Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le Noël d'Hercule Poirot

By

Editeur: Livre de Poche

3.9
(1271)

Language:Français | Number of pages: | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) English , Chi simplified , Chi traditional , Italian , German , Czech , Hungarian

Isbn-10: 2253006858 | Isbn-13: 9782253006855 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Mass Market Paperback

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Aimez-vous Le Noël d'Hercule Poirot ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 3

    Un enigma della camera chiusa: Simeon Lee, anziano capofamiglia che si diverte a tiranneggiare la sua prole, convoca una riunione dei parenti per festeggiare il Natale, che però gli costerà la vita. Viene infatti ritrovato ucciso, con la gola tagliata, nella sua stanza chiusa a chiave.
    Inte ...continuer

    Un enigma della camera chiusa: Simeon Lee, anziano capofamiglia che si diverte a tiranneggiare la sua prole, convoca una riunione dei parenti per festeggiare il Natale, che però gli costerà la vita. Viene infatti ritrovato ucciso, con la gola tagliata, nella sua stanza chiusa a chiave.
    Interviene allora la polizia, insieme a Hercule Poirot, ad indagare sul delitto per capire chi tra gli invitati (o i presenti...) possa essere stato il colpevole. Di certo la soluzione del giallo è stata sorprendente per me, però è stata così improvvisa che non l'ho del tutto gustata.

    dit le 

  • 5

    L'ormai anziano Simon Lee - “un essere maligno che desiderava mettere l'uno contro l'altro”, come lo definisce una delle nuore - ha deciso di invitare per il Natale tutti i membri della propria famiglia, alcuni dei quali non vede ormai da molti anni. Le sue intenzioni, però, sono tutt'altro che p ...continuer

    L'ormai anziano Simon Lee - “un essere maligno che desiderava mettere l'uno contro l'altro”, come lo definisce una delle nuore - ha deciso di invitare per il Natale tutti i membri della propria famiglia, alcuni dei quali non vede ormai da molti anni. Le sue intenzioni, però, sono tutt'altro che pacifiche, perché approfitta di un incontro tra tutti i presenti, da lui stesso convocato, per insultare figli e parenti e per comunicare loro di voler cambiare testamento. Ma non ne ha il tempo, perché la sera stessa viene ucciso nella sua stanza, in circostanze davvero singolari e apparentemente inspiegabili. Tutti i protagonisti (che si muovono in uno spazio ristretto e sembrano quasi catapultati sul luogo del delitto) avrebbero una ragione per uccidere. Ad indagare sul delitto è l'immancabile Ispettore Poirot il quale nel giro di pochi giorni riesce a scoprire l'assassino. L'Autrice, con la ormai consueta abilità, cattura il lettore, coinvolgendolo nella ricerca del colpevole con numerosi colpi di scena. Il finale, assolutamente imprevedibile (e forse improbabile!) anche per i lettori più avveduti e smaliziati, denota una sfrenata fantasia e una particolare cura nei dettagli narrativi.

    dit le 

  • 4

    "Vigilia di Natale e tutto quel nervosismo, quella tensione...
    No quella casa non gli andava a genio."

    Cosa c'è di meglio del Natale, pieno di gioia di allegria per mascherare un orribile omicidio?
    Un giallo magnifico e molto intrigante.

    dit le 

  • 4

    Ancora! Mi ha fregato anche stavolta! Uno pensa ormai di aver imparato come la cara Agatha ragiona, e di aver capito tutto...e invece quella riesce a fregarti ancora! Grandiosa!!

    dit le 

  • 4

    Il giorno della Vigilia di Natale la famiglia Lee è sconvolta dall’omicidio di Simeon Lee, il capo famiglia. L’assassino è misterioso, ma si pensa possa essere solamente un membro della famiglia, le uniche persone che erano in casa. C’è però un problema: al momento della scoperta del cadavere la ...continuer

    Il giorno della Vigilia di Natale la famiglia Lee è sconvolta dall’omicidio di Simeon Lee, il capo famiglia. L’assassino è misterioso, ma si pensa possa essere solamente un membro della famiglia, le uniche persone che erano in casa. C’è però un problema: al momento della scoperta del cadavere la porta della stanza del delitto era chiusa a chiave dall’interno: come è possibile se le finestre erano chiuse? Solamente le celluline grigie di Monsieur Poirot saranno in grado di risolvere il caso, come al solito prestando attenzione a tutti i particolari e gli errori commessi dai sospettati durante le deposizioni.

