Le botteghe color cannella

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 336
| 68 contributi totali di cui 60 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Volpenera
Ha scritto il 07/02/18
Se mi avessero chiesto di descrivere questo libro quando ero ancora alle prime pagine, avrei parlato di una squisita collezione di piccoli dipinti. Non un'idea particolarmente originale, visto che Schulz era un artista oltre che scrittore. Però più m...Continua
BSKZ
Ha scritto il 30/12/17
Dubbioso

Quanti dubbi su questo libro, per certi versi capolavoro, per altri un po’ pesante. Ecco, forse serve l’approccio giusto, con calma e senza fretta, perché capitoli fantastici si alternano ad altri più ostici, meno immediati.

Héctor Genta...
Ha scritto il 20/11/16
Libro di una bellezza struggente, che testimonia la superiorità della (grande) letteratura sulla realtà. Di fronte all’angosciante situazione personale, politica e sociale che si trovava a vivere, Schulz reagisce rifugiandosi nell’immaginazione, cost...Continua
gianranuc
Ha scritto il 03/09/16
Parlando di sé stesso: "Questo libro è il tentativo di ricavare le vicende di una famiglia, di una casa in provincia, non dai loro elementi reali, dagli avvenimenti, dai caratteri o dagli autentici destini, bensì ricercando, al di sopra di essi, il l...Continua
Gabriele
Ha scritto il 11/08/15
LE BOTTEGHE COLOR CANNELLA
Insegnante di disegno, ritrattista, Bruno Schulz acquista celebrità pubblicando il suo primo libro a 42 anni. Muore ucciso per capriccio da un SS. Delle sue spoglie non rimane più nulla: sparita la sua tomba, scomparso anche il cimitero. Ma la memori...Continua

Volpenera
Ha scritto il Feb 07, 2018, 11:01
Sopraggiunsero gialli, colmi di noia, i giorni invernali. La terra arrossata era coperta da una tovaglia di neve, bucherellata, lacera, troppo corta. Non ce n'era abbastanza per tutti quei tetti, ed essi sbucavano neri o color ruggine, coperture d'as...Continua
Volpenera
Ha scritto il Feb 07, 2018, 11:00
Davanti al caffè avevano già disposto i tavolini sulla strada. Le signore vi stavano sedute in abiti chiari, colorati, e inghiottivano il vento a piccole sorsate, come gelati. Le gonne sventolavano, e il vento le mordeva da basso come un cagnolino ar...Continua
Davide Scafidi
Ha scritto il Dec 23, 2016, 15:37
Il bello è malattia, è un brivido di segreta infezione, un oscuro annuncio di decomposizione, che si leva dagli abissi della perfezione e dalla perfezione è salutato con un sospiro di infinita gioia.
Davide Scafidi
Ha scritto il Aug 25, 2016, 13:13
Animali! Oggetto di insaziabile curiosità, esemplificazione dell' enigma della vita, creati quasi per rivelare l'uomo all' uomo, mostrandone la ricchezza e la complessità in migliaia di possibilità caleidoscopiche, ognuna delle quali portata a un lim...Continua
Artemisia
Ha scritto il Aug 26, 2011, 16:45
[...] silenziosa come un guanto da cui sia stata sfilata la mano.
Pag. 8

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi