Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Le braci !! SCHEDA DOPPIA !!

By Sándor Márai

(127)

| Paperback

Like Le braci !! SCHEDA DOPPIA !! ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Scheda DOPPIA, da non aggiungere nella propria libreria.

Le schede corrette, dotate di codice ISBN, delle edizioni Adelphi si trovano qui:

Collana Biblioteca Adelphi:

http://www.anobii.com/books/Le_braci/9788845913730/01ee…

Collana Continue

Scheda DOPPIA, da non aggiungere nella propria libreria.

Le schede corrette, dotate di codice ISBN, delle edizioni Adelphi si trovano qui:

Collana Biblioteca Adelphi:

http://www.anobii.com/books/Le_braci/9788845913730/01ee…

Collana Gli Adelphi:

http://www.anobii.com/books/Le_braci/9788845922572/01a2…

862 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Molto bello...
    Un monologo atteso 41 anni che trova sfogo alla fine della vita..Una vendetta silente che non si attua,resta vana..come vana è stata l'immobilità dei 3 personaggi che non hanno saputo affrontare la vita dopo il "tradimento"..Due uomini ...(continue)

    Molto bello...
    Un monologo atteso 41 anni che trova sfogo alla fine della vita..Una vendetta silente che non si attua,resta vana..come vana è stata l'immobilità dei 3 personaggi che non hanno saputo affrontare la vita dopo il "tradimento"..Due uomini e una donna e 3 reazioni differenti ma unite da un filo negativo che non trova parole e si trasforma in gesti estremi o meglio "folli"..
    Ancora una volta (e per la terza volta) mi ritrovo in un romanzo classico d'attesa,mi convinco sempre di più che l'uomo resta bloccato all'azione e manovra l'energia verso un'attesa, "l'attesa" come se questa dovesse essere risolutiva delle cose,della vita!! Un caminetto e un buon bicchiere di vino accompagnano quella che è una lunga notte di due settantacinquenni ormai stanchi,della vendetta resta solo il ricordo!!!..Il protagonista si sofferma più volte nel dire che quando si è vecchi i ricordi del passato ritornano nitidi come se fossero un presente vicino mai passato.
    Due amici,il ricco e il povero,segnati da un destino che non rompe gli argini della diversità...La diversità come ostacolo delle relazioni,come movente di conseguenze inimmaginabili e irreparabili..Ci si prova ad accorciare le distanze ma queste si allungano nell'invidia,nell'umiliazione e nella competizione; si apre insomma un vortice dal quale non si riesce a risalire.
    Una donna,povera che sposa colui che ha tutto ma cerca l'amore e il sollievo nella povertà.E quando l'adulterio si scopre,ella decide di scontare la pena con la vita..
    Oltre ad una buona dose di vigliaccheria ho trovato in questo romanzo anche molto irritante l'atteggiamento dell'amico,sì tornato,ma una volta seduto nella stanza della verità (perchè è questa che fortemente si cerca per chiudere la storia),si cela in un mutismo vigliacco senza precedenti nè stimoli di sollecitazione..
    Consigliato.

    Is this helpful?

    SCAMBIO LIBRI ..solo cartacei said on Sep 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Con un certo rammarico mi trovo a confessare che questo romanzo non mi ha entusiasmata come speravo. La prima parte racconta l'amicizia tra i due protagonisti, il loro incontro, il loro avvicinamento e tutto quello che li unì. La seconda parte è in s ...(continue)

    Con un certo rammarico mi trovo a confessare che questo romanzo non mi ha entusiasmata come speravo. La prima parte racconta l'amicizia tra i due protagonisti, il loro incontro, il loro avvicinamento e tutto quello che li unì. La seconda parte è in sostanza un lungo monologo di uno dei dei, che riflette ad alta voce sull'amicizia, l'amore, la vendetta e altro. Il discorso è pieno di saggezza, è rafforzato dalle citazioni e dalle letture del protaonista, giunto ormai in età matura e che quindi ha avuto lungo tempo pe riflettere e capire. Ma, pur avendo capito l'importanza di queste riflessioni, non posso nascondere di essermi annoiata molto nel leggerle, nell'immaginare questo anziano che parla e parla e parla senza sosta esponendo tutte le sue ragioni e le conclusioni tratte. Per cui lo consiglio per via dello stile ottimo, ma sappiate cosa dovete aspettarvi.

    Is this helpful?

    radiolinablu - wishlist inaffidabile said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    la miglior vendetta... è il perdono!