    “Il Natale di Poirot” è l’ennesimo brillante romanzo poliziesco composto dalla giallista più famosa del mondo: Agatha Christie. Come in ogni giallo che si rispetti, gli indizi necessari per risolvere il mistero sono messi a disposizione del lettore nel corso di tutta la lettura e questa è stata la prima volta in cui sono riuscita a coglierli e ad indovinare la soluzione stando al passo di Hercule Poirot.
    Sicuramente l’assassino non è la prima persona che viene in mente tra tutti i sospettati poiché a causa del suo ruolo nella storia nessuno contempla la sua presenza nella lista degli indiziati, nessuno tranne Poirot (e me).

    dit le 

  • 3

    Tre stelline e mezza

    Non quattro, perché sebbene sia davvero scorrevole (l'ho finito in una giornata) e mi sia piaciuto, devo ammettere che la prima parte mi ha leggermente annoiata.
    Quelli che ritengo essere il punto forte di questo romanzo, com'è prevedibile, sono i capitoli dedicati alla risoluzione del caso ...continuer

    Non quattro, perché sebbene sia davvero scorrevole (l'ho finito in una giornata) e mi sia piaciuto, devo ammettere che la prima parte mi ha leggermente annoiata.
    Quelli che ritengo essere il punto forte di questo romanzo, com'è prevedibile, sono i capitoli dedicati alla risoluzione del caso: Poirot, brillante come sempre, riesce ancora una volta a scoprire il colpevole e, cosa non meno importante, a stupire il lettore grazie alle sue qualità intuitive. L'assassino è ancora una volta inaspettato, qualcuno che, personalmente, non ho e non avrei mai preso in considerazione come tale.
    In conclusione, Agatha Christie si dimostra ancora una volta una grande scrittrice.

    dit le 

  • 4

    << Nei libri avevo sempre letto che il Natale in Inghilterra è un giorno di grande allegria..Questo avviene infatti,a meno che non si verifichi un delitto in casa >>

    Il Natale : festa, riunioni di famiglia, felicità,alberi, cenoni e brindisi , etc..A quanto pare non per Aghata Christie e per il suo investigatore belga.
    Il desiderio di un vecchio di riunire tutta la famiglia a natale sembra una di quelle favole natalizie, invece succederà tutt'altro. Nel ...continuer

    Il Natale : festa, riunioni di famiglia, felicità,alberi, cenoni e brindisi , etc..A quanto pare non per Aghata Christie e per il suo investigatore belga.
    Il desiderio di un vecchio di riunire tutta la famiglia a natale sembra una di quelle favole natalizie, invece succederà tutt'altro. Nel natale di Poirot ci saranno un cadavere, misteri, e colpi di scena, come il finale davvero inaspettato! In aggiunta la Christie ci mette anche un classico del giallo , ovvero la porta chiusa dall'interno.
    Bello!!

    dit le 

  • 5

    Oltre a prostrarmi umilmente, non so più che fare.
    Conoscevo già il punto focale della storia, il "chi"; poi, quando ho visto l'evolversi della vicenda e la spiegazione del "come", ho avuto l'ennesima conferma dell'eccezionale maestria che Agatha Christie ha nello sviarti completamente, pur ...continuer

    Oltre a prostrarmi umilmente, non so più che fare.
    Conoscevo già il punto focale della storia, il "chi"; poi, quando ho visto l'evolversi della vicenda e la spiegazione del "come", ho avuto l'ennesima conferma dell'eccezionale maestria che Agatha Christie ha nello sviarti completamente, pur rimanendo leale e offrendo tutti gli indizi.
    Ancora ho i brividi.

    dit le