Le Petit Prince

(grand format)

By

Editeur: Gallimard

4.4
(40772)

Language: Français | Number of pages: 505 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) Japanese , English , Italian , Chi simplified , German , Chi traditional , Spanish , Portuguese , Turkish , Galego , Norwegian , Hungarian , Catalan , Korean , Dutch , Czech , Swedish , Russian , Danish , Finnish , Slovak , Welsh , Greek , Norwegian , Romanian , Ukrainian , Asturian , Kannada , Indian (Hindi) , Croatian , Polish , Basque , Thai , Maltese , Icelandic , Arabic , Esperanto , Georgian , Macedonian , Farsi , Malayalam , Latvian , Filipino , Hebrew , Indonesian , Estonian , Slovenian , Lithuanian , Unknown , Inuktitut , Bulgarian , Dhivehi

Isbn-10: 2070541932 | Isbn-13: 9782070541935 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Others , Audio Cassette , Audio CD , Mass Market Paperback , School & Library Binding , Hardcover , Softcover and Stapled

Category: Children , Fiction & Literature , Philosophy

Aimez-vous Le Petit Prince ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Avec des aquarelles de l'auteur
Sorting by
  • 5

    Caterina
    come ho già detto in classe questo libro l'ho sempre snobbato, insomma, già non mi piacevano le poche righe che la maestra ci fece leggere alle elementari. Ora che ho letto tutto il libro la ...continuer

    Caterina
    come ho già detto in classe questo libro l'ho sempre snobbato, insomma, già non mi piacevano le poche righe che la maestra ci fece leggere alle elementari. Ora che ho letto tutto il libro la mia idea non è cambiata: lo reputo davvero troppo sdolcinato in alcune scene e, peri miei gusti, troppo surreale. Lo so lo so che è un libro per bambini (ma non solo, infatti i più grandi possono cogliere molti piccoli significati e insegnamenti che magari i più piccoli non notano)
    è molto sdolcinata, ad esempio, la parte della volpe (a momenti mi venivano le carie da quanto era dolce quella scena)
    invece c'è una parte che ho rivalutato: quella in cui il protagonista che sogna di diventare un pittore disegna alcune cose e chiede a degli adulti di indovinare cosa siano, ma nessuno indovina. Quando ero più piccola l'unica cosa che avevo pensato era:"ma che stupido sto qui, che cosa significa che quello non è un cappello ma un serpente che si è mangiato un elefante?! come poi?? è ovvio che non si può indovinare!" ora invece mi rendo conto che gli adulti non hanno indovinato un solo disegno che il protagonista fece perchè crescendo i grandi diventano seri e pensano alle cose in modo razionale e non hanno più fantasia.
    In definitiva quindi, consiglio questo libro a chi piacciono le cose di fantasia ed a chi sa cogliere anche gli aspetti più profondi di un' opera. Sconsiglio questo libro a chi odia il genere fantastico (tipo me *cof cof*)

    dit le 

  • 3

    Libro molto particolare

    Letizia: storia piena di effetti di scena... il linguaggio è comprensibile tranne in alcuni punti dove la lettura diventa difficoltosa. Il mio personaggio preferito è la volpe e la rosa che non ostant ...continuer

    Letizia: storia piena di effetti di scena... il linguaggio è comprensibile tranne in alcuni punti dove la lettura diventa difficoltosa. Il mio personaggio preferito è la volpe e la rosa che non ostante tutto non dimenticheranno mai il piccolo principe. un libro molto interessante. mi è piaciuto molto il finale quando deve tornare a casa... consiglio questo libro a tutte le persone cui piacciono i libri di fantasia ma anche un po commoventi...

    dit le 

  • 5

    ERICA FUMAGALLI: questo libro mi è piaciuto perché è un libro molto semplice scritto con parole facili e capibili per tutte le persone dalle più grandi alle più piccole però forse come dice il libro i ...continuer

    ERICA FUMAGALLI: questo libro mi è piaciuto perché è un libro molto semplice scritto con parole facili e capibili per tutte le persone dalle più grandi alle più piccole però forse come dice il libro in alcuni punti e anche nel finale “…Ma i grandi non capiranno mai che questo abbia tanta importanza.” Questo vuol dire che alcune parti del libro gli adulti le potrebbero definire “stupide” o inutile oppure potrebbero anche non capirle. La parte che mi è piaciuta di più è stata quella dove il Piccolo Principe riceve una rosa e comincia a curarla come fosse una persona o un animale da accudire; quando parte, la lascia in una campana di vetro e mentre è via da casa, pensa sempre alla sua rosa con quattro spine. La parte, invece che mi è piaciuta di meno, è stata quella dove fa il viaggio perché succede un po’ in tutti i pianeti la stessa cosa: parla con il “custode” del pianeta, fa qualcosa per lui e poi se ne va. Se potessi cambiare qualcosa nella vicenda, lo farei nei viaggi, ma non li cancellerei totalmente aggiungerei qualcosa nel quale si parla dei pianeti che visita poiché ha parlato di più solo quando ha visitato la terra. Il personaggio che mi è piaciuto di più è il Piccolo Principe perché è un bambino molto coraggioso che combatte fino alla fine per riuscire a tornare a casa cercando il pezzo mancante per far ripartire il suo aereo nel deserto, anche se lì, fa molto caldo e ha finito l’acqua. Consiglierei questo libro a tutti quelli che hanno circa la nostra età ma non agli adulti perché come dice il libro “…i grandi non capiranno…”.

