Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le bleu est une couleur chaude

By

4.1
(576)

Language:Français | Number of pages: 156 | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) Spanish , English , Italian , Chi traditional

Isbn-10: 272346783X | Isbn-13: 9782723467834 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Paperback

Category: Comics & Graphic Novels , Family, Sex & Relationships , Gay & Lesbian

Aimez-vous Le bleu est une couleur chaude ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
La vie de Clémentine bascule le jour où elle rencontre Emma, une jeune fille auxcheveux bleus, qui lui fait découvrir toutes les facettes du désir et lui ...
Sorting by
  • 4

    Se volete leggere una storia d'amore.che sia bella, commovente,vera, non melensa o smielata, che sia un.pugno nello stomaco.che sia quello che tutti proviamo.senza grandi parole,perché quello,semplice ...continuer

    Se volete leggere una storia d'amore.che sia bella, commovente,vera, non melensa o smielata, che sia un.pugno nello stomaco.che sia quello che tutti proviamo.senza grandi parole,perché quello,semplicemente,è.
    Leggete la.grafic novel "il blu è un.colore caldo"
    "Ho.chiesto a mia madre di lasciare sulla mia scrivania,per te,ciò che ho.di più prezioso:i miei diari.voglio che sia tu a conservarli.contengono tutti i miei ricordi di adolescente colorati di blu.blu inchiostro,blu blu cielo,blu Klein,blu ciano,blu oltremare...il blu è.diventato un.colore caldo. Ti amo,Emma,sei l'amore della mia vita."

    dit le 

  • 2

    due e mezzo

    Preferisco di gran lunga la trasposizione di Kechiche (che ho visto prima di leggere la graphic novel). La Maroh esplicita e rende didascalico quasi tutto, finendo in vari stereotipi del genere. Il sa ...continuer

    Preferisco di gran lunga la trasposizione di Kechiche (che ho visto prima di leggere la graphic novel). La Maroh esplicita e rende didascalico quasi tutto, finendo in vari stereotipi del genere. Il salto temporale è troppo brusco e il tono melodrammatico un po' superato e fuori tempo (in fondo sta storia è ambientata tra anni 90 e anni Zero - altro problema poi è proprio il salto brusco tra gli anni dell'adolescenza e quelli della maturità).

    dit le 

  • 4

    Clémentine è una ragazza come tante (quante sono le storie che iniziano così...? Che dalla normalità più banale diventano speciali tanto in fretta...?): va a scuola, ha i suoi amici, le sue cose. Un g ...continuer

    Clémentine è una ragazza come tante (quante sono le storie che iniziano così...? Che dalla normalità più banale diventano speciali tanto in fretta...?): va a scuola, ha i suoi amici, le sue cose. Un giorno un compagno - bello, educato, intelligente e soprattutto chiaramente innamorato di lei - le chiede di uscire: lei non è molto convinta, ma come si può dire di no a un ragazzo simile, che fa già la quinta e ha un sacco di ammiratrici, quando tutte le tue amiche fanno il tifo per te...?
    Quando si danno appuntamento, Clémentine ha la sensazione che quello sarà un giorno molto importante, e lo sarà davvero: infatti mentre aspetta Thomas, incontra degli occhi e dei capelli blu a cui resta agganciata, e che torneranno innumerevoli volte a turbare le sue notti di adolescente.
    Occhi e capelli in questione appartengono a Emma. Emma, che arriva abbracciata a una specie di camionista piccoletto coi capelli rasati, la sua fidanzata Sabine.
    Inizia qui una grande, bellissima storia d'amore; ma non sarà solo l'amore a tormentare Clémentine. Saranno anche grandi domande, "Sono normale? Tutto questo succederà anche ad altre ragazze, no? Ma chi sono, dove sono...?", sarà l'imbarazzo di non sapere a chi confidare sentimenti tanto intimi e delicati, sarà il disprezzo con cui i suoi genitori parlano sempre dei gay, sarà il sentirsi buttare in faccia da una delle amiche più care "che schifo che mi fai, e io che ti ho pure invitata a dormire a casa mia", sarà la rabbia che in certe situazioni le farà gridare di non essere lesbica. Sarà la difficoltà di Emma di lasciare Sabine, che "per me ha fatto così tanto". Sarà decidere se l'omosessualità sia un fatto sociale e politico da difendere in piazza, o un fatto intimo e privato che è solo tuo e basta. Tutto questo si mescola con quell'angoscia felice, alla speranza di un telefono che suoni, a quel sorriso particolare che spunta solo quando sei innamorato cotto e fai luce - perché tutte le persone innamorate si somigliano tra loro - , alla gioia di conoscersi e di scoprirsi (perché i corteggiamenti lunghi sono sempre i più belli), a quella timidezza che ti fa tenere l'altro a dovuta distanza, per paura che la magia finisca e di rimanere disperato con un immenso vuoto dentro.

