Le città invisibili

Voto medio di 8693
| 944 contributi totali di cui 744 recensioni , 200 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 16/10/17
"Le città del cuore"
Le città invisibili, quelle che non si vedono, ma esistono, le città delle sensazioni e delle emozioni, dei profumi che suscitano e dei sapori, quelle che il veneziano ed esploratore Marco Polo racconta all'imperatore dei Tartari Kublai Khan. Il ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 18/05/17
D'una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
Ha scritto il 31/03/17
Dialogo filosofico-seduta onirica-riflessione poetica tra Marco Polo il viaggiatore scopritore di mondi fantasista della geografia e il sommo Kublai Kahn, forse più vicino a quello di Coleridge che fece costruire una reggia di delizie in Xanadu che ...Continua
  • 2 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 29/03/17
Abbandonato qualche anno fa, ho centellinato questo libro nell'arco del mese per godere la poesia rappresentata da ciascuna delle città di Calvino e dalle riflessioni di Marco Polo in conversazione con Kublai Kan. È un libro molto bello, che ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 15/03/17
La città esiste e ha un semplice segreto: conosce solo partenze e non ritorni.
Allora. Primo libro di Calvino " serio", nel senso nonabbandonatodopodiecipagineperchèmiannoiavo. E devo dire che mi è piaciuto parecchio.Non sono mai stata una fan ( se così si può dire ) di Calvino, non ci ho mai visto niente di ciò che ci ...Continua

Ha scritto il Mar 15, 2017, 22:32
L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e ...Continua
Pag. 170
  • 2 mi piace
Ha scritto il Mar 15, 2017, 21:36
A questo punto Kublai Kan s'aspetta che Marco parli d'Irene com'è vista da dentro. E Marco non può farlo: quale sia la città che quelli dell'altipiano chiamato Irene non è riuscito a saperlo; d'altronde poco importa: a vederla standoci in mezzo ...Continua
Pag. 132
Ha scritto il Mar 15, 2017, 21:24
Il fine d'ogni partita è una vincita o una perdita: ma di cosa? Qual era la vera posta? Allo scacco matto, sotto il piede del re sbalzato via dalla mano del vincitore, resta un quadrato nero o bianco. A forza di scorporare le sue conquiste per ...Continua
Pag. 129
Ha scritto il Mar 14, 2017, 22:04
La città esiste e ha un semplice segreto: conosce solo partenze e non ritorni.
Pag. 61
Ha scritto il Mar 14, 2017, 21:15
Avanzi col capo voltato sempre all'indietro? Ciò che vedi è sempre alle tue spalle? Il tuo viaggio si svolge solo nel passato?
Pag. 34

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi