Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Las huellas imborrables

By

Publisher: Maeva

4.0
(1000)

Language:Español | Number of Pages: 528 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Swedish , Dutch , French , Catalan , English , Polish , German , Portuguese , Italian

Isbn-10: 841512029X | Isbn-13: 9788415120292 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Carmen Montes Cano

Also available as: eBook , Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Las huellas imborrables ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
El verano llega a su fin y la escritora Erica Falck vuelve al trabajo tras la baja de maternidad. Ahora le toca a su compañero, el comisario Patrik Hedström, tomarse un tiempo libre para ocuparse de la pequeña Maja. Pero el crimen no descansa nunca, ni siquiera en la tranquila ciudad de Fjällbacka, y cuando dos adolescentes descubren el cadáver de Erik Frankel, Patrik compaginará el cuidado de su hija con su interés por el asesinato de este historiador especializado en la Segunda Guerra Mundial. Mientras tanto, Erika hace un sorprendente hallazgo: los diarios de su madre Elsy, con quien tuvo una relación difícil, junto con una antigua medalla nazi. Pero lo más inquietante es que, poco antes de la muerte del historiador, Erika había ido a su casa para obtener más información sobre la medalla. ¿Es posible que su visita desencadenara los acontecimientos que condujeron a su muerte?
Sorting by
  • 3

    Arrivata verso la metà del libro mi sono bloccata, come se non avessi più voglia di scoprire l'identità dell'assassino.
    Troppi dialoghi, troppe situazioni...mi hanno distratta dalla storia principale. ...continue

    Arrivata verso la metà del libro mi sono bloccata, come se non avessi più voglia di scoprire l'identità dell'assassino.
    Troppi dialoghi, troppe situazioni...mi hanno distratta dalla storia principale. Quando poi ho ripreso è andata meglio e finalmente sono arrivata all'epilogo.
    Tuttavia mi aspetto di più.

    said on 

  • 3

    Per leggere si legge, eh, e la lettura risulta anche gradevole. Però mi lasciano sempre molto perplessa i romanzi (come per esempio questo) che potrebbero tranquillamente essere di 200-250 pagine e ...continue

    Per leggere si legge, eh, e la lettura risulta anche gradevole. Però mi lasciano sempre molto perplessa i romanzi (come per esempio questo) che potrebbero tranquillamente essere di 200-250 pagine e che invece diventano il doppio perchè l'autore deve infilarci dentro il fattaccio criminoso, l'indagine, lo scarto e l'alternanza di piani temporali diversi, in parallello tutti i dettagli (anche quelli insignificanti) della vita privata personale non solo dei personaggi principali ma anche di quelli secondari non rinunciando a condire il tutto di baruffe relazionali, cagnetti scodinzolanti, bimbetti cui ogni tre pagine s'ha da cambiare il pannolino, almeno un paio di adolescenti problematici, descrizione dettagliata di cosa si cucina a pranzo a cena e cosa si mangia a colazione...E insomma di tutto, di più e soprattutto, ahinoi, tutto rigorosamente tutto insieme.
    Trovo che un paio di (molto) robuste sforbiciate male non avrebbero fatto, all'economia interna del racconto.

    said on 

  • 3

    mi è piaciuto ma, in alcuni punti, mi ha dato la sensazione che mancassero pagine.....ad esempio verso la fine con riferimenti a personaggi che non erano mai comparsi nel libro

    said on 

  • 4

    La parte relativa alla seconda guerra mondiale è di notevole interesse. La storia è molto ben orchedtrata.
    mi è piaciuto.
    Quante domande vorremmo fare ai nostri genitori? Si rimanda sempre ma poi no ...continue

    La parte relativa alla seconda guerra mondiale è di notevole interesse. La storia è molto ben orchedtrata.
    mi è piaciuto.
    Quante domande vorremmo fare ai nostri genitori? Si rimanda sempre ma poi non si può più.

    said on 

  • 5

    有聲書系列
    說實在的 之前只要看見 主角小時候 如何 逃過一劫後
    長大後不得不回去 危機再度出現的故事情節
    我掉頭就走
    原本以為這一本也是相同情節 看見大家介紹
    所以開始聽有聲書 本來一度要放棄了 剛開始無法進入狀況
    人物的轉換 對我來說 有點困難 一下子 Last name 一下子 First name
    後來聽出興趣了
    故事情節緊湊 ...continue

    有聲書系列
    說實在的 之前只要看見 主角小時候 如何 逃過一劫後
    長大後不得不回去 危機再度出現的故事情節
    我掉頭就走
    原本以為這一本也是相同情節 看見大家介紹
    所以開始聽有聲書 本來一度要放棄了 剛開始無法進入狀況
    人物的轉換 對我來說 有點困難 一下子 Last name 一下子 First name
    後來聽出興趣了
    故事情節緊湊

    said on 

  • 4

    a tutto c'è un perchè...

