Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le Vieil Homme et la Mer

By

Editeur: Gallimard

4.0
(15463)

Language:Français | Number of pages: 148 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Chi simplified , Chi traditional , Catalan , Spanish , Galego , Portuguese , German , Italian , Swedish , Dutch , Japanese

Isbn-10: 2070360075 | Isbn-13: 9782070360079 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Others

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Sports, Outdoors & Adventure

Aimez-vous Le Vieil Homme et la Mer ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 5

    His best

    Seconda rilettura, a distanza di molti anni dalla prima. Al di là di tutti i simbolismi, le allegorie e le parabole che vi sono state ricamate su (sempre rigettate con forza dallo stesso autore), credo che la cosa più bella su questo libro l'abbia scritta il suo più grande "rivale", William Faulk ...continuer

    Seconda rilettura, a distanza di molti anni dalla prima. Al di là di tutti i simbolismi, le allegorie e le parabole che vi sono state ricamate su (sempre rigettate con forza dallo stesso autore), credo che la cosa più bella su questo libro l'abbia scritta il suo più grande "rivale", William Faulkner:

    "His best. Time may show it to be the best single piece of any of us, I mean his and my contemporaries. This time, he discovered God, a Creator. Until now, his men and women had made themselves, shaped themselves out of their own clay; their victories and defeats were at the hands of each other, just to prove to themselves or one another how tough they could be. But this time, he wrote about pity: about something somewhere that made them all: the old man who had to catch the fish and then lose it, the fish that had to be caught and then lost, the sharks which had to rob the old man of his fish; made them all and loved them all and pitied them all. It’s all right. Praise God that whatever made and loves and pities Hemingway and me kept him from touching it any further."

    Mi permetto solo di aggiungere che alla fine io invidio Santiago, perchè anche se vecchio, solo in mezzo all'oceano e con l'emblema della sua sconfitta mangiato dai pescecani, ha trovato il senso della sua esistenza. E suggerisco di leggere la postfazione (o prefazione, a seconda dell'edizione) di Fernanda Pivano, davvero molto bella.

    dit le 

  • 3

    Sinceramente speravo in qualcosa di più coinvolgente dopo l'emozionante "Per chi suona la campana". La storia si ripete monotona e la presenza di un solo personaggio risulta a lungo andare pesante.
    Probabilmente mi è sfuggito il profondo senso filosofico del libro, ma rimane il fatto che quest'o ...continuer

    Sinceramente speravo in qualcosa di più coinvolgente dopo l'emozionante "Per chi suona la campana". La storia si ripete monotona e la presenza di un solo personaggio risulta a lungo andare pesante. Probabilmente mi è sfuggito il profondo senso filosofico del libro, ma rimane il fatto che quest'opera non mi abbia impressionato positivamente.

    dit le 

  • 5

    以前國中時考卷上會有,老人與海作者是? 答案"海明威"這樣~哈,這是我在圖書館看到這本書的第一個反應,也不知道為什麼就租了。 很意外的這本書非常看好,好像自已就和老人一起在海裡經歷那一切,我只能說,太酷了。

    dit le 

  • 2

    Purtroppo per me questo libro è stato una delusione. Mi è sembrato noioso e ripetitivo. Mi è molto piaciuto il finale ma "boccio" il libro nella sua totalità.

    dit le 

  • 4

    Il racconto di Hemingway e' scritto con uno stile estremamente semplice che coinvolge, commuove, suscita riflessioni al largo di Cuba dove un pescatore cerca la fortuna, quella sposa capricciosa che mai si lascia infilare l'anulare nella vera consacrata.

    dit le 

Sorting by