Le Chuchoteur

(plp) (cc)

By

Editeur: Le Livre de Poche

4.0
(4994)

Language: Français | Number of pages: 512 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) Italian , Spanish , Dutch , German , Portuguese , English , Danish , Chi traditional

Isbn-10: 2253157201 | Isbn-13: 9782253157205 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Aimez-vous Le Chuchoteur ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 3

    Per essere bello è bello, ma.......

    .....ad un certo punto ha accavallato un pò troppe storie,troppi personaggi (tutti uno peggio dell'altro ma qua si parla di seral killers e quindi....),troppi flashback.Carrisi mi piace e questo è il ...continuer

    .....ad un certo punto ha accavallato un pò troppe storie,troppi personaggi (tutti uno peggio dell'altro ma qua si parla di seral killers e quindi....),troppi flashback.Carrisi mi piace e questo è il secondo suo libro che leggo ma ad un certo punto ha cominciato a inserire troppe storie parallele che poi si sono intersecate con quella principale.Avrei preferito leggere una storia con meno protagonisti e rimanere concentrata sulla trama principale.
    Finale aperto.....come non piace a me.

    dit le 

  • 5

    sorprendente..

    Non so come mai, ma non avevo grosse aspettative dal thriller italiano...questo però le ha decisamente superate. Ben scritto, ti spinge a "divorarlo", con un finale per niente scontato. Il serial kill ...continuer

    Non so come mai, ma non avevo grosse aspettative dal thriller italiano...questo però le ha decisamente superate. Ben scritto, ti spinge a "divorarlo", con un finale per niente scontato. Il serial killer solitamente è iperinflazionato, ma Carrisi l'ha gestito molto bene

    dit le 

  • 3

    Bello ma.....

    Ho iniziato a leggere questo libro in quanto avevo già letto "Il tribunale delle anime" dello stesso scrittore e volevo iniziare a leggerli tutti.
    All'inizio il libro si presenta molto bene, fin dalle ...continuer

    Ho iniziato a leggere questo libro in quanto avevo già letto "Il tribunale delle anime" dello stesso scrittore e volevo iniziare a leggerli tutti.
    All'inizio il libro si presenta molto bene, fin dalle prime pagine il lettore cerca di capire chi sia questo detenuto che è in cella; poi con il susseguirsi della storia incontriamo la nostra protagonista Mila con tutti i co-protagonisti e lì iniziano i "problemi".
    Lo scrittore si sofferma troppo sui problemi della protagonista e la sua vita togliendo così quel pizzico di atmosfera che il lettore si è creato.
    La vita di tutti gli altri protagonisti non vengono analizzati il come dovrebbero (un minimo di storia, famiglia, interessi ecc).
    I salti temporali non aiutano il lettore in quanto si ritrova di punto in bianco a leggere del passato della nostra protagonista (ampiamente descritto nelle pagine precedenti) e lascia chi legge con l'amaro in bocca in quanto nota che c'è stata un'interruzione improvvisa senza una conclusione che possa giustificare questo salto temporale.
    In conclusione posso dire che comunque sia la storia è bella nel suo complesso, di certo non aspettatevi chissà cosa. Leggete questo libro solo se non avete altri libri da leggere.

    dit le 

  • 5

    Piacevolissima sorpresa

    Da tempo cercavo di leggere questo romanzo d'esordio di Carrisi incuriosito dalle recensioni entusiastiche e devo dire di essere rimasto colpito in maniera più che positiva. E' stato divorato in pochi ...continuer

    Da tempo cercavo di leggere questo romanzo d'esordio di Carrisi incuriosito dalle recensioni entusiastiche e devo dire di essere rimasto colpito in maniera più che positiva. E' stato divorato in pochi giorni, grazie alla trama avvincente, mai scontata, ricca di colpi di scena fino alle pagine finali, dove nulla è mai scontato come si era portati a pensare. Uno dii quei libri che non vorresti mai lasciare perchè poco a poco ti fanno affezionare ai protagonisti e proprio per questo aspetto impaziente di leggere il prossimo. Consigliatissimo!

    dit le 

  • 3

    Sembrerà strano ma la cosa che mi ha colpito di più è stata la mancanza di ambientazione che mi ha un po' destabilizzato.Ritmo incalzante.Esagerato nel trasformare diversi protagonisti del bene nel ma ...continuer

    Sembrerà strano ma la cosa che mi ha colpito di più è stata la mancanza di ambientazione che mi ha un po' destabilizzato.Ritmo incalzante.Esagerato nel trasformare diversi protagonisti del bene nel male.

    dit le 

  • 4

    Ottimo ritmo, serrato e veloce, attira gli occhi del lettore una pagina dopo l'altra. Buona la storia, con un intreccio mai banale, piuttosto avvincente. Bello!

    dit le 

  • 3

    Un romanzo, non certo imperdibile ma molto ben congegnato con un finale anticonvenzionale. Peccato che manchi un qualche accenno di dove è ambientato. Almeno una località di fantasia poteva inventarse ...continuer

    Un romanzo, non certo imperdibile ma molto ben congegnato con un finale anticonvenzionale. Peccato che manchi un qualche accenno di dove è ambientato. Almeno una località di fantasia poteva inventarsela...

    dit le 

  • 4

    Il tema forse è un po' abusato. Ma se si parla di serial killer, le varianti sono infinite e va dato atto che Carrisi confeziona un plot che sicuramente inchioda il lettore alla poltrona. La competenz ...continuer

    Il tema forse è un po' abusato. Ma se si parla di serial killer, le varianti sono infinite e va dato atto che Carrisi confeziona un plot che sicuramente inchioda il lettore alla poltrona. La competenza in materia di psicologia criminale è considerevole e il susseguirsi dei colpi di scena è tale da disorientare anche il lettore più smaliziato. L'ambientazione è indeterminata e volutamente astratta, ancorché sia fatale pensare all'America, anche per il particolare stile narrativo di impronta statunitense. E comunque, l'omesso riferimento a qualsivoglia luogo geografico riconoscibile conferisce alla vicenda un'atmosfera di fiaba gotica, sinistra e terrificante, oltre a facilitare la libertà dell'autore nelle descrizioni di luoghi che possono essere frutto di fantasia, o, più probabilmente, di suggestioni letterarie e cinematografiche. Romanzo assai atipico per un autore italiano, dal ritmo forsennato e di forte impatto emotivo. Una scoperta molto interessante.

    dit le 

  • 0

    Dio è silenzioso, il diavolo sussurra..

    Appena ci ho messo il naso, non c'è stato più modo di smettere. Inutile resistervi. Annegarvi dentro, e basta.

    dit le 

Sorting by
Sorting by