Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Le cronache di Dragonlance

Trilogia completa: I draghi del crepuscolo d'autunno­ - I draghi della notte d'inverno­ - I draghi dell'alba di primavera

Di ,

Editore: Armenia

4.2
(130)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: A000079404 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Cossato , S. Sandrelli

Genere: Science Fiction & Fantasy , Travel

Ti piace Le cronache di Dragonlance?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 1

    Considerato da molti l'inizio di una delle saghe più belle ambientate nell'universo di Dungeons & Dragons, Le Cronache di Dragonlance non è altro che la trascrizione di una campagna di gioco portata avanti dai due autori. Scritto male e in modo semplicistico, trama sciocca e personaggi privi di s ...continua

    Considerato da molti l'inizio di una delle saghe più belle ambientate nell'universo di Dungeons & Dragons, Le Cronache di Dragonlance non è altro che la trascrizione di una campagna di gioco portata avanti dai due autori. Scritto male e in modo semplicistico, trama sciocca e personaggi privi di spessore. Cestinato dopo 200 pagine (rimpiangendo amaramente i 30 euro spesi!!)

    ha scritto il 

  • 5

    Se volete innamorarvi un magnifico eroe allora leggete questo libro! Personaggi molto ben delineati, ottima storia fantasy, originale e credibile nella sua dimensione. Bellissimo! Anzi bellissimi visto che sono tre. Se vi appassiona consiglio i tre libri dove si approfondiscono le storie dei geme ...continua

    Se volete innamorarvi un magnifico eroe allora leggete questo libro! Personaggi molto ben delineati, ottima storia fantasy, originale e credibile nella sua dimensione. Bellissimo! Anzi bellissimi visto che sono tre. Se vi appassiona consiglio i tre libri dove si approfondiscono le storie dei gemelli.

    ha scritto il 

  • 5

    Le cronache

    Le cronache sono le Cronache. Nessuno è alla sua altezza. Lessi questa trilogia dopo avere letto tutto ciò che c'è dal Raduno degli Eroi. Cronologicamente parlando, c'intende. Diciamo che quindi ero bello caldo e trepidante per partire con la testa su Krynn. Non vedevo l'ora di vedere nell ...continua

    Le cronache sono le Cronache. Nessuno è alla sua altezza. Lessi questa trilogia dopo avere letto tutto ciò che c'è dal Raduno degli Eroi. Cronologicamente parlando, c'intende. Diciamo che quindi ero bello caldo e trepidante per partire con la testa su Krynn. Non vedevo l'ora di vedere nella mia mente, finalmente, uno scontro tra le razze. Non solo dal punto di vista bellico - d'azione - ma anche dal punto di vista caratteriale. E ne fui contentissimo! Ho una obiezione da fare quando la qualità della storia viene criticata. Una compagnia così eterogenea (Laurana, Tanis, Flint, Tas, Sturm, Raistlin, Caramon, Riverwind, Goldmoon, Gilthanas) che vi scorrazza da una parte all'altra dell' Ansalon in guerra. Senza allearsi ciecamente con gli eserciti; comportandosi da anarchici Terroristi, seguendo soltanto i loro cuori e le loro menti; (perchè queste sono le Cronache), vi sembra una storia scadente? A me no. Mi sembra eroica e molto avvincente. Voglio qui ricordare il capitolo de "Il sogno di Lorac". Ragazzi, questo capitolo me lo ricordo ancora. Voi ve lo ricordate? A pensarci mi viene la pelle d'oca ancora oggi! Credo fermamente che sia un capitolo fantasy patrimonio dell' umanità. Datemi del ridicolo, ma Signori, quella è qualità!

    ha scritto il 

  • 5

    Questo è vero fantasy!

    Ho letto tutti e tre i libri talmente tanto tempo fa che è quasi una vergogna.
    A distanza di anni li ho trovati riproposti in questa elegante e conveniente soluzione di una trilogia edita in un unico volume e non me li sono certo lasciati sfuggire.
    Le cronache di Dragonlance narrano le avventure ...continua

