Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le Dahlia noir

By

Editeur: Rivages

4.1
(2630)

Language:Français | Number of pages: 488 | Format: Mass Market Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Spanish , Chi traditional , German , Italian , Portuguese

Isbn-10: 2869303912 | Isbn-13: 9782869303911 | Publish date: 

Translator: Freddy Michalski

Aussi disponible comme: Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Aimez-vous Le Dahlia noir ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 5

    Veramente un noir di altissimo livello.Una storia torbida e drammatica arricchita forse da troppi personaggi,ma ciò non toglie niente al fascino della narrazione.

    dit le 

  • 4

    Bella la storia.
    Ben scritto.
    Eppure non riesco a gridare al capolavoro come tanti altri che considerano James Ellroy come uno dei massimi scrittori dei nostri tempi.
    La curiosità di leggere il secondo volume della "tetralogia di Los Angeles" rimane, quindi andiamo a comprare "I ...continuer

    Bella la storia.
    Ben scritto.
    Eppure non riesco a gridare al capolavoro come tanti altri che considerano James Ellroy come uno dei massimi scrittori dei nostri tempi.
    La curiosità di leggere il secondo volume della "tetralogia di Los Angeles" rimane, quindi andiamo a comprare "Il grande nulla" e staremo vedere.

    dit le 

  • 5

    piacevole sorpresa

    Lo avevo iniziato tempo fa e abbandonato dopo qualche pagina perché pensavo parlasse di pugili. ripreso ora l'ho divorato e mi leggerò resto della quadrilogia.

    dit le 

  • 4

    Ottavo libro del Project!

    Non avevo mai avuto modo di leggere un libro di James Ellroy, sono rimasta davvero colpita dal suo modo di scrivere!
    Mi sono sentita subito coinvolta nelle vicende dei due poliziotti protagonisti, Lee e Dwight e nelle loro indagini sulla morte della giovane ...continuer

    Ottavo libro del Project!

    Non avevo mai avuto modo di leggere un libro di James Ellroy, sono rimasta davvero colpita dal suo modo di scrivere!
    Mi sono sentita subito coinvolta nelle vicende dei due poliziotti protagonisti, Lee e Dwight e nelle loro indagini sulla morte della giovane Elizabeth Short. Per loro, la ragazza diventerà una vera e propria ossessione che influenzerà il presente, il passato e il futuro delle loro vite, li coinvolgerà fino a svelare i loro segreti e doppi giochi.

    Davvero un bel noir.

    dit le 

  • 5

    Oltre alla parte "gialla" classica, cioè l'omicidio e la caccia all'assassino, che sono la parte più ovvia che incolla alle pagine, sono stata catturata dalla perfetta ricostruzione di ogni ambiente, di ogni minimo dettaglio per ogni situazione. L'effetto è quello di sentirsi un testimone oculare ...continuer

    Oltre alla parte "gialla" classica, cioè l'omicidio e la caccia all'assassino, che sono la parte più ovvia che incolla alle pagine, sono stata catturata dalla perfetta ricostruzione di ogni ambiente, di ogni minimo dettaglio per ogni situazione. L'effetto è quello di sentirsi un testimone oculare, le atmosfere cupe e intense avvolgono, Ellroy riesce a creare una magia in ogni pagina, si crea empatia con il protagonista, si sentono gli odori, si vive nella Los Angeles degli anni '40 dove regna l'amicizia, l'amore, la passione torbida e folle e dove il confine tra buoni e cattivi può essere molto labile...

    dit le 

  • 5

    Coinvolgente, entusiasmante, avvincente, emozionante

    Cos'altro aggiungere!
    Intricato noir anni '40, una Los Angeles sullo sfondo fra highway e Hollywoodland. Costruttori spregiudicati, pugili e sbirri a contorno, attricette e impresari coinvolti in una truce storia. Il massacro cioè di Elizabeth Short, la "Dalia Nera", una ragazza leggera, al ...continuer

    Cos'altro aggiungere!
    Intricato noir anni '40, una Los Angeles sullo sfondo fra highway e Hollywoodland. Costruttori spregiudicati, pugili e sbirri a contorno, attricette e impresari coinvolti in una truce storia. Il massacro cioè di Elizabeth Short, la "Dalia Nera", una ragazza leggera, allegra, imprudente, prostituta a tempo perso. Trama avvincente che si intreccia suo malgrado con la storia di un'amicizia a 3 che detta l'agenda e suggerisce le mosse dei detective Lee e Bucky.
    Uno di quei libri talmente coinvolgente che, chiuse le pagine te lo porti dentro, ci pensi e ci rifletti. Un continuo stravolgere gli eventi con lucida logica, con sagace intuito e sottile ironia che, sebbene la fitta trama e i tanti personaggi in scena, non possono non dare la spinta ulteriore a terminare un siffatto capolavoro della letteratura noir.

    dit le 

Sorting by