciuto anche dagli amanti di altri libri celebri di Cassola. Il protagonista resta impresso a lungo nella memoria, io l'ho ancora davanti agli occhi eppure ho finito di leggere il libro oltre un anno ..." Continua...
  • 1 mi piace

Ha scritto il Mar 29, 2009, 19:51
Dopo l'8 settembre fu sorpreso di sentirsi dire da Luisa che Renzo si era iscritto al fascio repubblicano. - Se ci ho parlato tante volte ed era anche lui contrario.- Mica ha un'idea sua. E' sempre dell'opinione della persona con cui parla. Parla ... Continua...
Pag. 485
Ha scritto il Mar 29, 2009, 19:36
Per quelli che ascoltavano Radio Londra ci sarebbe voluta la pena di morte:- Come in Germania. Dobbiamo prendere esempio dai camerati tedeschi.Era disposto ad ammettere che nel fascismo ci fossero lacune, manchevolezze; lo stesso Mussolini s'era ... Continua...
Pag. 483
Ha scritto il Mar 29, 2009, 19:18
Le crisi di sovrapproduzione sono il tallone d'Achille delle economia libere. Il rimedio non erano certo le guerre scatenate dal fascismo.Avrebbe dovuto accorgersi del carattere aberrante del regime già dalla guerra d'Africa. Che voleva essere una ... Continua...
Pag. 478
  • 1 commento
Ha scritto il Mar 29, 2009, 19:08
- Per me è un disastro. E ci avevano dato a bere d'essere il Paese più forte del mondo... Che buffoni.- E' quello che dice sempre Radio Londra.- Siamo al punto che ci dobbiamo augurare la vittoria degl'inglesi. Se vincessero i tedeschi sarebbe la ... Continua...
Pag. 467
Ha scritto il Mar 26, 2009, 13:04
Non soffriva più. Aveva le mente vuota. Da quello poteva misurare la perdita subita. Meglio quasi la sofferenza del vuoto in cui viveva. Non gli diceva più niente nulla, né le persone né la campagna. Non gli era stato portato via un arto, gli ... Continua...
Pag. 427

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Aug 23, 2016, 16:18
853.912
CAS 227
Donazio9ne D'Alessandro, Fondo Di Tursi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi