Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Las vírgenes suicidas

By Jeffrey Eugenides

(198)

| Paperback | 9788433966827

Like Las vírgenes suicidas ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

En menos de un año y medio, las cinco hermanas Lisbon, adolescentes entre trece y diecisiete años, se suicidaron.

Los jovencitos del barrio habían estado siempre fascinados por esas inalcanzables jóvenes en flor, atraídos por esa casa de densa femin Continue

En menos de un año y medio, las cinco hermanas Lisbon, adolescentes entre trece y diecisiete años, se suicidaron.

Los jovencitos del barrio habían estado siempre fascinados por esas inalcanzables jóvenes en flor, atraídos por esa casa de densa femineidad enclaustrada -la madre era una católica ferviente y moralista que no dejaba que sus hijas salieran con chicos; el padre, profesor de matemáticas dócil y benévolo, aceptaba las muy estrictas normas de su mujer-, y las primeras muertes no hicieron sino ahondar el misterio y el espesor del deseo. Los Lisbon se encerraron cada vez más en sí mismos y en el interior de la casa, y los jóvenes los espiaban desde las ventanas del vecindario, trataban de comunicarse con las hermanas pidiéndoles canciones por teléfono, contribuían al intrincado tejido de rumores, a la creación de mitologías. Veinte años después, aquellos mismos adolescentes, ya en la frontera de la mediana edad, intentan desentrañar el enigma de aquellas lolitas muertas que siguen fascinándolos.

532 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Le vergini suicide...e svitate

    Qualcuno lo ha definito il nuovo "Giovane Holden".
    Quel qualcuno è un folle.

    Non posso dire che sia un libro scitto male perchè farei un torto gratuito all'autore. Quello che, però, una lettrice come me - essenziale e temprata - si domande è :

    che ...(continue)

    Qualcuno lo ha definito il nuovo "Giovane Holden".
    Quel qualcuno è un folle.

    Non posso dire che sia un libro scitto male perchè farei un torto gratuito all'autore. Quello che, però, una lettrice come me - essenziale e temprata - si domande è :

    che senso ha scrivere un romanzo su 5 svitate che si suicidano insieme, senza un motivo, dietro il paravento dell'educazione cattolica?

    Quanto qualunquismo nelle recensioni di chi ha cercato di trovarvi una morale...pensate davvero che 5 giovani e belle donne, sane di mente, possano forse suicidarsi a causa dell'incomunicabilità generazionale con i genitori?
    Ma per favore...

    Unica nota positiva che mi ha reso la lettura meno noiosa e più coinvolgente : il narratore corale, trovata originale.

    Per il resto...un libro inutile.

    Is this helpful?

    Pagodina said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    inquetante

    Inquietante è il primo aggettivo che mi viene se penso a questo libro. Prosa eccellente, ma la vicenda in sé è alquanto fosca, con tratti di morbosità e insania che fanno breccia in modo impressionante nell'animo di un lettore sensibile e suscettibil ...(continue)

    Inquietante è il primo aggettivo che mi viene se penso a questo libro. Prosa eccellente, ma la vicenda in sé è alquanto fosca, con tratti di morbosità e insania che fanno breccia in modo impressionante nell'animo di un lettore sensibile e suscettibile, come me. Da apprezzare le descrizioni degli odori, per quanto ciò che viene descritto sia ripugnante e nauseabondo.

    Is this helpful?

    Giulia Malighetti said on Jul 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi piace molto il modo di scrivere di Eugenides. Il narratore è un ragazzo del quartiere, ma potrebbe essere un qualunque abitante del quartiere. Così la narrazione diventa corale e ci racconta un dramma familiare che è anche il ritratto di un mondo ...(continue)

    Mi piace molto il modo di scrivere di Eugenides. Il narratore è un ragazzo del quartiere, ma potrebbe essere un qualunque abitante del quartiere. Così la narrazione diventa corale e ci racconta un dramma familiare che è anche il ritratto di un mondo che cambia, di valori che mutano, di un'epoca che passa, dell'infanzia ormai perduta. Consigliato

    Is this helpful?

    Slowsloth said on Jul 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    è forse l'unico libro che mi ha fatto pensare che fosse meglio il film...

    Is this helpful?

    TankGirl said on Jun 23, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book