    dit le 

  • 3

    Isabella:questo libro mi è piaciuto molto perché:
    1. Ci sono momenti della storia dove quasi ci si commuove come quella della volpe che vuole essere addomesticata
    2. È un libro che per me può essere c ...continuer

    Isabella:questo libro mi è piaciuto molto perché:
    1. Ci sono momenti della storia dove quasi ci si commuove come quella della volpe che vuole essere addomesticata
    2. È un libro che per me può essere capito sia dai ragazzi sia dagli adulti perché il lessico non è troppo difficile per i ragazzi né troppo semplice per gli adulti.
    3. La storia è bellissima perché il piccolo principe ha visitato vari pianeti dove ha incontrato un lampionaio che accendeva e spegneva un lampione continuamente... ... non voglio svelarvi come va la storia.

    dit le 

  • 5

    ...non si vede bene che col cuore, l'essenziale è invisibile agli occhi...
    Una favola che si deve per forza leggere da adulti per ritrovare un po' del bambino che siamo stati e ammettere che i grandi ...continuer

    ...non si vede bene che col cuore, l'essenziale è invisibile agli occhi...
    Una favola che si deve per forza leggere da adulti per ritrovare un po' del bambino che siamo stati e ammettere che i grandi sono ben strani, bizzarri, seri e si divertono un gran poco.

    dit le 

  • 5

    È buffo.. Ho letto 2 volte questo libro, una subito dopo aver finito il liceo e lo trovai PESSIMO! Terribile, stupido e noioso.
    Ritiro tutte le cose cattive che ho detto in questi anni su questa poesi ...continuer

    È buffo.. Ho letto 2 volte questo libro, una subito dopo aver finito il liceo e lo trovai PESSIMO! Terribile, stupido e noioso.
    Ritiro tutte le cose cattive che ho detto in questi anni su questa poesia/favola/storia/riflessione.
    L'ho riletto oggi, più di dieci anni dopo e l'ho trovato fantastico.
    "I grandi non capiscono.." Quanto è vero!
    Si potrebbero spendere milioni di parole per commentarlo superando il numero di pagine del libro stesso..
    Ma non ha senso.

    dit le 

  • 1

    Bambino psicotico soggetto ad allucinazioni.

    "La storia di un bambino
    psicotico soggetto ad allucinazioni, che crede di
    viaggiare attraverso lo spazio, esplorando pianeti e
    meteoriti, parla con le piante, le quali - secondo lui -
    gli rispondono, ...continuer

    "La storia di un bambino
    psicotico soggetto ad allucinazioni, che crede di
    viaggiare attraverso lo spazio, esplorando pianeti e
    meteoriti, parla con le piante, le quali - secondo lui -
    gli rispondono, finge una saggezza ingenua ed
    inconsapevole incontrando vari tizi, in realtà
    giudicandoli spocchiosamente come una vecchia
    bigotta moralista, infine viene giustamente ucciso, in
    quanto troppo buono e carino per essere
    sopportabile. C'è anche da dire che quello non è né
    un cappello né un rettile in fase di digestione, ma
    semplicemente una torta di cioccolato volante, con
    vari posti a sedere all'interno, e la sala comandi.
    Mezzo particolarmente buono, se si parte da casa
    dimenticando di portare qualche provvista. Va ad
    aranciata."

    da "Alcune note su una non entità" di Umberto Bieco

    dit le 

  • 3

    Alberto: il libro è molto bello, la trama è interessante e ricca di sorprese. Ho fatto fatica però a capire alcuni passaggi e in questi casi la lettura è stata più difficoltosa. Consiglerei comunque d ...continuer

    Alberto: il libro è molto bello, la trama è interessante e ricca di sorprese. Ho fatto fatica però a capire alcuni passaggi e in questi casi la lettura è stata più difficoltosa. Consiglerei comunque di leggere il libro: ne vale la pena!

    dit le 

  • 5

    Elisa P:
    Questo libro mi è piaciuto perché:
    1. È scritto in modo semplice
    2. Ed è un libro molto bello
    Non lo consiglio perché:
    1. È un po' da bambini
    Questo libro parla di questo pilota che deve atte ...continuer

    Elisa P:
    Questo libro mi è piaciuto perché:
    1. È scritto in modo semplice
    2. Ed è un libro molto bello
    Non lo consiglio perché:
    1. È un po' da bambini
    Questo libro parla di questo pilota che deve atterrare nel deserto e incontra un ragazzo...e dopo nel libro vengono raccontate tutte le vicende

    dit le 

Sorting by
Sorting by
Sorting by