Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le case maledette

5 agghiaccianti avventure nelle case dell'orrore

Di ,,,,

Editore: Newton Compton (Tascabili Economici, 132)

3.6
(281)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 91 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8879833642 | Isbn-13: 9788879833646 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Sebastiano Fusco , Gianni Pilo

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Le case maledette?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Piacevole sorpresa!

    Amo le storie che narrano di casa maledette e non potevo farmi sfuggire questo libricino contenente cinque racconti su questo tema ma, se devo essere sincera, non mi aspettavo nulla di speciale e ...continua

    Amo le storie che narrano di casa maledette e non potevo farmi sfuggire questo libricino contenente cinque racconti su questo tema ma, se devo essere sincera, non mi aspettavo nulla di speciale e invece sono rimasta piacevolmente sorpresa.

    I primi due racconti, La pensione e Casa Troon sono dei veri gioiellini e si prendono rispettivamente quattro e cinque stelle.

    La camera sul pianerottolo è stata una bella lettura ma con un finale prevedibilissimo che all'epoca poteva anche piacere mentre adesso sembra fatto per spaventare i bambini!

    La casa dannata è l'unico che non mi è piaciuto granché e non me la sento di dargli più di due stelle data la trama un po' confusionaria e senza pretese.

    Infine La casa dei suicidi, praticamente il precursore di tutti i film odierni in cui una o più persone armate di telecamere e registratori, decidono di passare la notte in una casa che si dice piena di influenze nefaste. Non è un racconto degno di particolare nota ma scorre via bene senza intoppi.

    ha scritto il 

  • 1

    Ernest Hoffman Price La pensione George Stroup Casa Troon Arthur Burks La camera sul pianerottolo Albert Graham La casa dannata Henry Lieferant La casa dei suicidi

    "Agghiaccianti" non è di certo ...continua

    Ernest Hoffman Price La pensione George Stroup Casa Troon Arthur Burks La camera sul pianerottolo Albert Graham La casa dannata Henry Lieferant La casa dei suicidi

    "Agghiaccianti" non è di certo l'aggettivo più azzeccato per questi racconti, li ho trovati piuttosto ingenui e parecchio noiosi. Condivido il parere di Nico.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Il tema delle «case maledette» è un tema affascinante che ha dato vita ad un vero e proprio filone horror. Qui se ne dà una prova, più o meno riuscita, con la riproposizione di cinque racconti ...continua

    Il tema delle «case maledette» è un tema affascinante che ha dato vita ad un vero e proprio filone horror. Qui se ne dà una prova, più o meno riuscita, con la riproposizione di cinque racconti pubblicati sulle pagine della rivista Weird Tales. Il primo racconto è di Ernest Hoffmann Price e si intitola La pensione, credo che sia il migliore racconto dei cinque presentati, in cui una coppia di novelli sposi trova riparo in una strana pensione dopo aver avuto un incidente automobilistico. Nel secondo racconto dal titolo Casa Troon di George Stroup (pseudonimo di John Malcom Trent), una coppia acquista casa Troon e durante i lavori di restauro scoprono uno scheletro legato all'inquietante segreto di un patto col diavolo; da lì a poco tutta una serie di morti atroci. È un racconto un po' stucchevole e molto prevedibile. Il terzo è La camera sul pianerottolo di Arthur Burks, un classico semplice ma efficace, dove un commesso viaggiatore trova riparo in una sinistra locanda. Il quarto racconto è La casa dannata di Albert Graham, dove un'ingombrante eredità ed uno strano libro chiuderanno il cerchio su di un vecchio patto col diavolo. È un racconto sconclusionato per non dire obsoleto ai giorni nostri. L'ultimo è una vera chicca ed è La casa dei suicidi di Henry Lieferant, dove una troupe di studiosi entra in una misteriosa casa, resa protagonista dagli innumerevoli suicidi in essa perpetratesi, per studiarne i fenomeni paranormali. Libro leggero da leggere, da gustare preferibilmente in una brutta giornata piovosa e in un luogo un po' spaventoso per aumentare la suspense che purtroppo in alcuni racconti è morta da un po'.

    ha scritto il 

  • 3

    Ero sul punto di togliere una stellina per il racconto "La Casa Troon", praticamente illeggibile da quanto è brutto, ma gliel'ho lasciata per amore de "La Casa dei Suicidi". C'è da dire che questi ...continua

    Ero sul punto di togliere una stellina per il racconto "La Casa Troon", praticamente illeggibile da quanto è brutto, ma gliel'ho lasciata per amore de "La Casa dei Suicidi". C'è da dire che questi racconti risentono molto del tempo trascorso da quando sono stati scritti... anche troppo :)

    ha scritto il 

  • 4

    All'esterno, nella notte scura, vidi Jerry correre come se fosse inseguito dai Demoni dell'Inferno. Ed era proprio così! Ora lo so, ma allora non lo capii e corsi dietro a lui, ansimando e ...continua

    All'esterno, nella notte scura, vidi Jerry correre come se fosse inseguito dai Demoni dell'Inferno. Ed era proprio così! Ora lo so, ma allora non lo capii e corsi dietro a lui, ansimando e bestemmiando perché non si fermava, né ascoltava la mia voce che gli diceva che stava fuggendo solo dalla sua paura e da nient'altro. Non smetteva più di pensare al fatto che Jerry stava correndo verso le tenebre più assolute. Mi distanziava sempre di più... sempre di più, ora che la strada si stava facendo più aspra e ripida. Si diresse verso il Blackstone Cut e si lanciò tra le sue pareti, raggiungendo una velocità incredibile, sino ad arrivare all'entrata della gola. Qui le pareti si alzavano sino a raggiungere le dimensioni di una scogliera minacciosa... sembravano due macabre sentinelle poste davanti alle porte dell'Inferno. (La casa dannata di Albert Graham, da Le case maledette, Hohhmann Price, Stroup, Burks, Graham, Lieferant, Tascabili Economici Newton 1994, trad. Gianni Pilo e Sebastiano Fusco, pag 83)

    ha scritto il 

  • 2

    Di agghiacciante rimane veramente poco... va letto per quello che è, una raccolta di racconti pubblicati a inizio novecento sulle riviste statunitensi che, senza questa pubblicazione, non avremmo ...continua

    Di agghiacciante rimane veramente poco... va letto per quello che è, una raccolta di racconti pubblicati a inizio novecento sulle riviste statunitensi che, senza questa pubblicazione, non avremmo mai potuto leggere, niente di più...

    ha scritto il