    Sin dall'inizio aleggia tra le pagine una rivelazione che non tarda a prendere corpo.
    La vendetta, una vendetta cruenta o comunque violenta, a chi e a che gioverebbe?
    La profonda riflessione su sentimenti, orgoglio ferito, amicizia violata, tradiment ...(continue)

    Sin dall'inizio aleggia tra le pagine una rivelazione che non tarda a prendere corpo.
    La vendetta, una vendetta cruenta o comunque violenta, a chi e a che gioverebbe?
    La profonda riflessione su sentimenti, orgoglio ferito, amicizia violata, tradimento, desiderio di perdono, ma anche di giusto riscatto, si snoda nella seconda parte del libro in un lungo monologo che coinvolge il lettore in un diretto confronto tra il proprio modo di sentire e quello del protagonista (cioé dell'autore).
    Che dire? Assolutamente da leggere!

    Is this helpful?

    Maria Socino said on Aug 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    <<Si trascorre una vita intera preparandosi a qualcosa. Prima ci si sente offesi e si vuole vendetta. Poi si attende.>>

    Is this helpful?

    Josephine.March. said on Aug 6, 2014 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    Marai non si legge... "si soffre" !!

    Sofferenza, tensione, vendetta, amore, amore tradito, amicizia, amicizia tradita e confermata...
    l'attesa, il ricordo, la nostalgia, la gelosia..
    la fuga, la morte, la passione, le bugie..
    e i segreti, e la loro condivisione..
    la rabbia, e la rabbia ...(continue)

    Sofferenza, tensione, vendetta, amore, amore tradito, amicizia, amicizia tradita e confermata...
    l'attesa, il ricordo, la nostalgia, la gelosia..
    la fuga, la morte, la passione, le bugie..
    e i segreti, e la loro condivisione..
    la rabbia, e la rabbia placata..
    l'anima, il corpo, la vita, la rassegnazione, il riscatto...
    Tutto..
    Tutto questo è ne "Le braci"..
    Tutto elegantemente intrecciato, sapientemente dosato..
    In questo ennesimo "triangolo" di Marai..
    Un romanzo da "soffrire"..
    E intanto le braci continuano ad ardere!!!

    Is this helpful?

    MaoK said on Aug 4, 2014 | 1 feedback

  • 4 people find this helpful

    Le braci che ci caratterizzano.

    Ancora una volta mi trovo a scrivere un commento entusiasta.

    Che dire, ancora una volta un romanzo veramente bellissimo e di grandissimo spessore.

    Di che parla?

    Apparentemente è la storia di un incontro/scontro chiarificatore tra due amici che d ...(continue)

    Ancora una volta mi trovo a scrivere un commento entusiasta.

    Che dire, ancora una volta un romanzo veramente bellissimo e di grandissimo spessore.

    Di che parla?

    Apparentemente è la storia di un incontro/scontro chiarificatore tra due amici che dovrebbe essere rivelatore di come andarono i fatti relativamente ad un evento che, in qualche modo, mise fine al rapporto nato tra loro nella preadolescenza.

    In realtà il romanzo si compone e si sostanzia attraverso un lungo monologo (dovrebbe essere un dialogo, ma il protagonista il suo amico Konrad proprio non lo lascia parlare :D) in cui ciò che esce è il senso della vita secondo la lucida e profonda visione dell'autore.

    Del lungo monologo cito alcuni passaggi, ma merita di essere letto e "assorbito" nella sua interezza.

    L'attrazione forte che viene esercitata su noi dal diverso da noi... Che crea spesso questa sofferenza, questa tensione ma questa impossibilità di convergenza causando inevitabilmente tormento e insoddisafazione.
    "Il fatto è che noi amiamo sempre i diversi da noi, e continuiamo a cercarli in tutte le circostanze. Ed è questo uno dei misteri della nostra vita. [...] Quanta disperazione, quante speranze inutili si celano dietro questa alternanza"

    Il nostro essere dominati dalla "stima di sè", dall'amor proprio, direi io in maniera più banale, se veniamo colpiti nell'amor proprio il perdono diventa difficile e spesso il sentimento di umiliazione arriva a rovinarci la vita facendo ardere le "braci" che ci caratterizzano con sentimenti di rivalsa e di vendendetta ["cosa abbiamo guadagnato con il nostro orgoglio e la nostra presunzione?"]

    "Non credi anche tu che il significato della vita sia semplicemente la passione che che un giorno invade il nostro cuore, la nostra anima e il nostro corpo e che, qualunque cosa accada, continua a bruciare in eterno, fino alla morte?... La passione è veramente cosi profonda, così malvagia, così grandiosa, così inumana? Non può essere che non si rivolga affatto a una persona precisa, ma soltanto al desiderio in sè?"

    Ma il messaggio più importante che passa, è che ciascuno di noi ha dentro di sè la grande necessità di essere ascoltato, più che di avere risposte alle domande che pone.

    L'unico mio cruccio (molto femminile, lo ammetto) è non aver potuto dare neanche una sbirciatina al diario giallo di Krisztina (moglie del generale e presumibilmente amante di Konrad)!

    Is this helpful?

    Grazia Fortunati said on Jul 19, 2014 | 4 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book