Lazzaro, vieni fuori

Il giallo italiano: Andrea Pinketts, 22

Voto medio di 547
| 60 contributi totali di cui 58 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In un tranquillo paesino del Trentino accade un fatto inquietante: un bambino scompare e subito dopo ne scompare un altro. Lazzaro Sant'Andrea, trentenne ironico e disinibito, gran bevitore di birra, torna nei luoghi della sua infanzia alla ricerca d ...Continua
alessioc
Ha scritto il 29/09/17
L'inizio del delirio

Un libro che ha lasciato il segno su una generazione di scrittori. Fantasia e sregolatezza al servizio di una storia mai noiosa e molto divertente!

Patrizia Niutta
Ha scritto il 23/09/15
Bellamonte, paese del Trentino, è il luogo dei ricordi felici dell'adolescenza in cui Lazzaro Sant'Andrea decide di dare l'addio all'età della spensieratezza. Tre giorni alla ricerca delle emozioni del passato, prima di affrontare un lavoro serio con...Continua
eduz
Ha scritto il 29/06/15
Troppo di tutto
Pinketts sa scrivere. Ma la misura non sa dove stia di casa. C'è troppo compiacimento in questo racconto e, per i miei gusti, un po' troppo di tutto. Anche la trama e l'intrigo procedono per accumulazioni successive salvo poi sgonfiarsi in un finale...Continua
Incipitmania
Ha scritto il 18/02/15
Incipit

Per molto tempo sono andato a letto tardi.....

http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/l/lazzaro-vieni-fuori-andrea-g-pinketts/

Beatrice
Ha scritto il 17/12/14
Mi ero fatta un'idea sbagliata di Pinketts, la televisione lo ha storpiato. Sono sempre più convinta che gli scrittori non vanno conosciuti troppo. Trovo antipatici alcuni di loro e non riesco a leggere niente. Invece questo libro è simpatico, fiabes...Continua

Beatrice
Ha scritto il Dec 17, 2014, 07:53
Una piccola paffuta cameriera.. mi lanciò uno sguardo che palesava disapprovazione per le mie visibili condizioni temporanee. Ricambiai con un sorrisone di beffarda disapprovazione per le sue condizioni quotidiane.
Pag. 51
Beatrice
Ha scritto il Dec 17, 2014, 07:51
Dea, l'invito a cena a cui sarei arrivato in ritardo e in condizioni che si perdonano solo a un grande scrittore. La differenza tra me e Proust
Pag. 44

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi