Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le avventure di Tom Sawyer

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

4.0
(4037)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 284 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Spagnolo , Svedese , Ceco , Portoghese , Catalano , Greco , Esperanto , Olandese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8817126713 | Isbn-13: 9788817126717 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Celati

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Rilegato in pelle , CD audio , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Children , Fiction & Literature , Teens

Ti piace Le avventure di Tom Sawyer?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La storia s'impernia sulla vicenda capitata ai due amici Huck e Tom, andati aseppellire un gatto a mezzanotte nel cimitero del villaggio. Nel cimitero inostri eroi, quella notte, sono gli invisibili testimoni d'un assassinio. Comelo stesso autore scrisse, il racconto raccoglie molte vicende veramenteaccadute, esperienze personali e altre di ragazzi che furono compagni discuola di Mark Twain.
Ordina per
  • 3

    Altro classico imperdibile: chi non conosce Tom Sawyer e la sua storia, seppur a grandi linee? Libro godibile e interessante, tuttavia credo sia il classico con "meno mordente", tra quelli letti finora. Ne consiglio comunque la lettura.

    ha scritto il 

  • 5

    E' il libro della mia giovinezza e della mia adolescenza.
    Mi è stato impossibile non identificarmi e innamorarmi di questo simpatico scavezzacollo, di questo burlone che si mette nei guai, senza mai realmente redimersi e diventare un bravo ragazzo, rimanendo sé stesso fino alla fine e anche oltre ...continua

    E' il libro della mia giovinezza e della mia adolescenza. Mi è stato impossibile non identificarmi e innamorarmi di questo simpatico scavezzacollo, di questo burlone che si mette nei guai, senza mai realmente redimersi e diventare un bravo ragazzo, rimanendo sé stesso fino alla fine e anche oltre la fine del romanzo. Perché l'ironia di Mark Twain lo salva dai moralismi e dalla retorica di tanta lettura per ragazzi (l'insopportabile Cuore di De Amicis ma per certi versi anche Pinocchio). In questo senso, da leggere e rileggere sono le pagine esilaranti della funzione religiosa o la spedizione notturna con l'amico Huck Finn. E se ci si riflette bene, nonostante il romanzo sia dell'800, tom sawyer potrebbe, con minime ed irrilevanti variazioni, essere un ragazzo del primo novecento, o del dopo guerra, ma anche dei nostri anni 70. perché anche noi quarantenni di oggi giocavamo con armi di legno a cowboy ed indiani; ci scambiavano figurine ed altri oggetti, passavamo i pomeriggi tra lo studio e l'ozio fuori di casa, a combinare marachelle più o meno grandi. Inseguiti da genitori, zii e nonni molto poco benevoli, anche col nostro fondoschiena. Solo l'epoca odierna ha reso Tom Sawyer un ragazzo d'altri tempi, perché fra playstation, smartphone e tablet, i bambini e gli adolescenti di oggi sono davvero diversi da noi (né migliori né peggiori, ma probabilmente con molta meno fantasia). E che ciò sia accaduto non è precisamente un bene ma, dentro di me, ci sarà sempre un po' di Tom Sawyer

    ha scritto il 

  • 4

    le pag 23 e 24 di questo libro sono da affiggere nella camera di ogni adolescente in crisi, ed è utile rileggersele ogni tanto... mi è piaciuto tanto immergermi nel mondo avventuroso di Tom Sawyer, e vederlo crescere. Della scrittura di Twain ho apprezzato in particolare i dialoghi e le osservazi ...continua

    le pag 23 e 24 di questo libro sono da affiggere nella camera di ogni adolescente in crisi, ed è utile rileggersele ogni tanto... mi è piaciuto tanto immergermi nel mondo avventuroso di Tom Sawyer, e vederlo crescere. Della scrittura di Twain ho apprezzato in particolare i dialoghi e le osservazioni acute, ma rese leggere dal suo sguardo ironico e benevolo, su personaggi e stati d'animo e situazioni

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro è molto avventuroso parla di un bambino di nome TOM SAWYER.
    LUI è un vero combina guai: non ascolta sua zia ,non studia ,non fa i
    compiti ,scappa via sia da scuola e sia da casa. UN notte lui e un suo amico
    videro un omicidio .
    IL giorno dopo si misero a cercare il colpevole.
    VITT ...continua

    Questo libro è molto avventuroso parla di un bambino di nome TOM SAWYER. LUI è un vero combina guai: non ascolta sua zia ,non studia ,non fa i compiti ,scappa via sia da scuola e sia da casa. UN notte lui e un suo amico videro un omicidio . IL giorno dopo si misero a cercare il colpevole. VITTORIA

    ha scritto il 

  • 4

    Ottimo libro da leggere al proprio cucciolo la sera dopo che si è lavato i denti e prima di andare a dormire, per fargli fare sogni tranquilli e avventurosi come dovrebbero essere quelli di un cucciolo, per l'appunto. Magari Huckberry Finn lo teniamo per quando è un po' più grande.

    ha scritto il 

  • 3

    Tom e Huck.

    Chi di voi non ha letto questo libro? Forse 1-2 su 20, la media all'incirca sarà questa, d'altra parte parliamo di un libro che volente o nolente si legge di routine in tutte le scuole elementari e medie. Ed infatti era proprio lì che lo avevo letto, ma onestamente non mi ricordavo molto dei disc ...continua

    Chi di voi non ha letto questo libro? Forse 1-2 su 20, la media all'incirca sarà questa, d'altra parte parliamo di un libro che volente o nolente si legge di routine in tutte le scuole elementari e medie. Ed infatti era proprio lì che lo avevo letto, ma onestamente non mi ricordavo molto dei discoli Tom e Huck, e così, visto che lo ho ritrovato in libreria, ho pensato bene di dargli una letta ora che le scuole dall'obbligo sono lontane. Questo romanzo l'ho spesso sentito abbinato al giovane Holden o categorizzato come "romanzo di formazione", onestamente no, non mi trovo d'accordo con questa opinione. Infatti sebbene quello di Salinger possa essere definito un romanzo di formazione e all'interno, oltre alle avventure del giovane Holden troviamo anche diversi spunti di riflessione (soprattutto sulla dicotomia adulto-bambino, e i vari rapporti bambino-bambino), questo di Mark Twain (pseudonimo di Sam Clemens) è un puro e semplice racconto per ragazzi. Divertente e spensierato, ma non certo scritto per far riflettere più di tanto. Il romanzo racconta delle avventure del monello Tom e dell'inseparabile amico Huck, che più di una volta faranno disperare il villaggio e la zia Polly, prima scomparendo, poi andando a caccia di tesori ed infine sventando anche un omicidio. L'infanzia è l'amicizia sono senza dubbio gli elementi portanti del romanzo, anche se c'è un principio d'amore (se così possiamo chiamarlo visto che si parla di due bambini) tra il nostro Tom e la piccola Becky che risulta simpatico e divertente. Il libro è logicamente scritto in un linguaggio facile e scorrevole, adatto appunto ad un lettore bambino (pubblico a cui è rivolto). Onestamente l'ho riletto più per curiosità che per altro, ma devo dire che ormai, da trentenne, ho trovato pochi spunti interessanti. Un libro per l'infanzia, questo si.

    ha scritto il 

Ordina per