    E' difficile trovare storie d'amore che siano davvero belle, davvero degne, che non facciano venire il latte alle ginocchia e non siano stucchevoli. Se avete voglia di leggerne una, dolcissima e struggente, scegliete Il blu è un colore caldo. Che è lontano dall'essere un capolavoro, che in certi punti è un po' frettoloso - e va beh, se sei una graphic novel non puoi soffermarti troppo... -, che ha un finale che piacerebbe di sicuro a molti adolescenti, ma a distanza di un giorno dalla lettura, mi ha lasciato ancora un magone così. E quando succede una cosa del genere, allora vuol dire che un libro ha fatto centro.

    dit le 

  • 5

    Veramente bello

    é una storia stupenda e commovente dalla prima all'ultima pagina. Viene descritto in maniera esemplare il dramma della protagonista, il cammino verso l'accettazione di se stessa ed infine l'amore pien ...continuer

    é una storia stupenda e commovente dalla prima all'ultima pagina. Viene descritto in maniera esemplare il dramma della protagonista, il cammino verso l'accettazione di se stessa ed infine l'amore pieno e puro e travolgente tra le due ragazze. Mi ha commosso sul serio, ne consiglio vivamente la lettura .

    dit le 

  • 4

    Quattro stelle e mezzo

    Non capisco come il film sia riuscito a vincere la palma d'oro a Cannes. Forse per i circa 60 minuti (su 2 ore di film) di scene di sesso fra le due protagoniste, perché il sesso fra donne fa ancora s ...continuer

    Non capisco come il film sia riuscito a vincere la palma d'oro a Cannes. Forse per i circa 60 minuti (su 2 ore di film) di scene di sesso fra le due protagoniste, perché il sesso fra donne fa ancora scalpore immagino. Cito da un'altra recensione " Capisco bene l'irritazione che deve aver provato Julie Maroh nel vedere il bellissimo film che Abdellatif Kechiche, La vita di Adele, Palma d'oro al Festival di Cannes, ha tratto dal suo fumetto. Perché il regista ha scelto la strada opposta. Piuttosto che pensare la diversità. ha preteso la normalità."
    Questa graphic novel è quanto più lontana dal concetto del film. Qui c'è una storia d'amore, di sofferenza, di gioia, di discriminazione, di lotta per essere se stessi e si c'è anche l'amore quello fisico ma che non è mai disgiunto da un sentimento vero e proprio.
    Lo dice anche Clementine a Emma "L'amore si accende ,muore, si spezza, ci spezza, si ravviva, ci ravviva. Forse l'amore non è eterno, ma ci rende eterni...."

    dit le 

  • 4

    Mi sono avvicinata a questo libro catturata dall'immagine della copertina, così efficace nella sua semplicità, così essenziale al contempo altresì magnetica e dal titolo altrettanto magnetico e non ho ...continuer

