Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'arte di dimenticare

By Anita Nair

(347)

| Others | 9788860886422

Like L'arte di dimenticare ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Jak è uno studioso di cicloni che porta i capelli a spazzola, vestiti comodi e un orecchino di diamante; Mira una perfetta padrona di casa che scrive galatei per mogli di manager e vive in una vecchia casa lilla piena di ricordi. Due esistenze appare Continue

Jak è uno studioso di cicloni che porta i capelli a spazzola, vestiti comodi e un orecchino di diamante; Mira una perfetta padrona di casa che scrive galatei per mogli di manager e vive in una vecchia casa lilla piena di ricordi. Due esistenze apparentemente definite e destinate a sfiorarsi senza conseguenze, se eventi imprevedibili non mescolassero le carte scuotendo dalle fondamenta le certezze di lei, fino a sospingerla nel quotidiano di lui, assai più ricco e sfaccettato di quanto ci si potrebbe attendere. Da un giorno all'altro Mira si ritrova senza punti di riferimento: il marito se n'è andato, i conti non tornano, e tutto, improvvisamente, dipende da lei: i figli, la madre e la nonna arroccate nelle loro abitudini, la casa amatissima e ingombrante. È l'inizio traumatico di una nuova vita, che la obbliga a riconsiderare il proprio ruolo e il proprio passato, a riscoprire in sé risorse e ambizioni sepolte. Anche la vita di Jak deve ripartire: rientrato in India dagli Stati Uniti, assiste disperato la figlia diciannovenne, vittima di un terribile incidente, e non riesce a darsi pace, tra il bisogno di appurare la verità su quanto le è accaduto e il senso di colpa per non averla saputa proteggere. Il cuore della storia è l'incontro sommesso eppur decisivo tra Mira e Jak, in un paese in cui convivono con qualche stridore il peso delle tradizioni e la complessità del presente, e insieme la loro capacità di "accettare l'inevitabile" e guadagnarsi nuove prospettive...

40 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    ..questo libro

    Questo romanzo e’ lieve ed inconsistente proprio come le meringhe preparate da Mira, che per sua stessa ammissione, non durano molto e soddisfano poco. In fondo sono solo albumi e zucchero, e forza della mano. Anche questo libro e’ tutto albume e zuc ...(continue)

    Questo romanzo e’ lieve ed inconsistente proprio come le meringhe preparate da Mira, che per sua stessa ammissione, non durano molto e soddisfano poco. In fondo sono solo albumi e zucchero, e forza della mano. Anche questo libro e’ tutto albume e zucchero, e la mano seppur sapiente di Anita Nair, rimane nell’ombra, o si affaccia timida qua e la’, lanciando qualche frase memorabile, della memoria che avremmo di questo libro se fosse quello che ci aspettavamo.

    Non so se ve l’ho gia’ detto, ma io sopporto difficilmente la cosiddetta scrittura “femminile” – che non e’ poi difficile da definire: e’ tutta quella letteratura e cui un uomo non si accosterebbe nemmeno se minacciato di peste bubbonica fulminante. Ci sono rappresentanti della categoria di tutto rispetto – ma ne rifuggo lo stesso. Ci sono quelle ingiustamente tacciate di essere “femminili” forse perche’ femmine (e quelle le amo). C’e’ Anita Nair, di cui sospettavo l’appartenenza alla categoria “solo per signore” ma che mi aveva stregato con la crudezza e la bellezza di “La ferocia del cuore”. Quindi questo libro inconsistente, banale, senza ritmo, con personaggi appiccicosi come marmellata, mi ha deluso molto.

    E che dire della protagonista?Come trovare un minimo di empatia con una donna che ha scritto il galateo della “moglie aziendale”? Lo stesso concetto mi fa orrore.

    Insomma, ora voglio solo dimenticare. Questo libro.

    (già pubblicata qui http://parladellarussia.wordpress.com/2014/04/22/larte-… )

    Is this helpful?

    Zaide Noll said on Apr 28, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Nonostante "Cuccette per signora" non mi avesse convinta del tutto ho voluto leggere questo altro romanzo di Anita Nair, e ora posso dire per fortuna! Un libro appassionante che vede la storie prima parallele e poi intrecciate di un uomo e una donna ...(continue)

    Nonostante "Cuccette per signora" non mi avesse convinta del tutto ho voluto leggere questo altro romanzo di Anita Nair, e ora posso dire per fortuna! Un libro appassionante che vede la storie prima parallele e poi intrecciate di un uomo e una donna che a fatica provano a ricostruirsi una vita dopo due tragedie. E filo conduttore il ruolo della donna nella società indiana.