    Ho letto tutti e tre i libri talmente tanto tempo fa che è quasi una vergogna. A distanza di anni li ho trovati riproposti in questa elegante e conveniente soluzione di una trilogia edita in un unico volume e non me li sono certo lasciati sfuggire. Le cronache di Dragonlance narrano le avventure di cinque compagni che si avventurano nel continente di Ansalon cercando una risposta a tutta una serie di accadimenti, finendo per trovarsi loro malgrado coinvolti in eventi inaspettati. Con un'armata di draghi e draconici che avanzano verso ogni nazione libera, ci sono ben poche cose da fare: raccogliere le proprie forze, riprendersi gli oggetti casualmente caduti nella borsa del kender e partire per liberare il mondo dall'orrore di questa conquista. E dare il via alla guerra delle lance, combattere, perdere per strada amici che si sacrificano per un ideale e onorati anche dall'avversario nemico o perderli perchè semplicemente cambiano allineamento e ideale, pur finendo per aiutare la causa. Perchè, tutto sommato, i cattivi fanno solo i propri interessi personali...

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro che può essere letto solamente dagli amanti dei giochi di ruolo: poco ma sicuro. La storia è interessante, ma dal punto di vista della narrazione l'opera lascia un po' a desiderare: oltre ai salti logici e alle risoluzioni della trama semplicistiche che fanno sembrare l'intera avventura ...continua

    Un libro che può essere letto solamente dagli amanti dei giochi di ruolo: poco ma sicuro. La storia è interessante, ma dal punto di vista della narrazione l'opera lascia un po' a desiderare: oltre ai salti logici e alle risoluzioni della trama semplicistiche che fanno sembrare l'intera avventura frutto del fato e non della diretta azione dei protagonisti, una scrittura troppo banale non rende il libro così avvincente e interessante ai profani di "Dungeons&Dragons", da cui la trilogia prende le mosse. Infine, escluse alcune vere e proprie perle, a caratterizzazione dei personaggi è sufficiente: non c'è nessuno con cui sia possibile immedesimarsi realmente. Una pecca a mio avviso abbastanza imperdonabile. Diciamo che si tratta di una partita a D&D ben orchestrata, ma per essere un buon libro ci vuole altro. Così così. E confermo.

    ha scritto il 

  • 5

    Classico uguale perfezione

    Sarà che l'ho letto in un momento particolare della mia formazione fantasy, ma questa trilogia rimane una delle mie saghe preferite. Anzi forse la migliore in assoluto. Un classico da leggere e a distanza di qualche annetto rileggere ancora.

    ha scritto il 

  • 4

    I libri di Dragonlance sono piacevoli, si leggono veloci e ci si affeziona facilmente a certi personaggi delineati in modo semplice ed efficace. Gli ingredienti del fantasy ci sono tutti e a quelli che giudicano la saga come una mera scopiazzatura di Tolkien riuscita male, suggerisco di farsi una ...continua

    I libri di Dragonlance sono piacevoli, si leggono veloci e ci si affeziona facilmente a certi personaggi delineati in modo semplice ed efficace. Gli ingredienti del fantasy ci sono tutti e a quelli che giudicano la saga come una mera scopiazzatura di Tolkien riuscita male, suggerisco di farsi una idea su quello che vuole il fantasy e su come ogni libro, per quanto parli di eroi, magia, avventura, elfi, gnomi e troll, possa essere unico nel suo stile. Ci sono libri fantasy che sono spazzatura, a parer mio Eragon o quelli della Troisi sono incidenti di percorso in questa letteratura. Dragonlance è una delle serie di fantasy che bisogna avere. E poi se giochi a D&D come fai a non leggerlo? L'unica pecca di questa serie è che è talmente infinita con tutti gli spin-off e one shot di autori diversi, che raccogliere tutti i volumi è una impresa disumana. Ma le pubblicazioni delle trilogie aiutano.

    ha scritto il 

  • 4

    Inizio col segnalare due piccoli difetti:
    1) il volume unico sarà anche + economico rispetto ai tre libri separati ma è molto (forse troppo) ingombrante per chi come me legge soprattutto sul pullman
    2) La mancanza di mappe dettagliate (l'unica che c'è è troppo generale x poter essere d'aiuto)
    Ott ...continua

    Inizio col segnalare due piccoli difetti: 1) il volume unico sarà anche + economico rispetto ai tre libri separati ma è molto (forse troppo) ingombrante per chi come me legge soprattutto sul pullman 2) La mancanza di mappe dettagliate (l'unica che c'è è troppo generale x poter essere d'aiuto) Ottimi personaggi e buona storia. Tas è quello che mi è piaciuto di più (grande dose di ironia)

    ha scritto il