    in questo capitolo la protagonista dovrà scendere a patti con il difficile rapporto che aveva con la madre , una donna incapace di mostrare affetto per le proprie figlie , cosa che viene data per scon ...continue

    in questo capitolo la protagonista dovrà scendere a patti con il difficile rapporto che aveva con la madre , una donna incapace di mostrare affetto per le proprie figlie , cosa che viene data per scontata troppe volte , infatti Erica e la sorella sono cresciute senza che Elsy riuscisse mai a dimostrare loro in modo evidente quanto le amasse senza una giustificazione apparente. un giorno però la situazione muta drasticamente, poiché erica per caso trova in cantina dei vecchi oggetti della madre fra cui una camicina da neonato sporca di sangue che la inducono a fare una ricerca nel passato della donna dando inizio cosi involontariamente a una serie di omicidi nel suo paese , scoprirà in seguito che tali morti sono tutte collegate al destino della madre e a quali conseguenze portarono i fatti di allora.nella trama troviamo intrecciati momenti del presente fatti quotidianità e vicende di altri personaggi , rivalutiamo persino l'ottuso mellberg che si ritroverà ad affrontare una situazione critica in modo quasi comicamente tenero.... giudizio assolutamente positivo.

    said on 

  • 3

    Coinvolgente e commovente la vicenda ambientata nel periodo della seconda guerra mondiale, sapientemente raccontata. Al contrario, lo stile usato per raccontare il presente non mi è piaciuto granch ...continue

    Coinvolgente e commovente la vicenda ambientata nel periodo della seconda guerra mondiale, sapientemente raccontata. Al contrario, lo stile usato per raccontare il presente non mi è piaciuto granché, piuttosto banale e con dialoghi a volte imbarazzanti. Per quelli che sono i miei gusti, molte pagine si potevano evitare sorvolando su particolari domestici a mio parere irrilevanti, quando non addirittura fastidiosi.

    said on 

  • 4

    Probabilmente il migliore della serie: non ho scoperto l'assassino dall'inizio, come invece mi è successo con i libri precedenti....
    Lettura scorrevole e coinvolgente.

    said on 

  • 2

    Più rosa che giallo

    .....troppo rosa in questo giallo!!! Ho letto tutte le precedenti indagini di Erica e Patrik, ma penso che lascerò perdere le successive......a meno che le recensioni che troverò non mi facciano cambi ...continue

    .....troppo rosa in questo giallo!!! Ho letto tutte le precedenti indagini di Erica e Patrik, ma penso che lascerò perdere le successive......a meno che le recensioni che troverò non mi facciano cambiare idea.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    La quinta indagine di Erica Falck e Patrik Hedström

    Questo, secondo me, è il capitolo migliore della serie.
    L’incipit è piuttosto macabro e, come sempre, uno dei punti di forza è l’alternanza tra le vicende del presente e del passato che, questa volta, ...continue

    Questo, secondo me, è il capitolo migliore della serie.
    L’incipit è piuttosto macabro e, come sempre, uno dei punti di forza è l’alternanza tra le vicende del presente e del passato che, questa volta, riguardano la madre di Erica e il periodo della seconda guerra mondiale.
    Ho apprezzato particolarmente i riferimenti al nazismo (passato e presente), argomento che è spesso considerato tabù, mi sono commossa per gli accenni ai problemi dell’Alzheimer e soprattutto per la storia di Elsy.
    Tra le tante cose, mi ha fatto riflettere il trattamento riservatole a causa della gravidanza. È difficile credere come fossero colpevolizzate e maltrattate le ragazze madri.
    A cento pagine della fine, s’intuiscono già alcuni (tanti) aspetti dell’epilogo della storia, però il finale è veramente carico di emozioni.
    Nel finale c’è tanta amarezza. Hans ha sicuramente sbagliato ma, come scusante bisogna dire che era estremamente giovane ed era stato costretto a fare quello che ha fatto, oltretutto si era completamente allontanato da quella vita e ha dimostrato di essere una brava persona, meritava quella fine? Sicuramente no. Axel, durante la prigionia ha vissuto quello che nessun uomo dovrebbe mai vivere, ma la sua “vendetta” era giustificata? Sicuramente no.
    Resta il rammarico per le conseguenze di quell’azione, pagate soprattutto dalla povera Elsy (l’unica vittima veramente innocente) che non ha mai conosciuto la verità e questo ha pesantemente condizionato il resto della sua vita e quello delle due figlie.
    Molto carini i siparietti con la piccola Maja.
    Sì, decisamente il migliore della serie.

    said on 

Sorting by