Nell'Europa travolta dalla furia nazista, l'epopea tragica ed efferata di un ufficiale delle SS, Maximilien Aue, ci fa rivivere gli orrori della guerra dal punto di vista terribile e ripugnante dei carnefici.

Nato in Alsazia da padre ... Continua
Ha scritto il 18/06/17
Provateci
Se siete indecisi, provateci. Vale la pena. Chi ha vissuto queste tragedie, molto probabilmente, le ha vissute così. Come è possibile che abbiano fatto quello che hanno fatto? Ecco, così.
  • Rispondi
Ha scritto il 17/05/17
Le benevole sono le Erinni, spietate dee della vendetta che intervengono dopo i delitti, specie quelli compiuti contro la propria famiglia, per torturare i colpevoli, fino a farli impazzire. In questo romanzo, indubbiamente avranno avuto molto ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 24/04/17
coraggio
Difficile fare una recensione per questo libro cosi' "particolare", e importantissimo.Secondo me tra qualche tempo lo troveremo negli scaffali dei "classici" nelle librerie magari piu' coraggiose.Si, perche' il termine per affrontare questo ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 08/02/17
È una lettura che non so definire.Sì, giuro su Dio che questo libro è… Non so. Neanche annichilente; perché il nulla è pulito, asettico. Ha nel concetto una sua costanza geometrica.Come geometrico doveva essere il funzionamento dei lager.Avete ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 25/11/16
Un libro di una noia mortale! Riesce a essere anche più noioso di un saggio che tratti lo stesso argomento e da un punto di vista puramente e prevalentemente statistico! E di saggi sulla Shoa, sulla storia della Seconda Guerra e sul Nazismo ne ho ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Sep 23, 2015, 12:12
"Sarebbe meglio se non ci fosse nulla. Poiché sulla terra vi è più dolore che piacere, ogni soddisfazione è solo transitoria, e crea nuovi desideri e nuove miserie, e la sofferenza della preda è più grande del piacere del ... Continua...
Pag. 18
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 23, 2015, 12:09
"Non veder mai la luce vince ogni confronto."
(Sofocle)
Pag. 18
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 23, 2015, 12:07
(...) è perciò che scrivo questi ricordi: per rimescolarmi il sangue, per vedere se posso ancora provare qualcosa, se so ancora soffrire un po'.
Pag. 14
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 23, 2015, 12:05
Nonostante le mie vicissitudini, e sono state tante, resto di quelli che pensano che le sole cose indispensabili alla vita umana siano l'aria, il mangiare, il bere e l'evacuare, e la ricerca della verità. Il resto è facoltativo.
Pag. 7
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 23, 2015, 12:02
(...) per la verità, il suicidio mi tenta poco. Ci ho pensato molto, ovviamente; e se dovessi ricorrervi, ecco come farei: mi piazzerei una bomba a mano proprio sul cuore e me ne andrei in un violento scoppio di gioia.
Pag. 5
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi