Le confessioni di Max Tivoli

Voto medio di 435
| 97 contributi totali di cui 77 recensioni , 20 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Max Tivoli nasce nel 1871, a settant'anni. Sa dunque che morirà nel 1941. Chiè, o meglio, cos'è Max Tivoli? Non c'è nome per chi, come lui, viene"dall'altro capo della vita". E che maledizione è diventare giovani colpassare degli anni? Scoprire il se ...Continua
Ro(Ver)
Ha scritto il 07/05/18

Un bellissimo romanzo: il primo che leggo del nuovo premio Pulitzer 2018.
La vita particolare di Max Tivoli, narrata attraverso il suo diario di memorie per il figlio.

Roberto
Ha scritto il 13/11/17
L'amore arriva sempre al momento sbagliato
Come si fa a non tuffarsi in un romanzo che ha un incipit così? “Siamo tutti il grande amore di qualcuno. Voglio scriverlo, in caso io venga scoperto e non riesca a terminare queste pagine, in caso le mie confessioni vi turbino al punto da gettarle...Continua
Sciarpina أنــا
Ha scritto il 06/11/17
Son rimasta affascinata dalla vicenda di Max Tivoli. E' una storia di per sè assurda e impossibile ma mi è apparsa così vera e plausibile da sentirmi da subito molto vicina al protagonista. E' stata una lettura che mi ha richiesto anche una certa cal...Continua
Tilly
Ha scritto il 28/10/17

Dopo La storia di un matrimonio torno da A. S. Greer per un altro amaro racconto di amori non corrisposti e incomunicabilità. Deprimente ma sublime.

Giampy
Ha scritto il 03/08/17
Ottima impressione

Bella la storia, ben scritto, leggibilissimo...leggerezza e ironia, cinismo e passione, avventura e riflessione, tutti gli ingredienti nelle dosi giuste. Ma chi è questo Andrew Sean Greer?


Ilweran
Ha scritto il Jul 25, 2010, 12:54
Essere così favorita dalla natura; non conoscere ragione per cui qualcuno non l'avrebbe amata - anzi, non avere il sospetto che una singola persona sulla terra non ne amasse un'altra - la rendeva una creatura così invidiabile che, talvolta, io la odi...Continua
Pag. 116
Ilweran
Ha scritto il Jul 25, 2010, 12:51
Come possiamo perdonare noi stessi? I nostri genitori ci accudiscono con tanta cura quando siamo piccoli, attenti a non farsi sfuggire il primo vagito, il primo passo, la prima parola, senza mai toglierci gli occhi di dosso. E noi non li degniamo di...Continua
Pag. 255
Ilweran
Ha scritto il Jul 25, 2010, 12:50
Il vero amore contiene sempre qualcosa di nascosto, qualche mancanza, fastidio o piccolo astio che non confesseremmo ad anima viva. Chi di voi è stato rifiutato o ignorato comprenderà. Perchè quando alla fine lei ti viene incontro, anche se la gioia...Continua
Pag. 177
Ilweran
Ha scritto il Jul 25, 2010, 12:49
Occorre troppa immaginazione per scorgere i dolori di quelli che consideriamo felici. Le loro vere battaglie si combattono, come quelle stellari, in un campo di luce impercettibile all'occhio umano.
Pag. 140
domitilla
Ha scritto il Nov 05, 2009, 08:03
[...] le persone non mantengono i segreti grazie alla loro intelligenza o discrezione; l'amore non è mai discreto. Li mantengono perché noi siamo ciechi.
Pag. 233

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi