Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'atro antro

Una serie di sfortunati eventi, vol. 11

By Lemony Snicket

(559)

| Others | 9788884517296

Like L'atro antro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Il volume contiene svariate sgradevolezze, quali una pinza gigante, un uomo con una nuvola di fumo al posto della testa, un ipnotizzatore, un terribile incidente che provocherà diversi feriti, punizioni severe, muffe sgocciolanti, esami sterminati e Continue

"Il volume contiene svariate sgradevolezze, quali una pinza gigante, un uomo con una nuvola di fumo al posto della testa, un ipnotizzatore, un terribile incidente che provocherà diversi feriti, punizioni severe, muffe sgocciolanti, esami sterminati e saggi di violino. È inutile sperare che la serie vada migliorando, né, mi spiace dire, ci sono prospettive che essa migliori in un futuro anche lontano."
Età di lettura: da 8 anni.

31 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Ad un certo punto della lettura ho pensato intensamente: "farò crescere i miei figli a pane e Lemony Snicket".
    Se dovessi pensare al messaggio di questo libro, anzi, degli ultimi due libri della Serie, direi che Snicket* istiga ad una seria ri ...(continue)

    Ad un certo punto della lettura ho pensato intensamente: "farò crescere i miei figli a pane e Lemony Snicket".
    Se dovessi pensare al messaggio di questo libro, anzi, degli ultimi due libri della Serie, direi che Snicket* istiga ad una seria riflessione sull'importanza della lettura e sul rapporto tra lettore e non lettore, che accompagna il tema dell'incomprensione tra adulti e "bambini". Tra l'altro, c'è pure un velato accenno al femminismo.
    Credo che costringerò i miei figli a leggerla.

    Is this helpful?

    Giusi said on Oct 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ormai siamo alla stretta finale. Il terzultimo libro della saga dei Baudelaire non ha più bisogno di aggettivi per essere descritto: la trama si fa sempre più fitta, profonda e interessante, i personaggi sempre più fitti, profondi e interessanti, i m ...(continue)

    Ormai siamo alla stretta finale. Il terzultimo libro della saga dei Baudelaire non ha più bisogno di aggettivi per essere descritto: la trama si fa sempre più fitta, profonda e interessante, i personaggi sempre più fitti, profondi e interessanti, i misteri sempre più fitti, profondi e interessanti, i temi trattati sempre più fitti, profondi e interessanti. Una serie di sfortunati eventi non è solo una storia che matura e diventa adulta con il lettore (i 13 libri sono stati pubblicati nell'arco di sette anni) come può essere successo ad altri esempi più noti come Harry Potter: è una saga che muta profondamente il suo corso partendo come divertissement infantile per diventare una spy story assolutamente coinvolgente, che compie un'inversione a U virando verso quello che non ci si sarebbe mai aspettati, che attira sempre più il lettore coinvolgendolo in una sorta di giocosa educazione letteraria poetica. In tutto questo, Snicket scrive sempre meglio e Helquist illustra sempre meglio. Non resta che riemergere dalle acque del sommergibile melvilliano per andare verso il climax, o il Climax.

    Is this helpful?

    panapp said on Jun 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi sa che è il mio preferito. Mi sa di sì. Comunque è già tutto sufficientemente doloroso e terrificante. Quel question mark. Io mi sento male.

    Is this helpful?

    mementomihi said on Mar 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In certi punti noioso nonostante i forzati colpi di scena...

    Is this helpful?

    Malitia said on Feb 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Le persone sono come le insalate miste, con cose e buone cattive tagliate e mescolate insieme, in una salsa vinaigrette di confusione e conflitto

    E' finora il peggiore della serie.
    Notevole lo sforzo di mostrare come non sia possibile essere totalmente buoni o malvagi e come, a volte, gli amici tradiscano pur senza cattiveria, ma rimane la sensazione che sia un volume scritto per allungare il ...(continue)

    E' finora il peggiore della serie.
    Notevole lo sforzo di mostrare come non sia possibile essere totalmente buoni o malvagi e come, a volte, gli amici tradiscano pur senza cattiveria, ma rimane la sensazione che sia un volume scritto per allungare il brodo e arrivare al famigerato numero 13.
    E' anche noioso e ci sono un paio di personaggi insopportabili, che non contribuiscono a rendere la lettura più piacevole.

    Una delle verità più amare della vita è che l'ora di andare a letto arriva spesso quando le cose cominciano a farsi davvero interessanti.

    Is this helpful?

    Eleonora said on Feb 24, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book