Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le chien des Baskerville

By

Editeur: LGF - Livre de Poche

4.0
(6008)

Language:Français | Number of pages: 184 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Catalan , Chi traditional , Italian , Spanish , Galego , German , Portuguese , Czech , Dutch , Chi simplified , Croatian , Finnish , Swedish , Polish

Isbn-10: 225300314X | Isbn-13: 9782253003144 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Aimez-vous Le chien des Baskerville ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 5

    Un capolavoro del giallo

    Capolavoro assoluto, senz'altro il più grande dei racconti "lunghi" con protagonista Sherlock Holmes.
    Ti tiene col fiato sospeso dall'inizio alla fine.
    Ricordo ancora la paura che mi faceva questo mastino, in bianco e nero, in un telefilm degli anni '60!

    dit le 

  • 4

    Uno dei migliori in assoluto della serie Sherlock Holmes. Bellissime le atmosfere della brughiera e la leggenda del mastino è in puro stile gotico. Belli i personaggi e le atmosfere imperdibili. Consigliato!

    dit le 

  • 4

    Uno dei miei preferiti di Sherlock Holmes. Letto la prima volta in inglese, 15 anni fa, poi riletto quando ho deciso di leggere tutte le opere di Conan Doyle.
    Ed ora qualche ora di svago, per la terza volta. Ambientazione splendida, nonostante il caso non sia tra i migliori del detective di ...continuer

    Uno dei miei preferiti di Sherlock Holmes. Letto la prima volta in inglese, 15 anni fa, poi riletto quando ho deciso di leggere tutte le opere di Conan Doyle.
    Ed ora qualche ora di svago, per la terza volta. Ambientazione splendida, nonostante il caso non sia tra i migliori del detective di Baker Street 221B.

    dit le 

  • 4

    Con Conan Doyle non si sbaglia mai...

    Insieme a Uno studio in rosso, questo è il suo romanzo/racconto più famoso, ma tra i due preferisco l'altro o altri racconti più brevi.
    Non so mi aspettavo qualcosa che potesse lasciarmi veramente senza parole e non è stato così.
    Ma comunque sempre e comunque un grandissimo e ispirato ...continuer

    Insieme a Uno studio in rosso, questo è il suo romanzo/racconto più famoso, ma tra i due preferisco l'altro o altri racconti più brevi.
    Non so mi aspettavo qualcosa che potesse lasciarmi veramente senza parole e non è stato così.
    Ma comunque sempre e comunque un grandissimo e ispirato scrittore d'altri tempi.
    Un genio a suo modo.

    dit le 

  • 5

    Il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende mai la cura di osservare.

    Davvero bello! è un grande classico del genere, eppure non ha il sapore del classico: c'è deduzione, azione, mistero, atmosfera! A me è parso come un romanzo scritto ieri e ambientato allora, non so se mi spiego!

    merita!

    dit le 

  • 4

    Ero seduto su una panchina con un'insalatiera piena di pop corn sulla mano sinistra e un icosaedro nella mano destra. E adesso come mangio i pop corn?, ho pensato, lascio l'icosaedro?, ho pensato di nuovo e ho provato a lasciarlo ma l'icosaedro non cade non si stacca dalla mia mano. Guardo il lag ...continuer

    Ero seduto su una panchina con un'insalatiera piena di pop corn sulla mano sinistra e un icosaedro nella mano destra. E adesso come mangio i pop corn?, ho pensato, lascio l'icosaedro?, ho pensato di nuovo e ho provato a lasciarlo ma l'icosaedro non cade non si stacca dalla mia mano. Guardo il lago che ho davanti a me e vedo i piccoli cigni appena nati sono una ventina o una trentina non lo so, mi sembra che più li guardo più diventano si moltiplicano come i pensieri stupidi in una mente pigra. Era solo acqua, acqua piatta poi arrivano loro se non hai altro a cui pensare sono gli unici pensieri esistenti si vogliono prendere il loro spazio poveri, la loro acqua dove sguazzare e cagare cagano anche loro, cagano anche i cigni anche i pensieri, cagano altri pensieri, li vedi che svolazzano e rovistano ai bordi dove si raccoglie l'immondizia e non cantano, i cigni non cantano, urlano starnazzano emettono un suono buono da campionare ma di merda e poi i cigni non sono belli, non più belli di molti altri pennuti pero ecco questi mi sembrano pero appetitosi, ne ammazzerei volentieri uno e me lo cucinerei al forno mi svolterebbe il pasto per un paio di giorni, fame, adesso ho veramente fame devo risolvere questo problema dell'icosaedro, l'ho trovato a terra l'ho preso per portarlo alla mia pianta di pomodoro ma adesso non mi si stacca più dalla mano di lasciare l'insalatiera, qui sulla panchina, non me la sento, non si sa mai, dovesse cadere per un colpo di vento, ok, ho pensato, e ho messo la faccia nell'insalatiera e mi sono messo a mangiare i pop corn come un cane e quando ho tirato su la testa ho visto un signore correre. Urlava qualcosa, urlava a un cane, al suo cane, lo chiamava per nome ma quello non si fermava e appena arrivato vicino al lago il cane è saltato in acqua e i piccoli cigni sono tutti andati. Nell'acqua è rimasto il cane e i due cigni grandi, i genitori di tutti gli altri piccoli cigni andati, loro sono i più appetitosi certo anche il cane è bello grasso, sono curioso di mangiarmi un cane, ci sono ricette per come cucinare un cane?, cerco la risposta nell'icosaedro: lemongrass dog. Adesso devo solo comprare gli ingredienti.

    dit le 

Sorting by