Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le Storie n. 6

Ritorno a Berlino

Di ,,

Editore: Sergio Bonelli Editore

3.7
(93)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 114 | Formato: Paperback

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Illustrazione di copertina: Aldo Di Gennaro

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Le Storie n. 6?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Osiride 2”… che cos’è? Nessuno sembra saperlo, Ma è certo che pronunciare in pubblico queste parole può costare la vita. Lo sa bene il giovane Max, reporter berlinese che solo il caso ha salvato da morte certa. Il caso e René, un anziano signore che, sotto l’aspetto innocuo, nasconde le più micidiali abilità dell’agente segreto… Cosa lega questi personaggi, apparentemente lontani?
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Bella storia, con intreccio classico ma sceneggiatura non del tutto consueta.


    Il tema del pentimento è sempre difficile da gestire, si rischia di scadererapidamente nel pietistico o nel retorico, mentre qui si accompagna ad un intrico piuttosto articolato, facendogli tuttavia da collante e ...continua

    Bella storia, con intreccio classico ma sceneggiatura non del tutto consueta.

    Il tema del pentimento è sempre difficile da gestire, si rischia di scadererapidamente nel pietistico o nel retorico, mentre qui si accompagna ad un intrico piuttosto articolato, facendogli tuttavia da collante e, al tempo stesso, da "diluente".

    Non delude.

    ha scritto il 

  • 4

    Canto del cigno di un bravo narratore a fumetti

    Bello e intrigante come un piccolo film, questo racconto spionistico rappresenta anche una delle ultime opere del compianto Paolo Morales. La storia è raccontata benissimo, e si dipana in modo stringato e coinvolgente senza cadere mai nel prevedibile, e nel contempo realizzando personaggi magari ...continua

    Bello e intrigante come un piccolo film, questo racconto spionistico rappresenta anche una delle ultime opere del compianto Paolo Morales. La storia è raccontata benissimo, e si dipana in modo stringato e coinvolgente senza cadere mai nel prevedibile, e nel contempo realizzando personaggi magari non nuovi a chi è appassinato alla spy story, ma in ogni caso credibili e umani. Ancora un buon episodio della indovinata serie "Le Storie", una delle più geniali collane recenti della Bonelli

    ha scritto il 

  • 2

    Non male la caratterizzazione dei personaggi e l'intreccio con montaggio cinematografico. La sceneggiatura però è prevedibile e l'ambientazione, potenzialmente molto affascinante (Berlino fine anni ottanta, Berlino oggi), non è sfruttata a dovere.
    Non male i disegni di De Cubellis, le copertine d ...continua

    Non male la caratterizzazione dei personaggi e l'intreccio con montaggio cinematografico. La sceneggiatura però è prevedibile e l'ambientazione, potenzialmente molto affascinante (Berlino fine anni ottanta, Berlino oggi), non è sfruttata a dovere. Non male i disegni di De Cubellis, le copertine di Aldo Di Gennaro sono una gioia per gli occhi e la fantasia.

    ha scritto il 

  • 3

    Il nuovo numero delle "Storie" bonelliane si occupa questa volta del genere giallo/nero/thriller con una storia di segreti e omicidi nella Germania della caduta del Muro e dei giorni nostri. Al di là di qualche riferimento, credo voluto, alla realtà italiana, la vicenda è abbastanza lineare, ben ...continua

    Il nuovo numero delle "Storie" bonelliane si occupa questa volta del genere giallo/nero/thriller con una storia di segreti e omicidi nella Germania della caduta del Muro e dei giorni nostri. Al di là di qualche riferimento, credo voluto, alla realtà italiana, la vicenda è abbastanza lineare, ben scritta e con un finale che può aprirsi a diverse interpretazioni. Un numero, secondo me, non eccezionale.

    ha scritto il