Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lavondyss

La saga dei Mitago

Di

Editore: Mondadori

3.7
(21)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 220 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804520337 | Isbn-13: 9788804520337 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: D. Zinoni

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Lavondyss?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Molti anni sono passati dalla strana vicenda di George Huxley e dei suoifigli, ma il bosco di Ryhope ancora non ha esaurito la sua magia. Se neaccorgerà la piccola Tallis Keeton quando, cercando il significato di unmisterioso messaggio del nonno, verrà risucchiata nei vortici incantati dellaforesta. Qui il suo destino si intreccerà con quello del principe Scathach econ quello di tutte le creature fatate che popolano Ryhope.
Ordina per
  • 2

    Se il primo libro mi aveva lasciato perplesso, questo è ancor più deludente. La penna dell'Autore scorre sciolta, ma l'insieme risulta caotico, boschivo, pagano, verboso, inconcludente, ripetitivo e noioso. Mi ha annoiato al punto che non affronterò il terzo volume.

    ha scritto il 

  • 5

    Robert Holdstock è uno di quegli scrittori che, almeno qui in Italia, non hanno goduto di molta fama, pur essendo comunque un ottimo autore.
    Lavondyss è il secondo libro della pluripremiata Saga dei Mitago che merita assolutamente di essere letta.

    Vorrei però far notare una cosa che ...continua

    Robert Holdstock è uno di quegli scrittori che, almeno qui in Italia, non hanno goduto di molta fama, pur essendo comunque un ottimo autore.
    Lavondyss è il secondo libro della pluripremiata Saga dei Mitago che merita assolutamente di essere letta.

    Vorrei però far notare una cosa che ho scoperto molto di recente: l'edizione ordiginale di Lavondyss è divisa in due parti. In Italia, invece, come accade un po' troppo di frequente, il libro è stato pubblicato in due volumi; il primo riporta il titolo originale, Lavondyss, il secondo riporta il titolo Ultimo Atto. A quanto ho potuto vedere quest'ultimo è andato fuori produzione da anni e non credo sia più reperibile; in pratica è caduto nell'oblio. Io l'ho trovato per caso in un mercatino dell'usato.

    Quindi, sappiate che, nonostante non sia indicato da nessuna parte, il libro a cui si riferisce questo commento è solamente la prima parte del libro originale.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho trovato questo libro per caso a un mercato dell'usato. L'ho comprato e mai letto per anni. poi mi è capitato in mano per caso.
    Ed è un caso, per chi ci crede, che questo libro contenga così tanti di quegli elementi che mi hanno affascinato per anni, che sia in un certo senso una loro sin ...continua

    Ho trovato questo libro per caso a un mercato dell'usato. L'ho comprato e mai letto per anni. poi mi è capitato in mano per caso.
    Ed è un caso, per chi ci crede, che questo libro contenga così tanti di quegli elementi che mi hanno affascinato per anni, che sia in un certo senso una loro sintesi particolare.

    Non è un libro di avventure, non un libro di azioni, non un libro di saghe. È un libro di sensazioni.
    È un libro semplice, giocato tutto sul doppio, in cui non capisci mai davvero come stanno le cose, fino a che punto sono reali quelle che ti racconta, dove reali significa condivise. Sembra ad ogni momento che la percezione di come stanno le cose debba cambiare.

    La sensazione semplice di segreti già saputi, addormentati, da riscoprire, di una cultura, di una consapevolezza subito dietro gli occhi, qualcosa di forte, che è intensamente vivo, reale, presente, eppure è appena mezzo passo oltre la soglia di questo mondo.

    ha scritto il 

  • 3

    Di nuovo nel bosco...

    A volte difficile da seguire, il libro ruota tutto attorno alle vicende di Tallis, da quando ha all'incirca 7 anni fino alla sua maturità, parla dei suoi tentativi di comunicare con il bosco, dei deliri che nessuno ascolta ma la cosa più strana è che nessuno se la fila!, pure i genitori! A un cer ...continua

    A volte difficile da seguire, il libro ruota tutto attorno alle vicende di Tallis, da quando ha all'incirca 7 anni fino alla sua maturità, parla dei suoi tentativi di comunicare con il bosco, dei deliri che nessuno ascolta ma la cosa più strana è che nessuno se la fila!, pure i genitori! A un certo punto del libro dice che addirittura ha abbandonato gli studi per capire al meglio il bosco, e i genitori la lasciano fare?? del tutto poco credibile, a mio avviso invece che "leggermente preoccupati" dovrebbero essere "incavolati neri".Nelle ultime pagine la storia prende corpo e invece di essere sviluppata viene conclusa in tutta fretta.

    ha scritto il 

  • 3

    Che Caos

    Le prime duecento pagine di questo libro le ho trovate "confusionate" e poco interessanti se non noiose, ma le succesive e ultime venti pagine invece sono molto belle solo che arrivarci è stato proprio difficile, non nego che la tentazione di abbandonare la lettura è stata molto forte.
    Prov ...continua

    Le prime duecento pagine di questo libro le ho trovate "confusionate" e poco interessanti se non noiose, ma le succesive e ultime venti pagine invece sono molto belle solo che arrivarci è stato proprio difficile, non nego che la tentazione di abbandonare la lettura è stata molto forte.
    Provero' a leggere altri libri dei mitago per vedere se ora che la storia è partita la lettura diventera' piu' scorrevole.

    ha scritto il