    Is this helpful?

    streghettapaolina said on Apr 27, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    le emozioni più sincere si stancano di rincorrere chi non le apprezza

    non parla più di lui. però lo pensa spesso e, anche se con un penoso rancore, ogni giorno ci sono mille occasioni in cui le manca. le si insinua dentro a tradimento, quel momento di perdita irrevocabile, quel vuoto, una mano crudele che le stritola i ...(continue)

    non parla più di lui. però lo pensa spesso e, anche se con un penoso rancore, ogni giorno ci sono mille occasioni in cui le manca. le si insinua dentro a tradimento, quel momento di perdita irrevocabile, quel vuoto, una mano crudele che le stritola il cuore con dita di ghiaccio

    * mi piace molto questa scrittrice, ha il dono di scrivere le emozioni che in parte mi appartengono. di lei ho letto anche 'cuccette per signora', ma qui si è superata. dentro c'è la storia di una coppia segnata da un dolore, sull'orlo di un burrone, mentre sullo sfondo c'è l'India di oggi con le sue enormi contraddizioni

    Is this helpful?

    Fabiola e Famiglia said on Mar 20, 2014 | 1 feedback

  • 6 people find this helpful

    L'arte di vivere

    Un libro commovente e delicato, duro e spietato. Sentimenti che si intrecciano, che allontanano e avvicinano, nel tempo che passa e che incide solchi. I protagonisti sono una madre e un padre, vittime del passato in cui erano anche una moglie e un ma ...(continue)

    Un libro commovente e delicato, duro e spietato. Sentimenti che si intrecciano, che allontanano e avvicinano, nel tempo che passa e che incide solchi. I protagonisti sono una madre e un padre, vittime del passato in cui erano anche una moglie e un marito. Ma la loro è una storia di uomini e soprattutto di donne, di libertà e sofferenza, di desideri negati e di speranze che si riaffacciano in cieli sconvolti da uragani che annunciano una nuova quiete e nuovi arcobaleni.
    Ci sono figli in questa bella storia indiana, che hanno ali per volare, ma non sanno che nella vita bisogna anche imparare ad atterrare, per riprendere il volo con più coraggio e forza.
    C'è la vita intera, che chiude sipari e apre nuovi scenari su un'alba che ha i colori di un futuro più generoso.

    Is this helpful?

    Dedi said on Nov 4, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Più che l'"Arte di dimenticare" l'avrei intitolato "L'arte di rielaborare".
    Libro drammatico e struggente ma anche pieno di speranza e forza. Nella vita tutto può cambiare da un momento all'altro e prendere direzioni tragiche o meravigliose.
    In un ca ...(continue)

    Più che l'"Arte di dimenticare" l'avrei intitolato "L'arte di rielaborare".
    Libro drammatico e struggente ma anche pieno di speranza e forza. Nella vita tutto può cambiare da un momento all'altro e prendere direzioni tragiche o meravigliose.
    In un caso o nell'altro occorre la consapevolezza che tutto è temporaneo e che ogni istante va goduto pienamente.
    Questa lettura scatena nel lettore parecchie riflessioni sulle vite dei personaggi, sulla morte, sull'abbandono, sulla genitorialità e anche su tematiche culturali come l'aborto di feti di sesso femminile, pratica ricorrente in alcuni paesi orientali.
    Lettura stimolante quindi, sotto vari punti di vista

    Is this helpful?

    anele83 said on Jul 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una delusione rispetto a "Cuccette per signora". Inizialmente la storia è confusiva e si spera che proseguendo la lettura, qualcosa possa cambiare! Ma purtroppo non è cambiato nulla, eppure su questa autrice avevo un sacco di aspettative. Vabbè cerch ...(continue)

    Una delusione rispetto a "Cuccette per signora". Inizialmente la storia è confusiva e si spera che proseguendo la lettura, qualcosa possa cambiare! Ma purtroppo non è cambiato nulla, eppure su questa autrice avevo un sacco di aspettative. Vabbè cercherò di disintossicarmi da questo libro.

    Is this helpful?

    Antonia said on Jan 28, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (347)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 369 Pages
  • ISBN-10: 8860886422
  • ISBN-13: 9788860886422
  • Publisher: Guanga
  • Publish date: 2010-01-01
Improve_data of this book

Margin notes of this book