Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le Ninfe di Alyari

Ricordi di Ghyoron Libro I

Di

Editore: Zerounoundici

3.6
(17)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 222 | Formato: Paperback

Isbn-10: 886307383X | Isbn-13: 9788863073836 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace Le Ninfe di Alyari?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Kelagar è una diciassettenne di Sevinia, introversa e solitaria. Reelia vive nella capitale delle vallate, Serenella. Loki viene dal nord, quasi al confine con le colline. Tre persone che hanno poco in comune tra loro o con le manovre militari dei nani. Ma quello che accade sui monti unirà le loro strade e turberà l’esistenza delle Ninfe dei boschi. In che modo la dea Alyari li guiderà verso la sfida che li attende? Chi si cela dietro l’imminente pericolo che minaccia la terra di Ghyoron?
Ordina per
  • 4

    Devo ammettere che ero molto scettica in merito a questo romanzo e al suo valore narrativo, ma mi sono dovuta ricredere nel momento in cui mi sono accorta che non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine perché volevo sapere di più, volevo scoprire ogni dettaglio e desideravo ardentemente saper ...continua

    Devo ammettere che ero molto scettica in merito a questo romanzo e al suo valore narrativo, ma mi sono dovuta ricredere nel momento in cui mi sono accorta che non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine perché volevo sapere di più, volevo scoprire ogni dettaglio e desideravo ardentemente sapere come finisse questo primo capitolo dei Ricordi di Ghyoron. Interessanti e assolutamente per nulla scontati tutti i personaggi. In un escalation di colpi di scena ed emozioni contrastanti diventa quasi impossibile riuscire a separarsi dalle avventure di Kelagar, Reelia e Loki.
    Non vedo l'ora di leggere il seguito di questa entusiasmante saga.

    ha scritto il 

  • 0

    Fantasy classico, anche se con elementi abbastanza originali. L'inizio è davvero promettente e intrigante, cosa che un po' si perde mentre si procede con la lettura, ma nel complesso è ben scritto e scorrevole e la storia procede bene, anche se manca ancora qualcosa per catturare completamente l' ...continua

    Fantasy classico, anche se con elementi abbastanza originali. L'inizio è davvero promettente e intrigante, cosa che un po' si perde mentre si procede con la lettura, ma nel complesso è ben scritto e scorrevole e la storia procede bene, anche se manca ancora qualcosa per catturare completamente l'attenzione del lettore, per tenerlo incollato alle pagine.
    Ma, nonostante questo, è piacevole,e per essere un esordio è promettente.

    ha scritto il 

  • 3

    "Ho aiutato mio padre a scatenare una serie di eventi che gravi conseguenze ebbero sugli abitanti della terra di Ghyoron.Comunque sia,non è di questo che voglio parlare.La storia che leggerete e le mani che la muovono hanno una sola(fondamentale)causa scatenante,antica perfino più di quanto lo si ...continua

    "Ho aiutato mio padre a scatenare una serie di eventi che gravi conseguenze ebbero sugli abitanti della terra di Ghyoron.Comunque sia,non è di questo che voglio parlare.La storia che leggerete e le mani che la muovono hanno una sola(fondamentale)causa scatenante,antica perfino più di quanto lo sia io.Il potere.Non so se possa esistere qualcosa di più forte.Ignari di tutto ciò,sei bambini muovono i loro primi passi.Li incontrerete in queste pagine,diretti verso azioni che non del tutto potranno controllare.Molto li unisce e molto li divide;di più non posso dire,non ancora."
    Primo libro di questo fantasy molto carino,scorrevole e ben studiato,mi incuriosisce molto la storia dei nani,peccato però pochi dialoghi.

    ha scritto il 

  • 3

    L'inizio è un po' incerto. Ho avuto difficoltà a stare dietro ai cambi repentini dei personaggi. Ma man mano che la storia prosegue le strade dei personaggi si intrecciano e diventa interessante.
    I passaggi che mi sono piaciuti maggiormente sono quelli introspettivi o che richiamano fatti d ...continua

    L'inizio è un po' incerto. Ho avuto difficoltà a stare dietro ai cambi repentini dei personaggi. Ma man mano che la storia prosegue le strade dei personaggi si intrecciano e diventa interessante.
    I passaggi che mi sono piaciuti maggiormente sono quelli introspettivi o che richiamano fatti del passato. Il mio personaggio preferito è per una volta il malvagio, Mitria. Trovo che la sua personalità e il suo profilo psicologico siano stati curati maggiormente e più dettagliatamente. E' davvero un personaggio ben riuscito.
    Non trovo la stessa efficacia negli altri protagonisti.
    A volte i fatti sono dispersivi e le narrazione si dilunga, anche se la trama è ben congeniata. Peccato perché il materiale è molto buono.
    Sono sicuramente interessata al seguito. Anche perché gli utlimi capitoli prendono il volo, li trovo nettamente migliori, come se la bravura dell'autrice fosse cresciuta col libro. E spero che il prossimo libro parta da qui.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Di solito io do le stelline in base a una media aritmetica e il voto di questo libro sarebbe stato 2, ma siccome è un esordio do 3 per incoraggiamento.
    Si tratta di un fantasy classico, anche se gli elementi sono rimescolati in modo abbastanza originale.
    E' scritto in maniera formalme ...continua

    Di solito io do le stelline in base a una media aritmetica e il voto di questo libro sarebbe stato 2, ma siccome è un esordio do 3 per incoraggiamento.
    Si tratta di un fantasy classico, anche se gli elementi sono rimescolati in modo abbastanza originale.
    E' scritto in maniera formalmente corretta, scorrevole e senza refusi, con la punteggiatura al posto giusto (caratteristica non scontata per un esordiente).
    La storia si svolge nella terra di Ghyoron e ha per protagonisti umani, nani e, sopratutto, ninfe. Proprio queste ultime sono l'aspetto più interessante del romanzo. L'autrice le immagina come streghe votate a due divinità tra loro contrastanti, Alyari e Tuoren, e le suddivide in tre gruppi con caratteristiche differenti: ninfe del bosco, sirene e amazzoni.
    Il difetto più grande che ho riscontrato è la quasi totale mancanza di azione, che rende la lettura noiosetta. Da metà circa migliora, ma per le prime 100-150 pagine non si fa altro che descrivere una situazione di fatto, piuttosto statica. Ogni tanto viene inserita qualche rivelazione, ma nulla che faccia effettivamente venire voglia di continuare a leggere per scoprire come va a finire.
    Alcuni personaggi sono fatti abbastanza bene, ma la maggior parte ha una caratterizzazione un po' confusa.
    C'è un intreccio tipico di un film di Barbie: ragazza del popolo orfana (per altro irritante), amica per la pelle del principe azzurro (che come tutti i principi azzurri è da schiaffi), che si scopre... indovinate un po'? Principessa anche lei!
    Il peggior personaggio è comunque Mitria, il cattivo di turno.
    Devo dire che è apprezzabile il tentativo di dargli un minimo di motivazione per voler distruggere il mondo (non è un cattivo-perché-sì), ma non si capisce se l'autrice voleva che lo odiassimo, che avessimo paura di lui o che ne provassimo pena. In pratica è un mago psicolabile oppresso da un profondo senso d'inferiorità dovuto a un'infanzia traumatica, che scrive lettere a un figlio che non ha nemmeno ancora concepito e che conta di avere da un'amazzone reticente. Inoltre è potentissimo, tanto da poter domare raptor e soggiogare la mente di intere popolazioni.
    E' troppo cattivo, troppo potente per poterlo trovare plausibile. Alla fine risulta come una macchietta ridicola.
    La trama in sé ha altri punti deboli (per esempio, non si capisce come faccia un drago a stare in una cella assieme ad altre due persone, dato che notoriamente un drago è grande quanto un campo da calcio) e inoltre molte cose sono raccontate e non mostrate e altre non sono raccontate nemmeno (mancano molte descrizioni che avrebbero fatto comodo).
    Comunque tutti questi difetti sono tipici degli esordienti e possono essere corretti con un po' d'esercizio.
    Almeno il libro è scritto in italiano e questo è già tanto. Avrebbe bisogno di essere ristrutturato per rendere la trama più coerente e credibile.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho appena finito di leggere questo libricino!Ci ho messo un po' troppo, lo ammetto, ma non di certo perchè non l'ho apprezzato!
    E' un fantasy molto piacevole, sono curiosa di leggere un seguito perché il finale mi ha lasciato un sacco di domande: che fine faranno tutti i personaggi? voglio ...continua

    Ho appena finito di leggere questo libricino!Ci ho messo un po' troppo, lo ammetto, ma non di certo perchè non l'ho apprezzato!
    E' un fantasy molto piacevole, sono curiosa di leggere un seguito perché il finale mi ha lasciato un sacco di domande: che fine faranno tutti i personaggi? voglio saperne di più!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    La mia recensione: http://libreriarosaitaliana.wordpress.com/2011/11/23/i-fantasy-di-due-autrici-emergenti-paola-boni-e-daniela-leone/

    "Vuoi che ti riveli la verità sul tuo passato, non è così? Non occorre che parli, conosco la risposta. Ti accontenterò" disse Auriel "ma in cambio dovrai fare una cosa per me."


    Un fantasy originale e abbastanza scorrevole... l'unico difetto è per me come lettrice il finale davvero troppo a ...continua

    "Vuoi che ti riveli la verità sul tuo passato, non è così? Non occorre che parli, conosco la risposta. Ti accontenterò" disse Auriel "ma in cambio dovrai fare una cosa per me."

    Un fantasy originale e abbastanza scorrevole... l'unico difetto è per me come lettrice il finale davvero troppo aperto... dopo 219 pagine speravo in una scena più conclusiva e risolutiva e, invece, adesso, come in ogni saga che si rispetti, toccherà aspettare il seguito...

    ha scritto il 

  • 3

    Carino.
    Devo ammettere di non avere troppo da dire su questo primo volume...è un'inizio, un'introduzione a una storia...molto sta nel vedere come l'autrice riuscirà a proseguirla, a tirare i fili di questi personaggi ancora non troppo ben delinati.
    Direi che qui ci sia stata un po' di ...continua

    Carino.
    Devo ammettere di non avere troppo da dire su questo primo volume...è un'inizio, un'introduzione a una storia...molto sta nel vedere come l'autrice riuscirà a proseguirla, a tirare i fili di questi personaggi ancora non troppo ben delinati.
    Direi che qui ci sia stata un po' di ingenuità, le personalità ci sono ma non del tutto, Kelagar in particolare mi è risultata alquanto confusa, "fumosa". Non sono riuscita a inquadrarla, e a volte le sue azioni non sembravano coincidere con l'idea che ci era stata data di lei.
    L'ambientazione potrebbe essere interessante, anche se va approfondita, e magari verrà fatto in seguito, me lo auguro.

    In sostanza un libro senza infamia e senza lode, l'ho letto velocemente e l'ho trovato piacevole, quantomeno abbastanza da aver voglia di leggerne il seguito.

    Preso da catena di lettura:
    http://www.anobii.com/forum_thread?topicId=3176469#new_thread

    ha scritto il