    Mi sono avvicinata a questo libro catturata dall'immagine della copertina, così efficace nella sua semplicità, così essenziale al contempo altresì magnetica e dal titolo altrettanto magnetico e non ho potuto fare a meno di desiderare conoscere la storia che veniva conservata al suo interno. Mi spiace solo non averlo potuto leggere prima, all'epoca dell'adolescenza in quanto credo avrebbe avuto un'impatto emozionale ancora più forte. Bella la storia, coinvolgente, struggente ed appassionante che apre davvero molti spunti di riflessione. Forse manca un po' di articolazione nelle vicessitudini ma nel complesso una lettura sicuramente positiva. Credo che lascerò passare un po' di tempo e poi lo rileggerò.

    dit le 

  • 3

    No creo que sea para tirar cohetes. Lo definiría con la palabra "absorbente", pero más allá de eso, no me ha marcado. Se lee muy bien: yo leí una tarde unas pocas páginas y el resto lo terminé una noc ...continuer

    No creo que sea para tirar cohetes. Lo definiría con la palabra "absorbente", pero más allá de eso, no me ha marcado. Se lee muy bien: yo leí una tarde unas pocas páginas y el resto lo terminé una noche, antes de irme a la cama (curiosamente no me quedé dormida, hacía mucho que no me pasaba algo así).

    Me sorprendió la forma en que comienza, bastante más dramática de lo que esperaba. Bien pensado, toda la historia es un poco triste: una tristeza que a veces disminuye a melancolía y otras se transforma en drama, y a la que contribuye el tono frío de las ilustraciones. Aunque también hay destellos de luz, la sensación que deja es de melancolía.

    Es interesante también por el tema que aborda, acerca del cual yo he leído poco: la homosexualidad. Lo hace desde el punto de vista de Clementine, una adolescente que lleva una vida normal hasta que se va dando cuenta de que no siente lo que debería sentir cuando está con chicos. Está muy confusa, y le confunden más los sueños recurrentes que tiene por las noches, sueños íntimos con una chica de pelo azul con la que se cruzó en la calle.

    Paulatinamente la vemos ir creciendo y cambiar su mentalidad. Es fácil desmoronarse y pensar que no eres normal, que está mal, siendo chica, sentir esas cosas por otra chica. ¿Basta con amar, o además hay que amar al sexo correcto? Asistimos a su continua lucha por aceptarse tal como es, y lograr que los demás la acepten también. Tiene amigos que la desprecian, pero otros la ayudan. ¿Qué pensarán sus padres?

    El final es casi el esperado. Sencillamente, se cierra el círculo. No hay giros imprevistos, sólo personajes, sentimientos, dudas, reflexiones, búsqueda de identidad.

    dit le 

  • 5

    Nulla a che vedere col film!

    Emozionante, travolgente, rigenerante, sconvolgente, passionale, romantico, dolce. Potrei andare avanti per ore ad elencare tutti gli aggettivi più coinvolgenti di questa terra e non sarei comunque ri ...continuer

    Emozionante, travolgente, rigenerante, sconvolgente, passionale, romantico, dolce. Potrei andare avanti per ore ad elencare tutti gli aggettivi più coinvolgenti di questa terra e non sarei comunque riuscita a descrivere appieno tutte le emozioni che regala questo libro! Perchè ok che è "solo" un fumetto, ma ti coinvolge e ti travolge tanto quanto un libro di 300 pagine. La Maroh riesce a scrivere frasi in prosa che sembravo una poesia, nonostante stiamo parlando di semplici dialoghi messi all'interno di fumetti! Inoltre riesce a trasformare un atto sessuale (anche abbastanza spinto) nella cosa più dolce e romantica del mondo, in maniera languida e mai forzata. Anche perchè stiamo parlando di scene di sesso tra 2 ragazze, anche di bell'aspetto, e quindi il passo verso il manga lesbo-porno è breve! E invece è riuscita a far trapelare il sentimento travolgente che c'è tra le 2 ragazze, tanto da farti quasi dimenticare ciò che stavano facendo (cosa che non sono assolutamente riusciti a fare nel film). Infine i disegni sono veramente espressivi, con quello stile un po' abbozzato del non-finito, senza colori, solo con un chiaro scuro nero-blu-bianco. Mi ha fatto piangere a singhiozzi per 1 ora buona anche dopo aver finito di leggerlo!

    dit le 

Sorting by