Le Beatrici

Monologhi teatrali e poesie varie

Di

Editore: Feltrinelli (I narratori)

3.3
(1503)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 92 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8807018314 | Isbn-13: 9788807018312 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: CD audio , Altri

Genere: Intrattenimento , Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace Le Beatrici?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Otto monologhi al femminile. Una suora assatanata, una donna ansiosa e una donna in carriera, una vecchia bisbetica e una vecchia sognante, una giovane irrequieta, un'adolescente crudele e una donna-lupo.
Un continuum di irose contumelie, invettive, spasmi amorosi, bamboleggiamenti, sproloqui, pomposo sentenziare, ammiccanti confidenze, vaneggiamenti sessuali, sussurri sognanti, impettite deliberazioni. Uno "spartito" di voci, un'opera unica, fra teatro e racconto. Una folgorazione.
Tra un monologo e l'altro, sei poesie e due canzoni.
Ordina per
  • 3

    Tre stelle e mezzo per questo libricinp del mio adorato Benni: sarebbe davvero interessante vedere la rappresentazione teatrale dei monologhi, che sicuramente acquisterebbero ancora più valore. Il mon ...continua

    Tre stelle e mezzo per questo libricinp del mio adorato Benni: sarebbe davvero interessante vedere la rappresentazione teatrale dei monologhi, che sicuramente acquisterebbero ancora più valore. Il monologo di apertura "Beatrice" è a mio parere una delle cose più belle scritte da Benni.

    ha scritto il 

  • 2

    Ironico e cinico: otto monologhi al femminile. Esordisce in maniera ludica e leggera per poi continuare sempre più nel grottesco e nella tristezza...avrei preferito che continuasse come all'inizio ...continua

    Ironico e cinico: otto monologhi al femminile. Esordisce in maniera ludica e leggera per poi continuare sempre più nel grottesco e nella tristezza...avrei preferito che continuasse come all'inizio

    ha scritto il 

  • 3

    Più che "Beatrici"..

    ..sono donne, di tutte le età, che vogliono/vorrebbero essere felici, ragion per cui ognuna aspetta o si avventura in qualche angolo di realtà per farlo.

    Ho apprezzato maggiormente:
    - Beatrice: si do ...continua

    ..sono donne, di tutte le età, che vogliono/vorrebbero essere felici, ragion per cui ognuna aspetta o si avventura in qualche angolo di realtà per farlo.

    Ho apprezzato maggiormente:
    - Beatrice: si dovrebbe farlo leggere a scuola!!
    - Amour Monet: divertentissima poesia
    - La mocciosa: storia tragicomica di un'adolescente in piena cotta-crisi-sentimentale-esistenziale
    - L'attesa: le persone spesso si aspettano a vicenda, a volte a turno altre in solitaria e in modo alterno, non sapendo esattamente il sentimento di angoscia-speranza (binomio inscindibile) vissuto.

    Nel complesso molto carino..

    ha scritto il 

  • 4

    Peccato non averlo visto in teatro. I monologhi sono spassosi- alcuni-e toccanti -altri. Lo stile di Benni viene esaltato dalle figure di queste donne (splendide Beatrice e la Vecchiaccia). Un salisce ...continua

    Peccato non averlo visto in teatro. I monologhi sono spassosi- alcuni-e toccanti -altri. Lo stile di Benni viene esaltato dalle figure di queste donne (splendide Beatrice e la Vecchiaccia). Un saliscendi di emozioni.

    ha scritto il 

  • 4

    A me invece è piaciuto molto, in perfetto stile Benni, voglio dire è quello che mi aspettavo e forse di più. L'apertura con Beatrice di Dante è spassosa, ma via via che i monologhi procedono la tensio ...continua

    A me invece è piaciuto molto, in perfetto stile Benni, voglio dire è quello che mi aspettavo e forse di più. L'apertura con Beatrice di Dante è spassosa, ma via via che i monologhi procedono la tensione sale, specialmente Vecchiaccia che mi ha profondamente toccato in un crescendo di disagio misto a pena, e un altro monologo che ritengo di grande spessore è L'Attesa, non c'è amore adulto senza attesa, o meglio solo chi non ama non attende. L'attesa nelle notti insonni fatte di ansia, timore, speranza per quel qualcuno che amiamo (aspettiamo) e per cui siamo in pensiero.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per